VercelliOggi.it
Il primo portale quotidiano della provincia di Cuneo
Meteo.it
Borsa Italiana
giovedì 28 ottobre 2021 | Vai alla Prima Pagina
Il Santo del giorno
Cerco/Offro lavoro
PiemonteOggi.it
CasaleOggi.it
BiellaOggi.it
CuneoOggi.it
Dettaglio News
27/01/2015 - Lungosesia Ovest e Baraggia - Cronaca

ASSALTO ALLA FIDELITAS: UN LAVORO IN GRANDE STILE FINITO MALE - Otto automezzi incendiati per coprire la fuga - Commando di almeno 10 uomini armati fino ai denti - Il "sistema sicurezza" di Vercelli ha funzionato alla grande

ASSALTO ALLA FIDELITAS: UN LAVORO IN GRANDE STILE FINITO MALE - Otto automezzi incendiati per coprire la fuga - Commando di almeno 10 uomini armati fino ai denti - Il "sistema sicurezza" di Vercelli ha funzionato alla grande
A dx la coda verso Vercelli - Al centro il Caterpillar - A sx il Sig Salvatore

 

Aggiornamento ore 9 -

Un lavoro in grande stile, preparato sicuramente da mesi e curando ogni dettaglio.

La banda di malviventi che ha tentato l’assalto stamane – 27 gennaio 2015 – alla sede dello stabilimento “Fidelitas”, l’agenzia di Guardie Giurate al confine tra Caresanablot e Quinto Vercellese, che si occupa anche di trasporto valori non ha lasciato nulla al caso.

Anche le vie di fuga sono state accuratamente protette mettendo di traverso e incendiando alcune vetture, furgoni e persino un camion lungo le direttrici strategiche.

Un autocarro è stato posto sulla carreggiata tra Vercelli e Caresanablot.

Un’automobile Mercedes tra Vercelli e Quinto.

Un Ducato a Villarboit.

Un’altra automobile in Frazione San Marco di Villarboit ed un’altra ancora in Via Regina Margherita in centro paese.

Due automobili anche sulla strada tra Quinto e Collobiano.

E infine un furgone sulla strada tra Caresanablot – Bivio di Quinto e Greggio.

Fa un totale – salvo errori – di otto automezzi rubati, portati sul posto, incendiati per fare largo dapprima al massiccio Caterpillar che avrebbe dovuto sfondare dapprima la recinzione dell’area e poi il muro perimetrale dello stabilimento che riceve il contenuto dei furgoni Portavalori.

I Vigili del Fuoco di Vercelli hanno impiegato ore per sedare le fiamme e rimuovere i mezzi.

Qualcosa però è andato storto ed il commando – ben superiore alle cinque unità inizialmente rilevate: si contano non meno di una decina di complici e le prime indiscrezioni (tutte da verificare) direbbero di persone che parlano lingua italiana con una marcata inflessione vernacolare – si è subito trovato a mal partito.

Dapprima ha funzionato la serie di protocolli di sicurezza interni all’Azienda, la Fidelitas, i cui Operatori in turno non hanno – pur comprensibilmente emozionati – sbagliato una mossa.

La prima auto delle Forze dell’Ordine a raggiungere l’obbiettivo è stata la pattuglia dei Carabinieri.

A poca distanza quelle della Polizia Stradale di Vercelli e Varallo (che perlustravano come da programmi predefiniti il territorio), con i Colleghi di  Volante e Mobile.

Le pattuglie hanno – più o meno nei pressi di Quinto – intercettato i malviventi (o almeno un gruppo consistente di essi, circa una decina) che a piedi si sono dati alla macchia non senza esplodere numerosi colpi di arma da fuoco all'indirizzo della Polizia poco dopo le ore 3.

E’ ormai caccia all’uomo in tutta la Baraggia, anche se verosimilmente altre vetture stavano ad attendere il commando per coprire e rendere possibile la fuga in autostrada.

Il Questore di Vercelli, Salvatore Pagliazzo Bonanno, raggiunto telefonicamente in prima mattina, a parte il doveroso riserbo sui particolari tecnici dell’operazione, lascia tuttavia un commento di comprensibile soddisfazione per la risposta efficiente e pronta del “sistema” sicurezza di Vercelli: tutto ha funzionato; il monitoraggio del territorio è continuo ed ha permesso una decisiva tempestività di intervento.

 Aggiornamenti nelle prossime ore.

Guarda anche:

http://www.vercellioggi.it/dett_news.asp?titolo=ASSALTO_ALLO_STABILIMNETO_FIDELITAS_-_&id=60676&id_localita=22

VercelliOggi.it è e sarà sempre gratuito.

 

Puoi aiutarci a crescere effettuando una libera donazione nelle modalità seguenti, illustrate cliccando questo link:

 

http://www.vercellioggi.it/donazioni.asp

 

Commenta la notizia su https://www.facebook.com/groups/vercellioggi

 

NON SONO DISPONIBILI ALTRE IMMAGINI
CuneoOggi.it - Network © - Blog
Vercelli Oggi.it Sas Di G.Gabotto & C. - P.I. 02685460020- Direttore: Guido Gabotto
Numero telefonico unico, anche Whatsapp: 335 8457447
Mail: info@cuneooggi.it - Note Legali - Privacy
Supporto tecnologico: Etinet s.r.l - 12038 Savigliano (CN) - www.etinet.it