VercelliOggi.it
Il primo quotidiano on line della provincia di Vercelli
Meteo.it
Borsa Italiana
21 October 2018 | Vai alla Prima Pagina
Il Santo del giorno
Cerco/Offro lavoro
PiemonteOggi.it
CasaleOggi.it
BiellaOggi.it
CuneoOggi.it
Dettaglio News
29/01/2011 - Cuneo - Cronaca

FOSSANO - Aggredisce e minaccia con un coltello moglie e figlia - Ubrico, 51enne rientra a casa ed esplode la violenza - Solo l’ultimo episodio dopo anni di soprusi

FOSSANO  - Aggredisce e minaccia con un coltello moglie e figlia - Ubrico, 51enne rientra a casa ed esplode la violenza - Solo l’ultimo episodio dopo anni di soprusi

E’ il secondo arresto che in pochi giorni i Carabinieri della Compagnia di Fossano hanno messo a segno per violenze sulle donne. Infatti ieri notte,  F.R , 51enne di Fossano, rientrato a casa, ubriaco e senza motivo, ha afferrato un grosso pugnale e si è recato prima in camera della figlia che stava dormendo picchiandola violentemente poi, all’arrivo della moglie le ha puntato il pugnale minacciandola di morte.  Nel frattempo le due donne, che hanno tentato di reagire alle minacce e violenze del bruto, sono riuscite a scappare dall’appartamento, inseguite per le scale del condominio  dal marito violento sino a che, raggiunte, dopo una colluttazione sono riuscite a chiudere l’uomo  nel corridoio delle cantine del condominio da cui quest’ultimo con tutta la forza cercava di uscire tentando di sfondare la porta. Sono state quindi le grida delle due donne oramai allo stremo ad attirare l’attenzione degli altri condomini che hanno subito allertato i Carabinieri della vicina Stazione che in pochissimi minuti sono giunti sul posto. Qui i militari fossanesi sono riusciti ad entrare nei corridoi delle cantine in cui era stato rinchiuso l’aggressore e lo hanno trovato ancora con il grosso pugnale in mano che, nonostante la presenza dei Carabinieri, fuori di sè, continuava ad inveire  contro le due donne, tentando ancora di aggredirle. Con cautela e non poca fatica i Carabinieri sono riusciti a disarmare il violento e ad ammanettarlo. Portato in Caserma è stato arrestato per maltrattamenti in famiglia e minaccia aggravata ed è stato rinchiuso nel Carcere di Cuneo a disposizione della Procura della Repubblica di Cuneo. Alle due donne, ancora molto scosse per la tragica nottata di terrore, non è rimasto altro che denunciare l’accaduto che da quanto emerso è stato solo l’epilogo di anni di minacce ed atteggiamenti violenti del marito e padre.

NON SONO DISPONIBILI ALTRE IMMAGINI
CuneoOggi.it
Iscrizione R.O.C. n° 23836 - Data ultimo aggiornamento: 2 ottobre 2014 - Direttore responsabile: Guido Gabotto
Editrice: "PIEMONTE OGGI SRL" - P.I./C.F. 02547750022 - Via F. Petrarca 39 - Vercelli - Tel. 0161 502068 - Fax 0161 260982
Mail: info@biellaoggi.it - Note Legali - Privacy
Supporto tecnologico: Etinet s.a.s - 12038 Savigliano (CN) - www.etinet.it