VercelliOggi.it
Il primo portale quotidiano della provincia di Cuneo
Meteo.it
Borsa Italiana
domenica 28 novembre 2021 | Vai alla Prima Pagina
Il Santo del giorno
Cerco/Offro lavoro
PiemonteOggi.it
CasaleOggi.it
BiellaOggi.it
CuneoOggi.it
Dettaglio News
20/06/2012 - Regione Piemonte - Sport

BIELLA – We are back – XXVIII Giochi Nazionali Estivi Special Olympics a Biella.

BIELLA – We are back – XXVIII Giochi Nazionali Estivi Special Olympics a Biella.
Il braciere con la fiamma olimpica

Sono ufficialmente
iniziati i ventisettesimi Giochi Special Olympics a Biella. La città si è
vestita bene per accogliere questa moltitudine di atleti, famigliari e
volontari. Il 19 giugno nello stadio Lamarmora è avvenuta la splendida
cerimonia di apertura di questi giochi. Più di 7.000 persone ad assistere all’evento.
2.000 atleti, 3.000 famigliari. Atleti provenienti da Austria, Francia, Canada,
Olanda, San Marino e da tutte le regioni italiane. Più di 150 le associazioni
di sport per disabili presenti. Insomma un grandissimo evento che torna a
Biella dopo la splendida edizione del 2008. Lo slogan di questa edizione è
infatti “We are back”, siamo tornati. Gli Special Olympics organizzano eventi e
allenamenti per persone con disabilità intelletiva e per ogni livello di
abilità. Sono nati nel 1968 da un idea di Eunice
Kennedy Shriver
negli Stati Uniti. L’associazione è membro di
SportAccord ed è riconosciuta dal Comitato Olimpico Internazionale. In Italia
vengono riconosciuti dal CONI nel 2004 come associazione benemerita e dal CIP
dal 2008. Biella, vestita di bianco e rosso, è in fermento per l’inizio dei
giochi. Lo stadio Lamarmora gremito di gente. Finalmente l’annuncio: la
cerimonia di apertura sta per iniziare. Una pattuglia di cinque paracadutisti
si butta sopra lo stadio dando ufficialmente il via alla cerimonia. Dopo l’atterraggio
dei parà è il momento dell’ingresso degli atleti e delle associazioni. I tamburi
scandiscono il momento ed è vera festa. Il pubblico presente applaude per un’
ora intera salutando tutti gli atleti. Ragazzi, volontari, accompagnatori,
tutti emozionati e felici per questa splendida accoglienza. Il tempo non è dei
migliori e inizia anche a piovere, ma questo non sembra spaventare ne partecipanti
ai giochi ne spettatori. Sul palco giungono finalmente le autorità. Il sindaco Dino Gentile sottolinea la grande occasione che ha
Biella per accogliere al meglio tutti gli atleti «questa è una grande occasione per
tutti, sia per la città che per gli atleti. Per la città di Biella perché può
dimostrare a tutti di essere in grado di ospitare un evento di tale importanza
e per gli atleti, è la loro grande occasione per vincere e per dare il massimo
».
Il vice presidente della provincia di Biella rimarca il fatto che «per
tutta la durata dei giochi saremo tutti vincitori
». I giochi infatti
dureranno dal 18 giugno al 24 giugno. Commosse e particolarmente sentite le
parole di Charlie Cremonte, responsabile del
Comitato Organizzatore Locale dei Giochi, «il vero motore di tutta la manifestazione
non è l’organizzazione ma siete voi atleti, senza di voi tutto questo non
sarebbe potuto esistere
». Dopo l’inno della manifestazione cantato da
un coro internazionale di bambini e composto dagli Efrem
è giunto il momento degli ospiti, salgono sul palco il ciclista Claudio Chiappucci, vincitore di tre vittorie al Tour
de France e una al Giro d’Italia, Daniele Massaro,
ex stella del Milan , Loris Capirossi, campione di motociclismo ritiratosi da
poco. Proprio Capirossi dice «questa sera è la vittoria più bella della
mia carriera. Guardare negli occhi questi ragazzi, i loro famigliari, è un
emozione unica e indescrivibile. Sono io che ringrazio voi per avermi permesso
di essere qui
». Il vescovo della diocesi di Biella, mons. Gabriele Mana
ha un sogno «sogno Olimpiadi per abili e disabili insieme, con la stessa
organizzazione, nello stesso momento, nella stessa città, con la stessa
attenzione mediatica, solo così finalmente ci sarà dignità per tutti. Queste sono
Olimpiadi speciali per persone molto speciali. I veri vincitori sono i
famigliari, che si portano sulle spalle il dolore della malattia
». Immancabili
i campioni biellesi: Enrico Pozzo, ginnasta ed Elena Romagnolo, specialista nei
300 siepi e mezzofondo. Verso le 22.00 entra nello stadio la fiamma olimpica. Lo
stadio si ammutolisce emozionato, all’accensione del tripode il pubblico
scoppia in un applauso entusiasta. Il sindaco dichiara ufficialmente aperti gli
Special Olympics 2012 e gli atleti pronunciano il doveroso giuramento. Ancora spettacolo
in questa cerimonia con i fantastici Sonics, la compagnia torinese di acrobati
che dal 2001 affascina l’Italia e non solo. E per concludere le risate con il
comico di Zelig Giancarlo Kalabrugovic. Una cerimonia stupenda per una
settimana stupenda.

CuneoOggi.it - Network © - Blog
Vercelli Oggi.it Sas Di G.Gabotto & C. - P.I. 02685460020- Direttore: Guido Gabotto
Numero telefonico unico, anche Whatsapp: 335 8457447
Mail: info@cuneooggi.it - Note Legali - Privacy
Supporto tecnologico: Etinet s.r.l - 12038 Savigliano (CN) - www.etinet.it