VercelliOggi.it
Il primo portale quotidiano della provincia di Cuneo
Meteo.it
Borsa Italiana
giovedì 28 ottobre 2021 | Vai alla Prima Pagina
Il Santo del giorno
Cerco/Offro lavoro
PiemonteOggi.it
CasaleOggi.it
BiellaOggi.it
CuneoOggi.it
Dettaglio News
01/09/2021 - Biella - Sport

CAMPIONATO INTERNAZIONALE D’ITALIA UNDER 16 GOLF CLUB BIELLA LE BETULLE – Vince il torinese Michele Ferrero

CAMPIONATO INTERNAZIONALE D’ITALIA UNDER 16 GOLF CLUB BIELLA LE BETULLE – Vince il torinese Michele Ferrero

L'Italia si aggiudica il Nations' Trophy. All'evento valido per il World Amateur Golf Ranking hanno preso parte 128 giocatori in rappresentanza di 14 nazioni. La manifestazione si è giocata al GC Biella Le Betulle. Con Reply al fianco delle giovani promesse del golf mondiale nel ricordo di Teodoro Soldati.   

Con una gara tutta al comando dal primo all'ultimo colpo, Michele Ferrero (Gc Torino), con lo score totale di 290 (-2), ha conquistato, martedì 31 agosto, la 14esima edizione del Reply Italian International Under 16 Championship Teodoro Soldati Trophy terminati ieri con il consueto gran finale di 36 buche.

Il sedicenne piemontese fin dai primi tee shot di domenica ha avuto un particolare feeling con il percorso del Golf Club Biella Le Betulle e ha finito per chiudere con lo score totale di 290 (70 70 74 76, -2) lasciando per strada solo qualche colpo nel finale (4 bogey alle buche 8, 11, 12 e 18), complice anche un po' la stanchezza, l'inevitabile tensione e il controllo sugli avversari, che mai però gli si sono avvicinati.

Hanno provato ad insidiarlo tre portacolori del competitivo team svizzero. Al 2° posto grazie ad un ottimo 69 finale (miglior score del torneo) si è inserito Tissot Noa che ha chiuso con 294 (80 72 73 69, +2) ma può recriminare per un pessimo inizio di torneo. Al 3° posto sempre con 294 Marc Keller (74 71 74 75, +2) che ha impressionato per la potenza dei colpi, seguito al 4° posto con 296 (75 76 70 75, +4) dall'altro elvetico Alexander Brand. Quinto l'azzurro Luca Cavalli (Croara), in parziale rimonta con un bel 70 nel 3° giro, per poi chiudere con 297 (74 74 70 79, +5), appaiato a Marco Florioli (Bergamo L'Albenza, 76 72 72 77, +5), al danese Emil Elkjær Petersen (72 75 75 75, +5), a cui resterà il ricordo di una splendida hole in one e l'austriaco Jakob Lotschak (73 73 74 77, +5) che fino alla buca 8 era stato in contention per il podio.  

Al 9° posto con 299 (+7) gli azzurri Bruno Frontero, Luca Memeo (anche per lui 69 nel round finale) e Riccardo Tosi e i cechi Jakub Janda e Timotej Formanek. Quattordicesimo il norvegese Oscar Bach con 300 (+8) e 15° Edoardo Tadini con 302 (+10).

Quella di Ferrero è la settima vittoria italiana nella manifestazione dopo Corrado De Stefani (2009), Renato Paratore (2011), Guido Migliozzi (2012), Teodoro Soldati (2014), Riccardo Leo (2015) e Lucas Nicolas Fallotico (2018).

L'Italia con il team composto da Marco Florioli, Michele Ferrero e Giovanni Binaghi si è aggiudicata il Nation's Trophy con 288 colpi superando di 4 lunghezze la Svizzera (292).

Il Campionato Internazionale, che è ritornato dopo l'annullamento del 2020, malgrado le incertezze legate alla pandemia, ha fatto comunque registrare ottimi numeri con l'entry list composta da 128 nomi in rappresentanza 14 nazioni. Con l'Italia quest’anno c'erano i portacolori di: Repubblica Ceca, Danimarca, Svizzera, Norvegia, Slovacchia, Slovenia, Austria, Francia, Belgio, Lettonia, Germania, Liechtenstein e Polonia.

Partner dell'evento è Reply, multinazionale leader sui nuovi canali di comunicazione e i media digitali.

Interviste.

Michele Ferrero (vincitore del torneo)

E' un onore e uno stimolo vincere questa gara dedicata a Teodoro che ci è sempre di grande esempio - ha detto durante la premiazione a cui era presente tutta la famiglia Soldati -. Sono felicissimo, è la mia prima vittoria importante per di più giunta in un torneo internazionale. Oggi è stata una giornata veramente lunga, nel 3° giro non sono partito benissimo ma poi ho recuperato, nell'ultimo round molto bene le prime 9, poi probabilmente per il vantaggio mi sono rilassato e ho iniziato a controllare un po' troppo finendo per perdere qualche colpo. Rispetto agli altri giorni sono stato molto più irregolare dal tee e con i colpi al green, ma il putt non mi ha mai abbandonato. Sicuramente ho sofferto un po' di stanchezza fisica e mentale, ma dopo 3 giorni e 36 buche finali direi che ci sta”.

A che età hai iniziato a giocare?

Ho iniziato da molto piccolo alla Margherita perché in famiglia giocavano tutti a partire dal nonno. Poi in seguito mi sono trasferito al Torino dove sono seguito dal maestro Bertaina”.

Hai un idolo?

“Tiger Woods”.

Hobbies?

“Mi piace sciare”. 

Scuola?

Direi bene, ho frequentato il Liceo Scientifico a Torino e a breve mi trasferisco nel Liceo Internazionale”.

Hai già fissato degli obiettivi per il futuro?

Mi piacerebbe andare a studiare in un College americano”.

Paola Buratti Presidente Golf Club Biella

Siamo molto contenti di aver potuto rifare il torneo dopo l'annullamento del 2020, ci è spiaciuto che siano mancate alcune nazioni da sempre presenti, ma speriamo che il prossimo anno si ritorni alla normalità. Il torneo si è conquistato negli anni uno spazio importante, e sono tanti i giovani passati da qua e poi diventati famosi. Ed è bello vedere queste promesse del golf messe alla prova dal nostro campo sempre splendido è impegnativo. Appuntamento a tutti al prossimo anno”.

Tatiana Rizzante Amministratore Delegato di Reply

Per Reply questo è stato il primo evento organizzato in Italia post Covid. Siamo partner di questa splendida manifestazione da una decina di anni, un rapporto iniziato e proseguito con l'idea di investire e sostenere i giovani. Del golf ci piacciono i suoi valori e la dedizione che ci vuole in sintonia con la nostra azienda: come la volontà, lo studio e la pratica. Il Golf  Biella è un'eccellenza e il torneo è sempre stato organizzato in modo perfetto. Le tradizioni sono difficili da costruire ma hanno un grande valore e l'intenzione è di proseguire la partnership per i prossimi anni”.

Live scoring e Facebook

Un must del Campionato è il sistema live scoring che consente tramite un app aggiornamenti in tempo reale dei risultati del torneo ogni 3 buche. Per seguire i risultati in diretta della gara di tutti i partecipanti gli interessati non dovranno far altro che collegarsi al sito del G.C.Biella (). Aggiornamenti sulla manifestazione saranno visibili sulla pagina Facebook del Golf Club Biella Le Betulle.

Storia

I Campionati Internazionali Under 16, nati l’anno successivo agli Europei Amateur 2006 vinti a Le Betulle da Rory McIlroy (nell’occasione il nord-irlandese eguagliò con uno score di 65 il record del campo di Alfonso Angelini), fanno parte del calendario EGA (European golf association) e sono tra le principali e più apprezzate manifestazioni a livello giovanile europeo.  Alla prima edizione degli Internazionali Matteo Manassero (4 vittorie nello European Tour) chiuse al 4° posto mentre nell’albo d’oro si segnalano i nomi degli azzurri Corrado De Stefani, Renato Paratore (2 vittoria nello European Tour) e Guido Migliozzi (2 vittorie nello European Tour), del sudafricano Haydn Porteous (2 vittorie nello European Tour), del danese Kristoffer Reitan e dell'austriaco Matthias Schwab. Tra i giocatori passati da Biella ed ormai stabilmente protagonisti nei Tour professionistici troviamo il belga Thomas Pieters (4 successi nello European Tour, l'ultimo a metà agosto nel D+D Real Czech Masters), l’inglese Matthew Fitzpatrick (4 successi nello European Tour), l’irlandese Paul Dunne (1 vittoria nello European Tour), lo svedese Marcus Kinhult e i sudafricani Zander Lombard e Brandon Stone (3 successi nello European Tour). Nell'edizione 2019, dove venne annullato l’ultimo giro per maltempo, ci fu la vittoria ex aequo dello scozzese Ruben Lindsay e del sudafricano Amilkar Bhana.

World Amateur Golf Ranking

I Reply Italian International Under 16 Championship sono validi per il World Amateur Golf Ranking, il sistema che classifica i migliori golfisti dilettanti del mondo basandosi sui risultati di oltre 2.600 tornei amatoriali all'anno (monitorando i risultati delle 104 settimane precedenti).

Trofeo Teodoro Soldati

La manifestazione è dedicata ed intitolata a Teodoro Soldati, tragicamente scomparso nel luglio del 2015 lasciando un vuoto incolmabile in chi lo conosceva e ne apprezzava le straordinarie doti umane e l'incredibile talento. Teodoro era molto legato ai campionati avendoli giocati ben quattro volte, migliorando di anno in anno la sua prestazione sino a raggiungere il podio nel 2013 (3°) e il successo nel 2014 con una performance che lasciò pochissimo spazio agli avversari.

Formula

La formula di gioco prevede la disputa di 72 buche stroke-play con taglio dopo i primi due giri di qualificazione previsti per martedì 4 e mercoledì 5 settembre. Da quest'anno saranno invece i primi 40 della classifica più gli eventuali pari merito che parteciperanno alle 36 buche finali in programma nella giornata conclusiva di martedì. In palio oltre al titolo individuale ci sarà anche il Nations’Trophy (con team composti da 3 giocatori) che verrà assegnato alla fine della seconda giornata tenendo conto dei migliori 2 score su 3 di ogni giro.

Partner

Reply, multinazionale leader sui nuovi canali di comunicazione e i media digitali, rinnova il sostengo ai giovani talenti del Golf Internazionale Under16.

Reply

Reply [MTA, STAR: REY] è specializzata nella progettazione e nell’implementazione di soluzioni basate sui nuovi canali di comunicazione e media digitali. Costituita da un modello a rete di aziende altamente specializzate, Reply affianca i principali gruppi industriali europei appartenenti ai settori Telco & Media, Industria e Servizi, Banche e Assicurazioni e Pubblica Amministrazione nella definizione e nello sviluppo di modelli di business abilitati dai nuovi paradigmi del Big Data, Cloud Computing, Digital Media e Internet degli Oggetti. I servizi di Reply includono: Consulenza, System Integration e Digital Services.

Golf Club Biella Le Betulle

Ad ospitare la gara è il Golf Club “Le Betulle”, situato ad una altitudine di 590 metri slm, è stato realizzato alla fine degli anni 50 sulla collina morenica della Serra (la più lunga d’Europa) in un ambiente naturale ideale per il golf. Il campo, un parkland a 18 buche, par 73, è stato progettato dall’architetto inglese John Morrison nel 1956 ed è da molti anni nei primissimi posti di tutte le classifiche nazionali ed internazionali. Ad inizio 2018 è stato inaugurato l'allungamento della buca 18 (par 5), dove è stato realizzato un nuovo green, più piccolo ed ondulato rispetto al precedente, avanzato di 37 metri rispetto alla posizione attuale e difeso da due bunker. Il percorso raggiunge ora dai tee di campionato una lunghezza di 6534 metri contro i 6497 precedenti. Negl’anni il Gc Biella ha ospitato diverse prestigiose competizioni nazionali ed internazionali: dai Campionati Europei femminili e maschili sino alla mitica Lancia D’Oro, che vide in campo negli anni 60/70 i big del golf mondiale guidati da Severiano Ballesteros e Flory Van Donck.

 

 

 

       

Redazione di Vercelli

 

CuneoOggi.it - Network © - Blog
Vercelli Oggi.it Sas Di G.Gabotto & C. - P.I. 02685460020- Direttore: Guido Gabotto
Numero telefonico unico, anche Whatsapp: 335 8457447
Mail: info@cuneooggi.it - Note Legali - Privacy
Supporto tecnologico: Etinet s.r.l - 12038 Savigliano (CN) - www.etinet.it