VercelliOggi.it
Il primo portale quotidiano della provincia di Cuneo
Meteo.it
Borsa Italiana
giovedì 9 dicembre 2021 | Vai alla Prima Pagina
Il Santo del giorno
Cerco/Offro lavoro
PiemonteOggi.it
CasaleOggi.it
BiellaOggi.it
CuneoOggi.it
Dettaglio News
30/04/2013 - Cuneo - Cronaca

ALBA - Camionista di origini pugliesi perseguitava l’ex moglie: è stato smascherato dai Carabinieri per atti persecutori

ALBA  - Camionista di origini pugliesi perseguitava l’ex moglie: è stato smascherato dai Carabinieri per atti persecutori
Gli accertamenti dei Carabinieri

Un autotrasportatore 58enne, originario di Altamura in provincia di Bari, è stato denunciato dai Carabinieri della Compagnia di Alba per i reati di atti persecutori, lesioni personali e minacce ai danni della ex moglie, una infermiera albese di 50 anni.



In realtà il matrimonio tra i due che non hanno figli, dopo una ventina d’anni, era naufragato nell’estate del 2011 a causa di una serie di incomprensioni, lui molto geloso non voleva che la moglie lavorasse ancora in ospedale e voleva imporgli di licenziarsi per restare a casa. Lei, molto legata al suo lavoro, aveva quindi deciso di separarsi legalmente dal marito.


Ad inizio di quest’anno però la coppia ha iniziato nuovamente a frequentarsi, dopo una separazione durata più di un anno e mezzo, decidendo di convivere nuovamente insieme nell’appartamento della donna al quartiere di San Cassiano. All’inizio le cose sembravano procede bene tra loro, ma lui ha ricominciato ad insistere con scenate di gelosia e minacce per indurla a licenziarsi e restare a casa. A quel punto l’infermiera, dopo una convivenza durata solo un paio di mesi nel tentativo di salvare quella relazione ultra ventennale, lo ha lasciato nuovamente mettendolo fuori casa e lui è andato a vivere da solo a Bra.


Da quel momento sono però iniziate da parte del camionista le minacce, le aggressioni per strada ai danni dell’ex moglie che in qualche occasione riportava anche lievi lesioni al viso per gli schiaffi od i pugni presi in faccia. Il suo ex la pedinava continuamente aspettandola sotto casa o recandosi anche nel reparto dell’ospedale dove lei lavora con un comportamento ossessivo e persecutorio. Allora la donna si è decisa a denunciare il suo ex dai Carabinieri di Alba i quali hanno avviato le indagini sulla vicenda. Sono stati convocati in caserma alcuni colleghi e amici della donna ed hanno tutti confermato la presenza del suo ex marito anche in corsia all’ospedale od i litigi per strada.


Ultimati gli accertamenti i Carabinieri hanno denunciato l’uomo alla Procura della Repubblica di Alba che ha emesso a suo carico un provvedimento di divieto di avvicinamento alla vittima, notificatogli nei giorni scorsi. Da quel momento lui non si è più avvicinato all’ex moglie, né l’ha molestata o minacciata e se dovesse ancora farlo per lui scatterebbero immediatamente le manette come prevede la normativa sul contrasto al fenomeno dello stalking.                    


 

NON SONO DISPONIBILI ALTRE IMMAGINI
CuneoOggi.it - Network © - Blog
Vercelli Oggi.it Sas Di G.Gabotto & C. - P.I. 02685460020- Direttore: Guido Gabotto
Numero telefonico unico, anche Whatsapp: 335 8457447
Mail: info@cuneooggi.it - Note Legali - Privacy
Supporto tecnologico: Etinet s.r.l - 12038 Savigliano (CN) - www.etinet.it