VercelliOggi.it
Il primo portale quotidiano della provincia di Cuneo
Meteo.it
Borsa Italiana
martedì 7 dicembre 2021 | Vai alla Prima Pagina
Il Santo del giorno
Cerco/Offro lavoro
PiemonteOggi.it
CasaleOggi.it
BiellaOggi.it
CuneoOggi.it
Dettaglio News
30/04/2010 - Cuneo Città - Economia

IMPRESE METALMECCANICHE - Per vincere la crisi bisogna essere uniti - Così Nicoletta Miroglio e Amilcare Merlo agli industriali della Granda

IMPRESE METALMECCANICHE - Per vincere la crisi bisogna essere uniti - Così Nicoletta Miroglio e Amilcare Merlo agli industriali della Granda

Le aziende metalmeccaniche della provincia uniscono le forze di fronte alla crisi



La convention ha approfondito le strategie su innovazione e internazionalizzazione


              


Uniti si vince. Questo, in estrema sintesi, il leit motiv della convention delle aziende metalmeccaniche associate a Confindustria Cuneo, appena conclusa presso il Centro Formazione e Ricerca Merlo. La giornata, cui hanno preso parte una sessantina di imprese e a cui è intervenuto anche il presidente di Confindustria Cuneo, Nicoletta Miroglio, ha visto nella mattinata l’alternarsi di una serie di qualificati interventi sui temi dell’internazionalizzazione e dell’innovazione, mentre nel pomeriggio gli imprenditori hanno potuto approfondire la conoscenza reciproca e continuare il confronto in una serie di incontri bilaterali.


L’invito ad unire le forze, innescando quelle sinergie che possono aiutare le aziende cuneesi a superare la crisi in atto e vincere le nuove sfide che le imprese metalmeccaniche si trovano a dover affrontare, è stato lanciato in prima persona dal presidente della sezione meccanica di Confindustria Cuneo, Amilcare Merlo.


“Le dimensioni medio-piccole delle nostre aziende – ha detto nel suo intervento introduttivo – ci permettono di fare più facilmente coesione tra di noi e di sfruttare meglio le tecnologie che abbiamo. Sono sicuro che ciascuno degli imprenditori qui presenti ha qualcosa da dire agli altri. Se uniamo  le nostre forze possiamo avanzare in una direzione chiara, l’unica che ci può portar fuori della crisi: l’esportazione. Per esportare, però occorre essere organizzati e in questo le nostre imprese possono ancora crescere molto. Dobbiamo evolverci, fare gruppo ed esportare, prima dei nostri prodotti, l’unica cosa che tutti ci invidiano, la nostra tecnologia”.


Lo stesso concetto, pur con altre sfumature, è stato ribadito dai relatori che si sono alternati nel programma della mattinata. Luca Drocco, ad esempio, imprenditore delegato all’Innovazione di Confindustria Cuneo, ha esordito facendo notare come “in realtà sono molte le aziende della provincia che fanno innovazione, il problema è che ognuno la fa per conto suo, così gli altri non lo sanno. Per questo è importane che attuiamo al più presto il passaggio dall’autonomia alla sinergia”. Giancarlo Girardo, dell’Associazione Italiana Politiche Industriali (Aip), presentando il progetto delle reti d’impresa, ha sottolineato come in tutti i casi in cui gli imprenditori hanno superato la naturale diffidenza reciproca iniziale, i risultati sono arrivati senza farsi aspettare. Enrico Bollini della Pedrosa, dello Sportello Regionale per l’Internazionalizzazione (Sprint), ha ribadito come la sinergia tra le imprese sia necessaria per operare un salto di qualità verso lo sviluppo internazionale, condizione indispensabile per restare sul mercato. Concetti analoghi sono stati espressi, nei loro interventi, da Mauro Zangola dell’Unione Industriale di Torino, Enzo Giletta, delegato all’Internazionalizzazione di Confindustria Cuneo e Pier Luigi D’Agata, direttore di Assafrica & Mediterraneo.

I partecipanti all’incontro
I partecipanti all’incontro
CuneoOggi.it - Network © - Blog
Vercelli Oggi.it Sas Di G.Gabotto & C. - P.I. 02685460020- Direttore: Guido Gabotto
Numero telefonico unico, anche Whatsapp: 335 8457447
Mail: info@cuneooggi.it - Note Legali - Privacy
Supporto tecnologico: Etinet s.r.l - 12038 Savigliano (CN) - www.etinet.it