VercelliOggi.it
Il primo portale quotidiano della provincia di Cuneo
Meteo.it
Borsa Italiana
giovedì 3 dicembre 2020 | Vai alla Prima Pagina
Il Santo del giorno
Cerco/Offro lavoro
PiemonteOggi.it
CasaleOggi.it
BiellaOggi.it
CuneoOggi.it
Dettaglio News
23/08/2020 - Regione Piemonte - Cronaca

COVID IN CARCERE/RADICALI ITALIANI/+EUROPA: Comune di Torino rinuncia a gestire fondi della cassa delle ammende destinati al carcere

COVID IN CARCERE/RADICALI ITALIANI/+EUROPA: Comune di Torino rinuncia a gestire fondi della cassa delle ammende destinati al carcere

Con Determinazione Dirigenziale n. 777 del 28/07/2020 (clicca qui), la Regione Piemonte ha assegnato a 11 Comuni piemontesi sedi di carcere (Alba, Alessandria, Asti, Biella, Cuneo, Fossano, Ivrea, Novara, Saluzzo, Verbania, Vercelli) la somma complessiva di 385.200 euro per il reperimento di alloggi da destinare a cittadini detenuti per fronteggiare l’emergenza da Covid 19 negli istituti penitenziari. Non si tratta di fondi regionali ma di fondi statali, provenienti dalla Cassa delle Ammende, ente pubblico istituito presso il Ministero della Giustizia e dallo stesso vigilato. L’ingente patrimonio della Cassa delle Ammende ((il cui Conto Consuntivo 2018 è pari a oltre 97 milioni di euro) deve essere destinato ad interventi di reinserimento dei cittadini detenuti nella vita civile e a progetti di edilizia penitenziaria di riqualificazione e ampliamento degli spazi destinati alla vita comune e alle attività lavorative dei cittadini reclusi.

Con Delibera del 6 aprile 2020 (clicca qui), la Cassa delle Ammende (presieduta dall’ex magistrato Gherardo Colombo) ha destinato 5 milioni di euro per le carceri di tutta Italia per gli interventi anti Covid.

Nella determinazione regionale è scritto, tra l’altro: “… Considerato che il Comune di Torino, con nota in data 5/06/2020, prot. n. 1229, ha comunicato di non ritenere adeguato il livello comunale per una efficace gestione delle risorse relative al programma ad esso dedicate, rinunciando di fatto alla gestione diretta delle stesse quantificate in euro 64.800,00 ….”.

Roswitha Flaibani (esponente del Gruppo +Europa Vercelli, già Garante dei detenuti del Comune, e Giulio Manfredi (Associazione radicale Adelaide Aglietta) hanno dichiarato:

Il bicchiere mezzo vuoto è rappresentato dal ritardo con cui arrivano questi fondi sia dalla loro esiguità. Il bicchiere mezzo pieno è rappresentato dal fatto che comunque rappresentano un aiuto concreto al mondo carcerario piemontese, che deve essere utilizzato al meglio, comune per comune, carcere per carcere. A questo proposito, non riusciamo a comprendere la rinuncia del Comune di Torino (che ha al suo interno il carcere più grande della regione, il “Lorusso e Cutugno”, oltre all’Istituto Minorile Ferrante Aporti) a gestire direttamente i fondi, delegando alla Regione Piemonte la ricerca di un soggetto in grado di attuare l’intervento. Una rinuncia ancora più inspiegabile dopo le polemiche degli ultimi mesi sul clima di violenza esistente in alcuni settori del carcere “Lorusso e Cutugno”, una situazione denunciata per prima dalla Garante alle carceri del Comune di Torino, Monica Gallo, recentemente riconfermata nella sua carica.

Per quanto riguarda il Carcere di Vercelli, speriamo che i fondi, seppur esigui e arrivati con grave ritardo, siano utilizzati presto e bene”.

Redazione di Vercelli

 

NON SONO DISPONIBILI ALTRE IMMAGINI
TAGS:

Vercelli

Varallo Sesia

Borgosesia

Gattinara

Valsesia

Trino

Crescentino

Santhià

Provincia di Vercelli

Guido Gabotto

CuneoOggi.it - Network © - Blog
Vercelli Oggi.it Sas Di G.Gabotto & C. - P.I. 02685460020- Direttore: Guido Gabotto
Numero telefonico unico, anche Whatsapp: 335 8457447
Mail: info@cuneooggi.it - Note Legali - Privacy
Supporto tecnologico: Etinet s.r.l - 12038 Savigliano (CN) - www.etinet.it