VercelliOggi.it
Il primo portale quotidiano della provincia di Cuneo
Meteo.it
Borsa Italiana
venerdì 10 aprile 2020 | Vai alla Prima Pagina
Il Santo del giorno
Cerco/Offro lavoro
PiemonteOggi.it
CasaleOggi.it
BiellaOggi.it
CuneoOggi.it
Dettaglio News
24/09/2013 - Cuneo - La Posta

CEVA - Consap: "Siamo preoccupati per la Polizia Stradale" - Problematiche di vigilanza stradale ordinaria con conseguente grave disagio della popolazione locale

CEVA - Consap: "Siamo preoccupati per la Polizia Stradale" - Problematiche di vigilanza stradale ordinaria con conseguente grave disagio della popolazione locale
Polizia stradale

 



Carissima redazione, l’organizzazione Sindacale di Polizia Consap le chiede gentilmente di interessarsi, attraverso la sua testata giornalistica,  di una spiacevole  e gravosa situazione in cui, con grave rammarico da parte loro, i dipendenti del Distaccamento Polizia stradale di Ceva e della Sezione di Cuneo sono costretti a lavorare con conseguenti gravi disagi e carenze  nei servizi per i cittadini della provincia.


Il nostro grido di aiuto nei vostri confronti è dettato dalla considerazione che avete sempre dimostrato con i vostri articoli sulla nostra professionalità e disponibilità verso gli utenti della starda.


Negli ultimi anni e specialmente in quest’ultimo,  le pattuglie del Distaccamento di Ceva (CN) sono  quasi totalmente riversate sulla viabilità autostradale in A/6 TO-SV per colmare le lacune di organico della Sottosezione di Mondovì. Inoltre si sta tentando a livello centrale di approntare un turno fisso del Distaccamento che garantisca la copertura  di una turnazione in autostrada nonostante la competenza in tale arteria viaria sia istituzionalmente demandata al Comando di Mondovì che peraltro versa in una costante e sistematica carenza di personale. Questa cosa a noi pare assurda in quanto, essendo quello di Ceva, un reparto che ha principalmente lo scopo di vigilare la viabilità ordinaria viene ultimamente a trovarsi  praticamente assente su quest’ultima.


Come già ampiamente riportato e segnalato dagli organi di stampa in diversi articoli a livello nazionale,  la viabilità ordinaria è oggetto di un aumento considerevole del traffico sia leggero che pesante, mentre l’autostrada subisce l’effetto contrario stante il continuo rincaro delle tariffe autostradali. Statistiche e osservatori nazionali  ormai suffragano tale tendenza che sicuramente andrà ad aumentare con i risvolti della crisi economica in cui il nostro paese versa.


Queste situazioni congiunte, l’aumento del traffico e la diminuzione delle pattuglie in ambito extra autostrada, comportano un grave disservizio e disagio per l’intera popolazione della zona. Vogliamo sottolineare che, proprio in questo momento particolare, il cittadino vuole sentirsi tutelato e vedere le sua onerose tasse, versate allo Stato, fruttare in una presenza dalla Polizia su tutte le strade e non su un’arteria privata.


Inoltre l'utenza non ha più modo di rapportarsi con la pattuglia  della Polizia nonché di ricevere il loro aiuto in caso di bisogno soprattutto in occasione di traffico intenso e congestionato (come avviene sistematicamente sulla statali della nostra grande provincia nel periodo estivo e invernale in occasione dell’esodo per le vacanze o nei weekend) o nell’eventualità di sinistri stradali.


In quest’ultima ottica ci pare importante segnalare come la SP661, che dall’albese porta al mare, ogni fine settimana si trasforma in una “pista” per motociclisti, con numerosi incidenti gravi e spesso mortali. Tale situazione è ben conosciuta dai cittadini e dai Sindaci dei comuni attraversati da tale arteria che, spesso in modo vano, hanno presentato innumerevoli esposti per tutelare la loro sicurezza e i loro diritti.


Altra incresciosa situazione è quella che sistematicamente si ripresenta ogni anno in occasione delle nevicata quando le già esigue pattuglie dell’intera provincia vengono  totalmente riversate sull’autostrada per espletare mansioni di viabilità di competenza più specificamente del personale tecnico ed ausiliario. Viene così a mancare su tutte le altre strade della Provincia, e vogliamo sottolineare proprio su tutte, quell’ausilio tanto richiesto ed apprezzato dai cittadini nelle situazioni di emergenza e bisogno tanto più che la Polizia è alle dipendenze e al servizio dello Stato e dei cittadini e non di un Ente privato come l’Autostrada Torino-Savona S.p.A.!


Vorremo inoltre segnalarvi  che se il distaccamento di Ceva non riesce a coprire la vigilanza in Autostrada  vengono impegnate alternativamente o a volte contemporaneamente le pattuglie della Sezione di Cuneo e del Distaccamento di Saluzzo, andando ad ampliare il disservizio all’utenza su gran parte delle arterie della nostra estesa provincia.


Certi di un vostro interessamento e di una pubblicazione di questa lettera per portare alla luce questa  situazione insostenibile per gli operatori di polizia e per sanare il grave disservizio che i cittadini di questa provincia subiscono sulla sicurezza viabile ordinaria, si porgono distinti saluti.


Confederazione Sindacale Autonoma Polizia


Segreteria Regionale Torino


 

NON SONO DISPONIBILI ALTRE IMMAGINI
CuneoOggi.it - Network © - Blog
Vercelli Oggi.it Sas Di G.Gabotto & C. - P.I. 02685460020- Direttore: Guido Gabotto
Numero telefonico unico, anche Whatsapp: 335 8457447
Mail: info@cuneooggi.it - Note Legali - Privacy
Supporto tecnologico: Etinet s.r.l - 12038 Savigliano (CN) - www.etinet.it