VercelliOggi.it
Il primo portale quotidiano della provincia di Cuneo
Meteo.it
Borsa Italiana
giovedì 2 dicembre 2021 | Vai alla Prima Pagina
Il Santo del giorno
Cerco/Offro lavoro
PiemonteOggi.it
CasaleOggi.it
BiellaOggi.it
CuneoOggi.it
Dettaglio News
28/06/2014 - Bassa Vercellese - Pagine di Fede

CARESANA - La storia della Madonna del Morone di Virginio Bussi gratis in pdf per i nostri Lettori - Senza dimenticare un "grazie" sincero a Sergio Cavagliano, che ha fatto "rinascere" il Santuario e il Castelletto

CARESANA - La storia della Madonna del Morone di Virginio Bussi gratis in pdf per i nostri Lettori - Senza dimenticare un "grazie" sincero a Sergio Cavagliano, che ha fatto "rinascere" il Santuario e il Castelletto
La copertina dello Studio di Virginio Bussi, del 1967 tra due vedute del Santuario - A destra il Dott. Sergio Cavagliano

Ci sono persone che  – pur con tutti i buoni propositi che sempre ci appuntiamo – non ringraziamo abbastanza.

Per quello che fanno ed anche per quello che sono.

Una di queste è sicuramente il Dott. Sergio Cavagliano “la freccia della Bassa”, come lo chiamano i suoi pazienti che il “dutur”, il medico condotto, raggiunge in un baleno sempre, a qualsiasi ora, quando riceve la chiamata di servizio.

Perché Sergio Cavagliano, che è stato Sindaco di Caresana fino all’anno scorso, è appunto anche il medico dei suoi compaesani e dimostra di amare il suo prossimo incominciando a fare bene e senza risparmiarsi il proprio lavoro.

Ma evidentemente non gli basta se è vero che, un bel giorno di qualche anno fa, quando si paventava la possibilità che la tenuta Castelletto – alle porte del paese, in direzione Pezzana – fosse demolita perché vecchia e cadente, si offrì di acquistarla.

Ci riuscì (nessun contributo pubblico, tutta “farina” del suo sacco) ed incominciò l’opera di restauro di uno degli immobili di maggior pregio nel ricco (anche se malandato e dimenticato) patrimonio immobiliare della storia agro rurale nella Pianura Padana.

Non si dimenticò di una “pertinenza” della tenuta, la chiesetta, il piccolo Santuario dedicato alla “Madonna del Morone”.

Guarda anche: http://www.pmnet.it/dett_news.asp?id=46483

Una storia, quella del Santuario che parla di una devozione popolare sincera ed intensa, che dura da tanto tempo, dal 1717, e che tra poco entrerà nel quarto Secolo della propria storia.

Che non è solo storia di una pure importante tessera nel meraviglioso mosaico del patrimonio artistico ed architettonico religioso del Piemonte. E’ anche storia di popoli, di persone, di famiglie; è memoria della vita di tanta gente che ha sofferto e gioito, qui ha pregato ed affidato a Maria le ansie e le speranze come i lutti duri da eleborare giustapposti alla felicità per le nuove vite che si affacciano al mondo, nell’incedere della umana vicenda, individuale e collettiva.

Ebbene, questa storia fu studiata, poi scritta ed offerta a tutti, nel lontano 1967, da quel grande appassionato ed attento studioso di storia locale che fu Virginio Bussi (1903 – 1987).

E’ una ricerca puntuale e resa con linguaggio coinvolgente, da giornalista di consumata esperienza, in un volumetto, purtroppo oggi pressoché introvabile.

Ma che ora siamo lieti di offrire in pdf a tutti i nostri Lettori grazie alla cortesia dell’Avv. Marco Bussi, figlio del grande studioso, che ci ha messo a disposizione una copia.

Volentieri l’abbiamo trasferita in pdf affinchè potesse essere allegata a questo articolo.

Una storia, quella della Madonna del Morone, che merita di essere letta per restare patrimonio di tutti, nel tempo; di tutti coloro che conoscono il valore di una radice capace di dare linfa ad un germoglio, consapevoli che non ha futuro chi non sa fare memoria della propria storia.

Buona lettura: http://www.piemonteoggi.it/pdf_news/28062014114932_MADONNADELMORONEVIRGINIOBUSSI.pdf 

***

Se ti piace VercelliOggi.it seguici anche su Facebook.

Clicca “mi piace” sulla nostra fan page: https://www.facebook.com/vercellioggifanpage?ref=hl

e offrici la Tua amicizia sulla pagina dei nostri Redattori: https://www.facebook.com/vercellioggi . Dialogheremo meglio e più tempestivamente; potremo ricevere le Tue osservazioni su ciò che scriviamo e pubblichiamo: è una cosa che ci aiuta molto a migliorare ancora la qualità del nostro servizio.

Per tenerci sempre in contatto, possiamo scambiarci opinioni nel nostro Gruppo Aperto, che è la grande “piazza” di Vercelli e provincia dove tutti possono incontrarsi per parlare dei momenti importanti della vita di ciascuno: lavoro, famiglia, sport, cultura, religione, tempo libero, politica.

Ecco dove siamo: https://www.facebook.com/groups/vercellioggi/

Ti aspettiamo e ricorda:

“mi piace” su            https://www.facebook.com/vercellioggifanpage?ref=hl

Amicizia su               https://www.facebook.com/vercellioggi

Gruppo aperto su     https://www.facebook.com/groups/vercellioggi/ .

***

 

 

NON SONO DISPONIBILI ALTRE IMMAGINI
CuneoOggi.it - Network © - Blog
Vercelli Oggi.it Sas Di G.Gabotto & C. - P.I. 02685460020- Direttore: Guido Gabotto
Numero telefonico unico, anche Whatsapp: 335 8457447
Mail: info@cuneooggi.it - Note Legali - Privacy
Supporto tecnologico: Etinet s.r.l - 12038 Savigliano (CN) - www.etinet.it