VercelliOggi.it
Il primo portale quotidiano della provincia di Cuneo
Meteo.it
Borsa Italiana
giovedì 2 dicembre 2021 | Vai alla Prima Pagina
Il Santo del giorno
Cerco/Offro lavoro
PiemonteOggi.it
CasaleOggi.it
BiellaOggi.it
CuneoOggi.it
Dettaglio News
05/08/2012 - Cuneo - Cultura e Spettacoli

FOSSANO - Da Rafaela, in Argentina, delegazione in visita alla mostra di Ruffo Caselli a Manhattan

FOSSANO - Da Rafaela, in Argentina, delegazione in visita alla mostra di Ruffo Caselli a Manhattan
L’artista

Rafaela , nella Provincia di Santa Fe in Argentina, e' gemellata con Fossano. Molti i legami culturali che legano le due città . Al museo di Rafaela Dr. Urbano Poggi sono esposte alcune opere di Ruffo Caselli, il pittore di Ovada (Alessandria). A Manhattan, in una elegante galleria di Chelsea, e' stata inaugurata una nuova mostra di Caselli, noto come l'interprete della tecnologia, il pittore dei circuiti integrati.



Da oltre mezzo secolo, il Maestro Caselli coglie una realtà  diversa da ogni nostro schema, ma le sue audacie pittoriche e filosofiche sono diventate il manifesto di un nuovo linguaggio estetico, riconosciuto da importanti centri culturali internazionali.


Il tempo gli ha dato ragione, molti anni dopo ci siamo accorti che le microchips sono fra noi proprio come ce le aveva descritte lui, con grande drammaticità, ironia, ma soprattutto con la modestia del genio, spesso non capito dalle “masse programmate”, per usare il titolo di un suo quadro di alcuni decenni fa.


Sulle sue tele trasmette, con tecnica a velo, i molteplici aspetti della tecnologia nei rapporti più’ segreti con gli umani, sempre più simili ai robot, che a loro volta sono sempre più’ simili agli umani.


La sua arte, di forte evocazione poetica e metaforica, e’ l’affermazione dei valori di una nuova umanità’.


Intellettuale onesto, era emerso già negli anni cinquanta e si era distinto immediatamente dalla "massa di imitatori", sempre fedele alla sua visione originale: la somiglianza uomo-macchina e la progressiva risonanza fra l’uomo e il computer.


Frequentava intellettuali, scrittori, poeti. E’ nota la sua profonda amicizia con Ibrahim Kodra e con Lucio Fontana, originario di Rosario, in Argentina.


Ruffo ha sempre trasformato le immagini in idee emotive. "Ho visto l’anima nei robot quando non riuscivo a capire quella degli umani”, ci racconta.


Coltissimo, autodidatta, riconosciuto dal quotidiano di New York come l’erede spirituale di Leonardo Da Vinci, Ruffo Caselli ha interrogato ogni possibilità della scienza e della tecnica, anticipando le risposte di qualche decennio. Gia’ nelle sue tele degli anni ’70 descriveva con minuzia di particolari una società’ hi-tech e avvolgeva persone e cose di circuiti integrati a cui affidava il compito di risolvere complicati problemi. Lo si incontra a bere un caffè d’orzo al bar o nelle strade di Ovada con il figlio Daniele, arrossisce ogni qualvolta lo chiamano Maestro, ogni volta che riceve una cartolina dagli Stati Uniti o dall’Argentina, dove studenti d’arte e filosofi seguaci del "Centro per lo studio multidisciplinare dell'esistenzialismo cibernetico" (www.cyberneticexistentialism.com

) si riuniscono per assistere ad una proiezione multimediale dei suoi quadri per poter discutere sui contenuti delle sue opere. Il termine Esistenzialismo Cibernetico era emerso negli anni ottanta secondo l’Huffington Post in un ambiente artistico-intellettuale della Grande Mela, nella galleria di Soho Spazio Italia di Carmen Gallo, la curatrice dell'Artista e fondatrice del Centro Studi, un salotto letterario di Manhattan, frequentato esclusivamente dietro invito e senza nessun fine commerciale da intellettuali provenienti da ogni angolo del mondo “per conversare”.


Qui si organizzano incontri e conferenze il cui filo conduttore nasce spesso dall’osservazione del lavoro di Caselli, le cui tele hanno sempre anticipato gli albori e le promesse dell’era digitale, in una combinazione irripetibile di genio e poesia. Il centro organizza eventi anche in Argentina, dove ha molti seguaci. Grande attesa per una importante retrospettiva di Ruffo Caselli che si terra' a Buenos Aires, dietro invito di Adelmo Piazza, insegnante d'arte all'Università José C. Paz e curatore della Galería de Arte Palermo H.

NON SONO DISPONIBILI ALTRE IMMAGINI
CuneoOggi.it - Network © - Blog
Vercelli Oggi.it Sas Di G.Gabotto & C. - P.I. 02685460020- Direttore: Guido Gabotto
Numero telefonico unico, anche Whatsapp: 335 8457447
Mail: info@cuneooggi.it - Note Legali - Privacy
Supporto tecnologico: Etinet s.r.l - 12038 Savigliano (CN) - www.etinet.it