VercelliOggi.it
Il primo portale quotidiano della provincia di Cuneo
Meteo.it
Borsa Italiana
25 June 2019 | Vai alla Prima Pagina
Il Santo del giorno
Cerco/Offro lavoro
PiemonteOggi.it
CasaleOggi.it
BiellaOggi.it
CuneoOggi.it
Dettaglio News
14/04/2018 - Vercelli Città - Mondi Vitali

EMPOLI VS PRO VERCELLI 3 a due – I leoni ruggiscono ma non mordono – Ora la Pro è ultima

EMPOLI VS PRO VERCELLI 3 a due – I leoni ruggiscono ma non mordono – Ora la Pro è ultima

Empoli 3

Pro Vercelli 2

Marcatori: 8’ pt Bifulco, 10’ pt Caputo, 33’ pt Zajc, 3’ st Luperto, 11’ st Castiglia.

Empoli (4-3-1-2): Gabriel; Di Lorenzo, Veseli, Luperto, Pasqual; Krunic (36’ st Traore), Castagnetti, Bennacer; Zajc (39’ st Donnarumma); Piu (26’ st Brighi), Caputo. A disposizione: Terracciano, Giacomel, Polvani, Untersee, Imperiale, Lollo. All. Andreazzoli.

Pro Vercelli (3-5-2): Pigliacelli; Berra, Gozzi, Alcibiade; Ghiglione, Germano (9’ st Altobelli), Vives, Castiglia, Mammarella (28’ st Reginaldo); Bifulco (13’ st Rovini), Raicevic. A disposizione: Gilardi, Paghera, Konate, Alex, Ivan, Da Silva, Pugliese, Jidayi, Marcone. All. Grassadonia.

 

L’ultima settimana calcistica ha regalato molte imprese, anche i tifosi vercellesi speravano di veder sovvertiti i pronostici ma così non è stato. La Pro Vercelli infatti, nonostante una pregevole gara, si è arresa in casa della capolista Empoli. Ora i leoni sono ultimi in classifica.

Entrare nella tana empolese e uscirne indenni non è cosa facile. Sinora solo 5 squadre sono riuscite a conquistare punti al Castellani, di queste, il Cittadella è stata l’unica capace di conquistare il successo.

Già alla vigilia, la sfida appariva come una missione impossibile. I toscani si presentavano da cannabili del campionato.

La squadra di mister Andreazzoli, con i suoi 67 punti vantava un margine di vantaggio di 8 lunghezze sul secondo e sul terzo posto. Ben lontana la Pro Vercelli che con 31 punti si apprestava ad affrontare la sfida da penultima. Reduce da 3 vittorie casalinghe e da ben 20 risultati utili consecutivi, l’Empoli aveva un brutto ricordo della bianche casacche che all’andata gli imposero l’ultimo stop in campionato.

In Toscana, i ragazzi guidati da mister Grassadonia, ci arrivano da una serie di 2 sconfitte esterne consecutive. L’ultima vittoria dei leoni? Dobbiamo fare un salto indietro di 2 mesi, era il 3 febbraio e la gara era quella di Cremona.   

Differenza emblematica tra le due squadra, la si notava alla voce gol. Al calcio di inizio, l’Empoli era forte del miglior attacco del torneo con 72 reti realizzate. I due miglior marcatori toscani: Francesco Caputo (22) e Alfredo Donnarumma (18), da soli avevano segnato più dell’intero attacco vercellese, fermo a quota 36 gol.

La gara inizia con un Empoli manovriero che si specchia nella propria trama di gioco. Più incisiva la Pro che al 5’ trova Gabriel attento sulla rovesciata di Ghiglione.

Gli ospiti tengono bene il campo e al minuto 8, passano in vantaggio. Bifulco si esibisce in uno scambio con Castiglia e una volta davanti al’estremo difensore empolese, non gli lascia scampo. La gioia vercellese dura però solamente 2 minuti. Immediato infatti arriva il pareggio di Caputo, ben pescato da Di Lorenzo.

Trovato il pari, i padroni di casa si dimostrano seriamente intenzionati a mettere la freccia. Il forcing porta a un tiro dalla distanza di Caputo, neutralizzato da Pigliacelli. I leoni dal canto loro, hanno una grande occasione potenziale in contropiede ma Castiglia pasticcia e l’azione sfuma.

Non si registrano altre grandi emozioni sino al 33’ quando l’Empoli raddoppia. Krunic con un meraviglioso filtrante, lancia Zajc che beffa Pigliacelli. La Pro Vercelli prova a reagire con Germano ma il suo tentativo dalla distanza, non inquadra lo specchio della porta. Sull’altro fronte, ci vuole un grande intervento di Pigliacelli per negare il tris toscano a firma di Krunic. Scampato il pericolo, ecco l’occasione del pari ma il tiro di Alcibiade finisce a lato di pochissimo. Prima del riposo, uno scatenato Pasqual conduce un’azione che porta al tiro alto di Castagnetti.        

La ripresa riparte da dove ci eravamo fermati, ovvero con l’Empoli in avanti. Alcibiade sbaglia, Caputo ne approfitta e si conquista un angolo. Dal corner, arriva il gol dell’ex firmato da Luperto. Azzurri vicini al poker con Bennacer che sciupa il buon lavoro di Caputo. Quando i locali sembrano pronti a dilagare, si riaccende la luce in casa vercellese. Ghiglione vince il duello con Pasqual e serve a Castiglia un pallone solo da trasformare nel gol della speranza.

Dopo il gol, Castiglia continua a tenere in corsa i suoi; è lui a chiudere Krunic al momento del tiro. Grassadonia le prova tutte e schiera i suoi con un atteggiamento ultraoffensivo. Questo non porta però a creare azioni pericolose e sono anzi i padroni a sfiorare il poker con Traore. All’ultimo respiro, potrebbe arrivare il pareggio. Altobelli prima ci prova di testa, poi in rovesciata colpisce il palo e infine Castiglia mette fuori.

Finisce così con il successo della capolista Empoli che condanna oltremodo la Pro Vercelli all’ultimo posto in classifica, complice la vittoria della Ternana a Novara. Ora i bonus sono veramente finiti e se si vuole mantenere la categoria, è necessario invertire la rotta dei risultati.

NON SONO DISPONIBILI ALTRE IMMAGINI
CuneoOggi.it - Network © - Blog
Vercelli Oggi.it Sas Di G.Gabotto & C. - P.I. 02685460020- Direttore: Guido Gabotto
Numero telefonico unico, anche Whatsapp: 335 8457447
Mail: info@cuneooggi.it - Note Legali - Privacy
Supporto tecnologico: Etinet s.r.l - 12038 Savigliano (CN) - www.etinet.it