VercelliOggi.it
Il primo portale quotidiano della provincia di Cuneo
Meteo.it
Borsa Italiana
martedì 7 dicembre 2021 | Vai alla Prima Pagina
Il Santo del giorno
Cerco/Offro lavoro
PiemonteOggi.it
CasaleOggi.it
BiellaOggi.it
CuneoOggi.it
Dettaglio News
21/01/2012 - Cuneo - Cronaca

ALBA - Quando Monsu Travet alza il gomito - Impiegato 30enne ubriaco alla guida forza un posto di blocco, ma poi si pente e va a costituirsi - Quante lacrime innocenti può costare una mezza bottiglia di alcool?

ALBA - Quando Monsu Travet alza il gomito - Impiegato 30enne  ubriaco alla guida  forza un posto di blocco, ma poi si pente e va a costituirsi - Quante lacrime innocenti può costare una mezza bottiglia di alcool?
Controlli da parte dei Carabinieri di Alba


Nei giorni scorsi ci è stata raccontata una storia veramente tremenda.


Una famigliola felice  - papà, mamma, bimba di 4 anni – stava tranquillamente percorrendo in automobile la strada che li avrebbe condotti a casa.


Una giornata tranquilla, una famiglia felice, un futuro all’orizzonte traguardato proprio da quella strada sulla quale si viaggia sereni.


Poi, tutto finisce.


La fine ha le sembianze di un pazzoide che si è messo alla guida ubriaco e che piomba all’improvviso, contromano, sull’utilitaria condotta da papà.


Papà che muore, sul colpo, insieme alla mamma. La bimba si salva per miracolo.


Si salva per modo di dire. Perché la mezza bottiglia di qualche intruglio alcoolico tracannata dall’assassino le ha segnato la vita.


Chi la tirerà su? Come farà senza genitori? Certo, seguendo le Sue misteriose vie, una Provvidenza talvolta veramente difficile da comprendere ci penserà.


Assumerà il volto e il cuore di persone buone che si occuperanno della piccola.


Ma quella mezza bottiglia di qualche intruglio pestilenziale, quante lacrime avrà fatto sgorgare?


E le lacrime, si possono misurare in centilitri, litri, metri cubi?


C’è una unità di misura per il dolore di una bambina che di papà e mamma conserverà solo il rarefatto ricordo bruciato in uno schianto?


Diciamo grazie alle Forze dell’Ordine che non abbassano la guardia, ma pensiamo sempre a fatti come questo, perché non bisogna stancarsi di parlarne con tutti quelli che alla vita danno il valore di una mezza bottiglia di qualche porcheria.


 


E’ stata una nottata movimentata quella appena trascorsa per i Carabinieri della Compagnia di Alba, diretti dal Comandante Nicola Ricchiuti


Un 30enne, pubblico dipendente incensurato che abita nella Langhe, alla guida della sua auto sportiva, alle tre della notte, ha forzato un posto di blocco dei Carabinieri dinanzi alla stazione ferroviaria non fermandosi all’alt e dando così origine ad un inseguimento da parte di due gazzelle del Radiomobile per le vie della città, riuscendo poi a far perdere le proprie tracce sulla tangenziale.


Sono state diramate le ricerche dell’auto e, due ore più tardi, il mezzo è stato nuovamente intercettato e bloccato dai Carabinieri proprio nei pressi della loro caserma. Il conducente, in stato di evidente alterazione derivante dall’abuso di alcool, si è scusato con i militari per ciò che aveva fatto dicendo di non essersi fermato per timore che gli venisse ritirata la patente, ma poi, preso dal rimorso, aveva deciso di recarsi in caserma.


Paura fondata la sua dal momento che quella guida spericolata gli è costata molto cara. I Carabinieri, una volta sottoposto alla prova dell’etilometro, hanno riscontrato un tasso superiore ad 1,5% e lo hanno denunciato alla Procura della Repubblica di Alba per il reato di guida in stato di ebbrezza, ritirato la patente di guida, sequestrato l’auto, sottratto in totale 31 punti dalla sua patente e contestato sanzioni per 800,00 euro sia per l’abuso di alcool e sia per non essersi fermato all’alt.


Sempre nella notte sono stati denunciati altri 3 automobilisti per abuso di alcool:


-         un marocchino 40enne pregiudicato che vive a Bra che guidava ubriaco e senza patente in quanto non l’aveva mai conseguita ed a cui è stata anche sequestrata l’auto;


-         un operaio 20enne di Alba, a cui già l’anno scorso i Carabinieri avevano ritirato la patente sempre per guida in stato d’ebbrezza;


-         infine un 45enne bulgaro che vive a Cortemilia che guidava con un tasso alcolemico del 2,3% (quasi cinque volte superiore al limite di legge).


Durante la notte i Carabinieri di Alba hanno anche sequestrato alcune dosi di sostanza stupefacente (2 grammi di hascish e 3 grammi di marjiuanA) ad uno studente 18enne albese ed a un marocchino 19enne che vive in città, entrambi fermati nella centrale Piazza Savona con indosso la droga. Per loro è scattata la segnalazione alla Prefettura di Cuneo quali assuntori di sostanze stupefacenti.                                  


                                                                      


                                          


 

NON SONO DISPONIBILI ALTRE IMMAGINI
CuneoOggi.it - Network © - Blog
Vercelli Oggi.it Sas Di G.Gabotto & C. - P.I. 02685460020- Direttore: Guido Gabotto
Numero telefonico unico, anche Whatsapp: 335 8457447
Mail: info@cuneooggi.it - Note Legali - Privacy
Supporto tecnologico: Etinet s.r.l - 12038 Savigliano (CN) - www.etinet.it