VercelliOggi.it
Il primo portale quotidiano della provincia di Cuneo
Meteo.it
Borsa Italiana
martedì 7 dicembre 2021 | Vai alla Prima Pagina
Il Santo del giorno
Cerco/Offro lavoro
PiemonteOggi.it
CasaleOggi.it
BiellaOggi.it
CuneoOggi.it
Dettaglio News
08/06/2011 - Cuneo - Cronaca

FOSSANO - Manometteva polizze, nei guai assicuratore di Bene Vagienna

FOSSANO - Manometteva polizze, nei guai assicuratore di Bene Vagienna

Una truffa da 70mila euro ai danni di un’assicurazione di Fossano. A metterla in piedi V.B., un sub agente di Bene Vagienna, che nel corso di due anni ha stipulato falsamente polizze assicurative utilizzando nominativi riconducibili al suo pacchetto clienti, che aveva ceduto ad altre persone, soprattutto nomadi sinti, a fronte di una remunerazione.



69 i contratti irregolari individuati dalle Fiamme Gialle di Fossano e 60 le persone denunciate alla Procura della Repubblica di Cuneo, per concorso nei reati di truffa, falsità in scrittura privata e sostituzione di persona.


Le indagini del Nucleo Mobile della Tenenza di Fossano sono scaturite da un controllo su strada effettuato nei confronti di un autoveicolo sul quale viaggiava un giovane di etnia Sinti, nato a Napoli, ma residente in un campo nomadi di Roma, fermato nella zona di Savigliano.


la polizza esibita, realmente riconducibile al suo mezzo, risultava sottoscritta da un signore 50enne di Bra, con cui il nomade non aveva alcun vincolo di parentela o conoscenza. Il contraente della polizza, interpellato al riguardo, ha infatti negato l’autenticità del documento e sporto formale querela contro ignoti.


Anche l’agente generale di Fossano della Compagnia Assicuratrice interessata, informato dei fatti, ha declinato ogni responsabilità sul contratto assicurativo, riconducendolo al sub-agente esterno di Benevagienna, e ha presentato, a sua volta, una querela alla Procura della Repubblica di Cuneo.


Le successive attività investigative, svolte d’intesa con la Magistratura Inquirente e mirate proprio sulla figura del sub–agente, hanno portato alla luce un singolare sistema di frode, per proporre a numerosi nuovi clienti, polizze RC Auto con le classi di merito più vantaggiose e, quindi, a prezzi “scontati”, con un risparmio che, in alcuni casi, poteva giungere anche al 70% del prezzo che l’interessato avrebbe dovuto corrispondere in base alla sua reale classe di merito. Ovviamente in cambio di somme di denaro.


Un completo quadro probatorio è stato acquisito nel corso delle perquisizioni eseguite in casa e nella sede della società dove operava il sub agente. nella memoria dei 2 computer i militari hanno rinvenuto una notevole quantità di documenti, assicurazioni di autoveicoli e autocarri, derivanti da attività di digitalizzazione a mezzo scanner; nonché files utilizzati per la creazione dei tagliandi relativi ai “falsi” passaggi di proprietà degli autoveicoli.
NON SONO DISPONIBILI ALTRE IMMAGINI
CuneoOggi.it - Network © - Blog
Vercelli Oggi.it Sas Di G.Gabotto & C. - P.I. 02685460020- Direttore: Guido Gabotto
Numero telefonico unico, anche Whatsapp: 335 8457447
Mail: info@cuneooggi.it - Note Legali - Privacy
Supporto tecnologico: Etinet s.r.l - 12038 Savigliano (CN) - www.etinet.it