VercelliOggi.it
Il primo portale quotidiano della provincia di Cuneo
Meteo.it
Borsa Italiana
mercoledì 12 agosto 2020 | Vai alla Prima Pagina
Il Santo del giorno
Cerco/Offro lavoro
PiemonteOggi.it
CasaleOggi.it
BiellaOggi.it
CuneoOggi.it
Dettaglio News
01/12/2010 - Cuneo - Economia

COSTRUTTORI - Puntualità dei pagamenti e regole certe per il settore - L’Edilizia deve tornare nell’agenda politica

COSTRUTTORI - Puntualità dei pagamenti e regole certe per il settore - L’Edilizia deve tornare nell’agenda politica
Gli Edili a Roma

I costruttori cuneesi portano a Roma sei richieste di intervento per il settore



Questa mattina in piazza Montecitorio la manifestazione nazionale dell’Ance


 ROMA – Questa mattina, mercoledì 1° dicembre, una delegazione di una ventina di costruttori edili della provincia di Cuneo, capitanati dal loro presidente Filippo Monge, ha presp parte, in piazza Montecitorio a Roma, alla manifestazione nazionale organizzata dall’Ance (Associazione nazionale costruttori edili), d’intesa con le organizzazioni datoriali e sindacali componenti gli Stati Generali delle Costruzioni.


“La manifestazione – spiega il presidente di Ance Cuneo, Filippo Monge – si propone di riportare il settore delle costruzioni nell’agenda politica, come elemento imprescindibile per lo sviluppo e per la crescita del Paese. Denunciamo l’assenza di una politica economica e industriale per il settore, che svolge da sempre un ruolo di traino per l’economia e che, per questo, diventa decisivo per uscire dalla crisi e per rilanciare la crescita. Non si tratta di chiedere nuove risorse, né di ottenere vantaggi e privilegi per la categoria, ma di restituire al settore la priorità che gli compete attraverso una serie di interventi che ripristino il corretto funzionamento del mercato”.


1) Garantire alle imprese i pagamenti dei lavori eseguitiè necessario ripristinare un rapporto di reciproca lealtà e legalità tra lo Stato e le imprese. Non si può far fallire le imprese per non far fallire le amministrazioni pubbliche. Le punte di ritardo che arrivano anche a 24 mesi sono inaccettabili e stanno mettendo in ginocchio le imprese di costruzione su tutto il territorio nazionale.


2) Utilizzare le risorse pubbliche disponibili - Occorre fare chiarezza sulle risorse disponibili per gli investimenti infrastrutturali. Serve un’azione concreta per attivare immediatamente le risorse esistenti per la modernizzazione infrastrutturale del Paese e la messa in sicurezza del territorio. I provveditorati alle opere pubbliche sono senza fondi e i piani per le opere medio-piccole risultano definanziati.


3) No a un fisco distorsivo, sì a un fisco per lo sviluppo - Bisogna eliminare le penalizzanti distorsioni esistenti nelle misure fiscali per la categoria. L’obiettivo è una riforma del fisco orientata allo sviluppo e più equa per lavoratori, imprese e cittadini.


4) Regole semplici e più controlli - Serve un sistema di regole semplici, con una chiara responsabilità della pubblica amministrazione. È necessario sapere chi decide e cosa. L’Ance a questo proposito ha elaborato un pacchetto di proposte importanti che va nel segno indicato di semplificare la normativa esistente, intensificando i controlli e rendendo evidenti le responsabilità di ciascuno.


5) Lotta all’illegalità e qualificazione delle imprese - Qualsiasi misura a difesa della legalità deve essere essenziale, efficace e deve tutelare le imprese corrette, che non possono e non devono essere lasciate da sole nel fondamentale lavoro di prevenzione e di presidio del territorio. Lo Stato deve essere al loro fianco e ciascuno deve svolgere a pieno e fino in fondo il proprio ruolo.


6) Allineare il costo del lavoro a quello degli altri settori - Il settore delle costruzioni ha un costo del lavoro maggiore rispetto ad altri comparti produttivi a causa del peso eccessivo degli oneri sociali.

NON SONO DISPONIBILI ALTRE IMMAGINI
CuneoOggi.it - Network © - Blog
Vercelli Oggi.it Sas Di G.Gabotto & C. - P.I. 02685460020- Direttore: Guido Gabotto
Numero telefonico unico, anche Whatsapp: 335 8457447
Mail: info@cuneooggi.it - Note Legali - Privacy
Supporto tecnologico: Etinet s.r.l - 12038 Savigliano (CN) - www.etinet.it