VercelliOggi.it
Il primo portale quotidiano della provincia di Cuneo
Meteo.it
Borsa Italiana
venerdì 25 settembre 2020 | Vai alla Prima Pagina
Il Santo del giorno
Cerco/Offro lavoro
PiemonteOggi.it
CasaleOggi.it
BiellaOggi.it
CuneoOggi.it
Dettaglio News
26/05/2017 - Vercelli Città - Cronaca

APPALTO ENAL: IL COMUNE CONFERMEREBBE CHE IL REQUISITO ESCLUDENTE UNA DELLE DUE DITTE INTERESSATE SIA STATO PREVISTO QUANDO ERANO GIA' NOTE - Ma il Comunicato di Palazzo Civico afferma la correttezza delle operazioni di gara

APPALTO ENAL: IL COMUNE CONFERMEREBBE CHE IL REQUISITO ESCLUDENTE UNA DELLE DUE DITTE INTERESSATE SIA STATO PREVISTO QUANDO ERANO GIA' NOTE - Ma il Comunicato di Palazzo Civico afferma la correttezza delle operazioni di gara
Maura Forte ed Enrico Cremonesi


( g. g. ) - La Propaganda di Palazzo Civico diffonde un comunicato – a proposito della piscina Ex Enal e dell’affidamento di questa gestione estiva - che ci pare confermi la sostanza del nostro articolo.

 

Leggi anche:

 

http://vercellioggi.it/dett_news.asp?titolo=ENAL__SBARAGLIATO_IL_CONCORRENTE_CHE_NON_HA_IMPIANTI_DA_600_METRI_QUADRI_- &id=73562&id_localita=2  

 

Pubblichiamo di seguito integralmente il Comunicato.


Se ci sbagliassimo saremmo lieti di prenderne atto, ma il testo dice – in sostanza, ma di seguito è integrale che:

 

  1. è stata pubblicata una richiesta di manifestazione di interesse, rispetto alla quale hanno risposto due ditte (ora è ufficiale), una di queste la aggiudicataria;

     

  2. successivamente alla presentazione delle (due) manifestazioni di interesse è stato pubblicato il bando con la clausola definitiva relativa al requisito della gestione di un impianto di 600 metri quadri.

     

    Quindi non vediamo dove la nostra informazione sia stata imprecisa e tanto meno dove siano state “prodotte speculazioni”, sempre che il comunicato palatino si riferisca ( e ci pare difficile ) a noi.

     

    La seconda ditta desiderosa di partecipare non ha potuto farlo perché il proprio impianto, che gestisce con merito da anni a Vinovo, non misura 600 metri quadri.

     

    Appare di intuitiva evidenza che se davvero l’Amministrazione avesse inteso dialogare con contraenti che fossero stati in possesso di “un’adeguata esperienza nel settore e ciò proprio per evitare spiacevoli e manifeste inefficienze riscontrate in precedenti occasioni”, considerando integrata tale esperienza nella gestione di specchi d’ acqua con quella metratura, nulla le avrebbe impedito di porre questo elemento tra i requisiti già chiari in sede di acquisizione di manifestazione di interesse.

     

    Infine, l’accenno alle “opportune Sedi” nelle quali sarà tutelata – non solo dal Comune -  l’ immagine dell’Ente, appare alla stregua di un verosimile presagio: forse non ci saranno solo problemi di immagine, ma anche di tutela delle ragioni della Ditta che ha dovuto rinunciare, ricorrendo alla Giustizia Amministrativa.

     

    Ma ecco il testo del comunicato:

     

    ***

     

     

    Spiace che intorno agli atti dell’Amministrazione che, come tali, sono pubblici e a disposizione di ogni cittadino quasi in tempo reale sul sito istituzionale, vengano prodotte speculazioni da chi in qualche modo e comunque pensa – speriamo in buona fede – di fare in tal modo il bene della Città.

     

    In questa occasione mi riferisco alla vicenda dell’aggiudicazione della gestione della piscina cosiddetta ex ENAL.

     

    Abbiamo cominciato con l’acquisizione delle manifestazioni d’interesse per tale compito e ne sono giunte due.

     

    Abbiamo quindi proceduto alla predisposizione e alla pubblicazione del bando vero e proprio inviandolo direttamente a cinque ditte (le due che avevano manifestato interesse e altre tre che negli scorsi anni avevano intessuto rapporti in merito con l’Amministrazione).

     

    Chiunque sul sito internet istituzionale del Comune ha potuto prendere visione delle condizioni per l’affidamento che chiedevano, oltre a quanto previsto dal Codice degli Appalti, un’adeguata esperienza nel settore e ciò proprio per evitare spiacevoli e manifeste inefficienze riscontrate in precedenti occasioni.

     

    Solo una ditta ha risposto al bando e, possedendo la stessa le caratteristiche che la Legge prevede, ad essa è stata aggiudicata la gestione della piscina che verrà a breve aperta.

     

    Ancora una volta, quindi, abbiamo agito nella massima correttezza giuridico amministrativa che caratterizza sin dal momento dell’insediamento il nostro agire.

     

    Ancora una volta, quindi, la doverosa attenzione nei confronti dei nostri concittadini e il rigoroso rispetto della Legge.

     

    Resta inteso che l’immagine dell’Ente verrà tutelata nelle opportune sedi nei confronti di chi getta discredito con notizie tendenziose.

     

     

    Maura Forte

     

NON SONO DISPONIBILI ALTRE IMMAGINI
CuneoOggi.it - Network © - Blog
Vercelli Oggi.it Sas Di G.Gabotto & C. - P.I. 02685460020- Direttore: Guido Gabotto
Numero telefonico unico, anche Whatsapp: 335 8457447
Mail: info@cuneooggi.it - Note Legali - Privacy
Supporto tecnologico: Etinet s.r.l - 12038 Savigliano (CN) - www.etinet.it