VercelliOggi.it
Il primo portale quotidiano della provincia di Cuneo
Meteo.it
Borsa Italiana
10 December 2019 | Vai alla Prima Pagina
Il Santo del giorno
Cerco/Offro lavoro
PiemonteOggi.it
CasaleOggi.it
BiellaOggi.it
CuneoOggi.it
Dettaglio News
14/04/2018 - Vercelli Città - Mondi Vitali

APERTURA ANGOLARE - La rubrica sulla Pro di Enrico De Maria - I bianchi ad Empoli - Che Eupalla ce la mandi buona

APERTURA ANGOLARE - La rubrica sulla Pro di Enrico De Maria - I bianchi ad Empoli - Che Eupalla ce la mandi buona
Arbitro Pillitteri di Palermo

( edm ) - A che cosa può aggrapparsi la Pro che, oggi, al “Castellani” di Empoli se la vede con la squadra che sta stravincendo il campionato?

 

A ben poco, ma vale la pena di tentare.

 

Innanzitutto al fatto che è stata l’ultima squadra a sconfiggere i toscani: accadde l’11 novembre dello scorso anno al “PIola”, quando i gol di Firenze e Castiglia rimontarono la rete di apertura di Caputo.

 

Fu quella la miglior gara della gestione Grassadonia 1.0. La gara delle illusioni, dopo la vittoria esterna, sette giorni prima, di Novara.

 

Era il girone di andata, purtroppo sembra preistoria. Quella bella Pro non c’è più.

 

Si è evaporata nelle sue innumerevoli contraddizioni, quasi amletiche.

 

Se la gioca alla pari con tutte, ma non riesce a vincere: l’ultimo successo, sulla Cremonese, risale al 3 febbraio e anche contro il Novara c’è stata la sconfortante conferma di una squadra che non solo sa tener testa alle avversare, ma che riesce a imporsi sul piani del gioco. Però che non segna mai, mai, mai, proprio mai. 

 

Risultato dell’andata a parte, la Pro può contare anche sulla settimana più incredibile del calcio italiano, con il miracolo della Roma, il quasi miracolo della Juve e il miracolo all’incontrario della Lazio, e sperare di inserirsi nella catena dei risultati quotati mille a uno, ma poi avveratisi.

Sperare in un punto, se non addirittura in tre, oggi al “Castellani” equivale a vincere la lotteria Italia o centrare due scale reali in due mani consecutive al poker.

 

L’Empoli di Andreazzoli, che ha tra i suoi punti fermi quel Luperto che, lo scorso torneo, fece tanto bene qui da noi, sembra obiettivamente fuori dalla nostra portata.

 

Per giunta, la Pro dovrà rinunciare all’esperienza di Bergamelli che, nel derby di domenica scorsa, ha riportato un serio incidente muscolare e ciò aggrava, e non di poco, la situazione.

 

In settimana, la parola d’ordine che è circolata ad ogni latitudine era “non mollare”.

 

L’hanno ripetuta tutti, dirigenti, tecnico e giocatori, ma, obiettivamente, i tifosi sembrano rassegnati, al punto che non sono riusciti ad organizzare nemmeno un pullman per Empoli.

 

Altre volte in situazioni analoghe, la squadra di Grassadonia è comunque riuscita a dare il meglio di se stessa, e dunque aggrappiamoci pure alla speranza, ricordando che martedì riceveremo il Pescara.

 

Oggi Grassadonia sistemerà probabilmente Berra al posto di Bergamelli, confermerà il centrocampo titolare e, davanti, sceglierà due fra Reginaldo,Morra, Rovini e Raicevic.

 

E che Eupalla ce la mandi buona.

 

Si gioca alle 15 agli ordini di Pillitteri, da Palermo.

 

NON SONO DISPONIBILI ALTRE IMMAGINI
CuneoOggi.it - Network © - Blog
Vercelli Oggi.it Sas Di G.Gabotto & C. - P.I. 02685460020- Direttore: Guido Gabotto
Numero telefonico unico, anche Whatsapp: 335 8457447
Mail: info@cuneooggi.it - Note Legali - Privacy
Supporto tecnologico: Etinet s.r.l - 12038 Savigliano (CN) - www.etinet.it