VercelliOggi.it
Il primo quotidiano on line della provincia di Vercelli
Meteo.it
Borsa Italiana
27 May 2018 | Vai alla Prima Pagina
Il Santo del giorno
Cerco/Offro lavoro
PiemonteOggi.it
CasaleOggi.it
BiellaOggi.it
CuneoOggi.it
Dettaglio News
07/02/2018 - Vercelli Città - Cronaca

ACQUA PUBBLICA, LA FRETTA E' CATTIVA CONSIGLIERA - Improvvisa disponibilità di Iren ad anticipare: lasciando le cose come sono tratterebbe con l'Amministrazione eletta nel 2019 - Baratto in vista sulla governance?

ACQUA PUBBLICA, LA FRETTA E' CATTIVA CONSIGLIERA - Improvvisa disponibilità di Iren ad anticipare: lasciando le cose come sono tratterebbe con l'Amministrazione eletta nel 2019 - Baratto in vista sulla governance?


Acqua pubblica, timeo danaos et dona ferentes.

Dunque ci sarebbero novità per la tanto dibattuta questione riguardante il ritorno dell’acqua ai vercellesi.

***

Tutto d’un tratto, si viene a sapere – si legga il testo diramato dalla Propaganda di Palazzo Civico – che Iren ora sarebbe disposta ad anticipare il ritorno dell’acquedotto al Comune.

Prima erano assai restii, al punto che un’intervista dell’Estate scorsa rilasciata dal Presidente di Atena ( ora ha cambiato nome e si chiama Asm ),  metteva in guardia i vercellesi dicendo qualcosa come: quand’anche il Comune rientrasse in possesso delle reti non andrebbe da nessuna parte.

***

Ebbene, adesso invece tutto ok.

Anzi, si corre.

Se i patti parasociali dicevano che si sarebbe proceduto nel giugno – dicembre 2019, ora sembra possibile anticipare a gennaio 2019.

La fretta potrebbe essere cattiva consigliera.

Perché mai Iren dovrebbe – ora – consentire l’anticipo?

Una possibilità è questa.

***

Sappiamo che nel corso dell’ultima assemblea straordinaria,  di Atena, quella in cui si è deciso di cambiare nome ad Atena, chiamandola Asm e non “Ireti”, come avrebbe voluto Iren, il rappresentante del colosso emiliano - romagnolo - ligure – piemontese ( un Avvocato delegato a rappresentare il Socio ) è andato via un po’ scornato.

I rappresentanti del Comune nell’Assemblea dei Soci, infatti ( i Soci di Atena sono Comune di Vercelli, Iren e per uno zero virgola per cento anche qualche Comune della provincia) hanno detto: e no, Signori cari di Iren, noi sulla governance possiamo solo dire e sottoscrivere quanto ci ha autorizzato a fare il Consiglio Comunale.

***

Ma andiamo con ordine.

La governance di Atena Asm va modificata proprio perché ora la legge impone la separazione tra gestori e concessionari, sicchè bisogna che ci sia un organo di governo dei contratti e della distribuzione.

L’Organo può essere monocratico o collegiale.

Cioè una persona sola o almeno tre.

E' chiaro che se è composta da una sola persona (monocratico) questa persona è nominata da Iren, mentre se è composta da tre persone (collegiale) almeno una è di espressione del Comune di Vercelli, Socio di minoranza.

Superfluo dire che le preferenze di Iren sarebbero per l'organo monocraticoamente Iren.

E la deliberazione del Consiglio Comunale (allegata in pdf) dice: non toccate quell’argomento, per ora.

Mentre l’Avvocato che rappresentava Iren avrebbe magari (non eravamo lì a sentire, però non è del tutto peregrino pensarlo) che Andrea Coppo e Maura Forte sottoscrivessero ugualmente la modifica statutaria, lasciando poi all’assemblea decidere.

Particolare di assoluta rilevanza.

***

I due rappresentanti del Comune hanno detto no, ovviamente.

La delibera del Consiglio non li “facoltizzava”.

***

E nemmeno ora li facoltizza, perché non c’è un’altra delibera del Consiglio.

Quindi non possono pensare di accontentare ora i desiderata di Iren.

***

Perciò, se putacaso Iren volesse qualcosa come: vi do l’acqua in anticipo, ma voi mi date la modifica statutaria che a me garba, Iren sa già che la delibera adottata dal Consiglio non glielo permette: si legga bene il pdf qui sotto:

http://piemonteoggi.it/pdf_news/07022018132208_ATENAASMADEGUAMENTOSTATUTOGOVERNANCE.pdf

***

Poi c’è la grande questione: quanto lo paghiamo l’acquedotto?

Cioè, quanto è il “riscatto” della nostra roba?

E come lo paghiamo?

Perché è chiaro che se invece dei soldi quelli di Iren volessero altre azioni di Atena (che ora si chiama Asm spa) bisognerebbe stare molto, ma molto attenti a quello che si fa.

Soprattutto: chi stabilisce questi valori di concambio?

Il laconico comunicato della Propaganda di Palazzo Civico dice: i tecnici.

***

Ma il 24 novembre scorso il Consiglio Comunale ha detto un’altra cosa: Andrea Coppo e Maura Forte, per quel che riguarda i rapporti con Iren, sono praticamente commissariati.

Tutto deve passare in Prima e Quinta Commissione.

Ma vogliamo rivedere forse anche sulla faccenda acquedotto un remake di quello che è successo per l’illuminazione a Led?

Giammai.

***

Poi c’è il tema toccato nell’intervista agostana del Presidente di Atena – Asm: il Comune non ha un’Azienda per gestire l’acquedotto.

E invece sì – e qui sarebbe smentito – perché si pensa ad una rivisitazione dell’ Azienda Farmaceutica, che potrebbe incorporare anche questa funzione.

E quest’ultima potrebbe certo essere una bella cosa, da studiarsi ovviamente molto bene.

***

Quindi se i trionfalistici comunicati illustrano “L’idrico ai Vercellesi”, bisogna stare attenti che ciò non voglia dire calare di nuovo le brache per fare altri piaceri ad Iren e così tradurre “un’altra fetta di Vercelli a Iren, senza che la paghi”.

***

Ma soprattutto: operazioni di questo calibro che ora i patti parasociali affidano all’ Amministrazione che sarà eletta nel 2019, vogliamo credere che possano essere affrontati – per anticiparli quando non c’è motivo – da un’Amministrazione che sta su con le bretelle e che si è già distinta per una certa soggezione ad Iren?

                                                                ***




 


Ecco il comunicato di Palazzo Civico


L'idrico ai Vercellesi



Ieri pomeriggio il sindaco Maura Forte e l'assessore Andrea Coppo si sono incontrati con i vertici di Iren rappresentati dal presidente Paolo Peveraro e dall'amministratore delegato Massimiliano Bianco. 


Durante l'incontro si è discusso anche della possibilità di anticipare il distacco dell'idrico e affidare l'intera gestione al Comune di Vercelli. 


Iren ha dato piena disponibilità all'anticipo dell'operazione nella volontà comune di favorire lo sviluppo di Asm (già Atena) sul territorio. 


Le parti si sono accordate per avviare nell'arco di 60 giorni, con l'aiuto dei consulenti di parte, la stesura di un accordo completo da sottoporre successivamente all'approvazione del Consiglio Comunale.


 



NON SONO DISPONIBILI ALTRE IMMAGINI
CuneoOggi.it
Iscrizione R.O.C. n° 23836 - Data ultimo aggiornamento: 2 ottobre 2014 - Direttore responsabile: Guido Gabotto
Editrice: "PIEMONTE OGGI SRL" - P.I./C.F. 02547750022 - Via F. Petrarca 39 - Vercelli - Tel. 0161 502068 - Fax 0161 260982
Mail: info@biellaoggi.it - Note Legali - Privacy
Supporto tecnologico: Etinet s.a.s - 12038 Savigliano (CN) - www.etinet.it