VercelliOggi.it
Il primo portale quotidiano della provincia di Cuneo
Meteo.it
Borsa Italiana
mercoledì 24 febbraio 2021 | Vai alla Prima Pagina
Il Santo del giorno
Cerco/Offro lavoro
PiemonteOggi.it
CasaleOggi.it
BiellaOggi.it
CuneoOggi.it
Dettaglio News
25/01/2012 - Cuneo - Cronaca

ALBA - Dopo aver forzato la cassaforte di una villetta, uno dei 4 ladri si ferisce e la banda viene sgominata dai carabinieri

ALBA - Dopo aver forzato la cassaforte di una villetta, uno dei 4 ladri si ferisce e la banda viene sgominata dai carabinieri
Gli oggetti usati dai ladri

E’ finita male ieri ad un gruppo di 4 nomadi “sinti”, tutti con numerosi precedenti penali alle spalle per reati contro il patrimonio che vivono ad Asti, arrestati dai Carabinieri della Compagnia di Alba in collaborazione con i colleghi di Villanova D’asti e gli Agenti della Polizia Municipale di Alba e Guarene per il reato di tentato furto aggravato in concorso poi trasferiti nel carcere albese. Ieri mattina i nomadi, dopo aver forzato la porta d’ingresso di una villetta di proprietà di un impiegato a Castellero (piccolo comune della Provincia di Asti), avevano individuato una cassaforte a muro e, mediante un flessibile elettrico, avevano iniziato a tagliarla. Ad un certo punto però l’utensile non ha funzionato come avrebbe dovuto colpendo violentemente al volto il ladro che lo stava maneggiando il quale ha iniziato a perdere molto sangue dall’occhio sinistro. I “sinti”, vista la situazione, hanno rinunciato di portare a termine il furto e, dopo aver prelevato una tovaglia dalla cucina dell’abitazione del derubato con cui hanno cercato di tamponare la ferita del loro complice, si sono allontanati tutti e quattro in gran fretta a bordo di un’Alfa Romeo. L’auto veniva però notata da alcuni vicini di casa che informavano i Carabinieri della Compagnia di Villanova D’asti e scattavano immediatamente le ricerche dei malfattori non solo in provincia di Asti ma estese anche alle vicine di Cuneo e Torino. L’auto segnalata veniva notata, qualche ora più tardi, da una pattuglia della Polizia Municipale di Alba alla periferia cittadina in corso Asti. Ai Vigili Urbani i quattro chiedevano dove fosse l’ospedale perché avevano un ferito a bordo e gli agenti, dopo avere indicato loro l’ospedale, si insospettivano ed informavano immediatamente i Carabinieri di Alba che bloccavano al pronto soccorso il giovane “sinti” ferito all’occhio durante il furto finito male. Dei suoi complici però nessuna traccia perché, dopo averlo lasciato al pronto soccorso, si erano allontanati per non rischiare di essere individuati. I Carabinieri di Alba e Villanova D’asti non si sono però dati per vinti e si sono appostati all’esterno dell’ospedale di Alba in attesa che tornassero i tre complici del nomade ferito ed in effetti, dopo alcune ore, sono arrivati e li hanno catturati.  All’interno della loro auto i militari hanno rinvenuto e sequestrato la tovaglia intrisa di sangue prelevata a casa del derubato per tamponare il sangue del complice ferito e due radio ricetrasmittenti in grado di captare le frequenze delle Forze di Polizia. Inoltre, nel bagagliaio dell’auto, era stato ricavato un vano nascosto probabilmente usato per depositare il frutto dei “colpi” da loro messi a segno. Dell’arresto è stato informato il Pubblico Ministero di turno della Procura della Repubblica di Alba Dott.ssa Donatella Masia e su di loro sono tuttora in corso indagini da parte dei Carabinieri di Alba e Villanova



D’ASTI perché si ritiene possano essere gli esecutori materiali di furti in abitazione con taglio di casseforti simili a quello commesso ieri.

NON SONO DISPONIBILI ALTRE IMMAGINI
CuneoOggi.it - Network © - Blog
Vercelli Oggi.it Sas Di G.Gabotto & C. - P.I. 02685460020- Direttore: Guido Gabotto
Numero telefonico unico, anche Whatsapp: 335 8457447
Mail: info@cuneooggi.it - Note Legali - Privacy
Supporto tecnologico: Etinet s.r.l - 12038 Savigliano (CN) - www.etinet.it