VercelliOggi.it
Il primo portale quotidiano della provincia di Cuneo
Meteo.it
Borsa Italiana
lunedì 25 ottobre 2021 | Vai alla Prima Pagina
Il Santo del giorno
Cerco/Offro lavoro
PiemonteOggi.it
CasaleOggi.it
BiellaOggi.it
CuneoOggi.it
Dettaglio News
30/01/2013 - Cuneo - Cronaca

ALBA - Badante romena perseguitata dal suo ex fidanzato - La difende l’anziano di cui si prende cura, ma viene aggredito

ALBA - Badante romena perseguitata dal suo ex fidanzato - La difende l’anziano di cui si prende cura, ma viene aggredito
Una denuncia per violenze in caserma

Un 35enne disoccupato romeno con predenti penali a carico che vive ad Asti è stato denunciato dai Carabinieri della Compagnia di Alba per i reati di atti persecutori (Stalking), minacce e lesioni personali. Le indagini dei Carabinieri sono partite alcuni giorni fa quando una 26enne romena, anche lei abitante ad Asti ma che fa la badante a casa di un 90enne dirigente aziendale in pensione di Alba, ha denunciato in caserma una serie di atti persecutori, vessazioni, minacce ed anche aggressioni fisiche ad opera del romeno suo ex fidanzato. In qualche caso, come hanno poi accertato i militari, lo stalker, sapendo dove lavorava la sua ex, è riuscito a recarsi a casa dell’anziano che lei assisteva in una palazzina residenziale del centro storico per persuaderla a tornare insieme a lui con minacce e vessazioni di vario tipo. La sera dell’Epifania, durante l’ennesimo litigio tra i due, l’anziano è anche intervenuto per dissuadere il giovane a lasciar perdere la ragazza ed è stato preso a schiaffi da questo cadendo per terra tanto da dovere ricorrere poi alle cure mediche. Se la è cavata fortunatamente con qualche giorno di prognosi senza ulteriori conseguenze. I Carabinieri hanno anche raccolto la vicini di casa ed amici della giovane perseguitata, oltre ad acquisire i tabulati telefonici e le minacce fatte alla ragazza sul suo profilo di Facebook. Il Giudice, ricevuta l’informativa di reato dei Carabinieri di Alba sulla vicenda, ha applicato all’indagato di provvedimento cautelare del divieto di avvicinamento e di comunicare con la vittima. I militari vigileranno ora per verificare che il romeno si attenga a tali prescrizioni altrimenti, come prevede la legge sullo stalking rischia di finire in carcere.    

NON SONO DISPONIBILI ALTRE IMMAGINI
CuneoOggi.it - Network © - Blog
Vercelli Oggi.it Sas Di G.Gabotto & C. - P.I. 02685460020- Direttore: Guido Gabotto
Numero telefonico unico, anche Whatsapp: 335 8457447
Mail: info@cuneooggi.it - Note Legali - Privacy
Supporto tecnologico: Etinet s.r.l - 12038 Savigliano (CN) - www.etinet.it