VercelliOggi.it
Il primo quotidiano on line della provincia di Vercelli
Meteo.it
Borsa Italiana
19 November 2018 | Vai alla Prima Pagina
Il Santo del giorno
Cerco/Offro lavoro
PiemonteOggi.it
CasaleOggi.it
BiellaOggi.it
CuneoOggi.it
Dettaglio News
06/11/2018 - Vercelli Città - Enti Locali

LA PACCHIA DI IREN A VERCELLI È FINITA DAVVERO: ORA IL COLOSSO A TRAZIONE PD RISCHIA I CONTRATTI IN CORSO CON IL COMUNE - Consiglio Comunale straordinario autoconvocato dalle Opposizioni

LA PACCHIA DI IREN A VERCELLI È FINITA DAVVERO: ORA IL COLOSSO A TRAZIONE PD RISCHIA I CONTRATTI IN CORSO CON IL COMUNE - Consiglio Comunale straordinario autoconvocato dalle Opposizioni

Qui non è che basti andare con ordine.

Bisogna proprio partire già stando attenti a prodromi e segnali.

***

Ma prima i fatti.

Accade che ieri, lunedì 5 novembre, tutti i gruppi di Opposizione abbiano presentato una richiesta di convocazione straordinaria del Consiglio Comunale, per discutere, tanto per cambiare, di una bella Mozione

(integrale, al termine dell’articolo: è una lettura un po’ difficile, ma ne vale la pena).

***

Cosa dice la Mozione?

Tanto per cambiare, vuole mettere in discussione i rapporti tra Comune di Vercelli, Iren, Atena Asm.

Perché – inutili tanti giri di parole – la lingua non può che battere dove il dente duole.

Il tempo non solo non ha aiutato la ferita a cicatrizzarsi.

Anzi, si è allargata sempre di più.

Quale ferita?

Ma la svendita di Atena ad Iren.

L’atto pre-meditato in modo lucido, per non dire luciferino, già prima della campagna elettorale del 2014.

Ma il Pd si è ben guardato, in campagna elettorale, di dire che, una volta al potere, avrebbe ceduto la frazione di controllo del capitale sociale alla multiutility a trazione renziana, allora guidata da Francesco Profumo.

***

E perché questa ferita non si è cicatrizzata?

La risposta è semplice: perché, giorno dopo giorno, ci si è accorti che si è trattato di una scelta non solo sbagliata, ma esiziale.

***

DUE PAGINE DI LIBRO AFFACCIATE:

NON CONFONDIAMOLE

 

Ma sulla svendita di Atena torneremo tra breve e, del resto, è argomento ormai noto.

Il problema di oggi è un altro.

I Consiglieri Comunali hanno preso in esame tutti i contratti tra Palazzo Civico e Corso Palestro.

Perché, quando si parla di Atena Asm e Comune, bisogna avere ben presenti – per cogliere le differenze e non cadere in semplificazioni o confusioni – che ci sono come due pagine di libro affacciate, sui cui sono scritte cose diverse.

***

PRIMA PAGINA: IL COMUNE COME SOCIO DI ASM

 

La prima pagina di libro è, appunto, quella che riguarda il Comune come Socio di Atena Asm.

Fino a dicembre 2015 l’ Ente Pubblico era in maggioranza: 60% delle Azioni alla città, 40 per cento alla Multiutility a trazione renziana.

Poi si scelse, con decisione del Consiglio Comunale del 17 dicembre, di cedere un 20 per cento di azioni del Comune, sicchè la situazione si ribaltò: 60 a Iren, 40 al Comune.

***

Iren acquistò per 12 milioni di euro un 20 per cento di azioni che da allora in poi le assicurano il controllo totale dell’Azienda che fattura oltre 100 milioni di euro l’anno.

Il Lettore ha capito bene: con 12 milioni si prende “solo” il 20 per cento, ma di fatto si ha il controllo su tutto.

E chi non lo farebbe?

Dal loro punto di vista.

Dal punto di vista del Comune lo si è fatto perché 14 Consiglieri Comunali votarono in questo modo.

Quattordici su 33.

Ma tanto bastò: gli altri in minoranza, causa anche le molte assenze e qualche astensione.

Del resto, nemmeno in maggioranza c’erano tutti, a dimostrare come la scelta sempre fu lacerante forse più per la maggioranza, che per l’Opposizione.

Che, almeno oggi, è invece unanime nel riconoscere l’errore.

E, se si votasse oggi, i quattordici di allora sarebbero al massimo 10 o 11.

***

Ma questi problemi – dicono alcuni – in fondo cosa spostano?

Ormai è fatta e amen.

Fino ad un certo punto.

Da allora tutta la vita reale di Atena Asm è sempre più assorbita in quella “di gruppo”, cioè da Iren.

Corso Palestro è di fatto svuotato, dal punto di vista della gestione d'impresa, di prerogative fondamentali.

E così è svuotato e privo di significato anche il ruolo del Comune, che con il suo 40 per cento può nominare tre Amministratori a prendere un gettone e niente più.

Un esempio per tutti: in pochi sanno che ormai Atena Asm non ha più propri Fornitori.

Sì, è ufficiale: una ditta non può offrire i propri servizi o prodotti ad Atena.

Può farlo solo se è nell'Albo Fornitori di Iren.

Non sei nell'Albo Fornitori di Iren? Non puoi fatturare ad Atena Asm.

Quando un'Azienda non ha più autonomia per il proprio rapporto con i Fornitori si può ancora dire una persona giuridica con autonomia?

Oppure è solo un marchio nel portafoglio di Iren?

Perché il Socio di minoranza, il Comune di Vercelli, ha lasciato senza fiatare che fosse perpetrata una cosa del genere?

***

Ma, tutto sommato, così va il mondo.

Non ci sarebbe nulla di rilevante: sono padroni, fanno quello che vogliono.

Senonchè, sono padroni avendo pagato solo 12 milioni di euro.

Si guardano bene dall’acquistare il rimanente 40 per cento (è valutato 53 milioni di euro) ancora in portafoglio al Comune.

Questione solo di micragna?

Tutt’altro.

Per capire meglio la ragione per cui ad Iren venga l’orticaria solo a pensare che il Comune non sia più socio, bisogna andare all’altra pagina del libro.

***

SECONDA PAGINA: ATENA ASM COME FORNITORE

CONTRATTI MILIONARI SENZA GARA D’APPALTO

PERCHE’ IL COMUNE E’ SOCIO

 

Questa è la pagina in cui Iren recita in commedia un’altra parte.

Per interposta persona (giuridica).

E’ la pagina dove si scrive la storia di Atena Asm come Fornitore del Comune.

Fornitore di cosa?

Soprattutto del contratto per la Nettezza Urbana (raccolta rifiuti di vario genere), per la fornitura di servizi a contatore (luce, gas, acqua a tutti gli immobili comunali), per la gestione dei semafori.

E, non va dimenticato, per l’illuminazione pubblica (i lampioni).

Poi c’è tutta la partita dell’ acquedotto, che sono altri milioni.

Sono contrattoni per molti milioni di euro.

Che Atena Asm sottoscrive dal Comune senza avere partecipato a gare d’appalto.

Come mai?

Come può farlo, quando il Comune ricorre a gare ad evidenza pubblica anche per comprare le lamette da barba?

Lo può fare proprio perché il Comune è Socio di Atena.

Intendiamoci: nessuno obbligherebbe Palazzo Civico a rinunciare alla gara d’appalto per assegnare direttamente il servizio ad Asm.

Potrebbe benissimo anche così ricorrere alla gara ad evidenza pubblica.

Ma no.

Va sempre a finire che Asm fa un bel progetto e (a sentir loro) un buon prezzo.

***

Così, giù a dare foraggio a Corso Palestro, anche se ora il foraggio va per il 60 per cento al Socio privato.

***

E – come in tante, se non in tutte le cose – va poi a finire che sia la dose a fare il veleno.

Perché alle Opposizioni, che già non hanno mai digerito la svendita della Società, ne hanno fatte trangugiare con l’imbuto ancora altre: prima, come visto, l’illuminazione a Led.

A Vercelli la paghiamo più di quanto la paghino a Novara.

Ma i gaudenziani la acquistano dal Consip, cioè la Stazione appaltante che fa una gara unica nazionale, dalla quale vanno poi attingere a prezzi convenienti tutti gli Enti.

Ma no: a Vercelli hanno stabilito che i Led forniti dal Consip non andassero bene, mentre quelli di Iren sarebbero un bijoux.

E allora giù a dare altro foraggio a Iren per i Led che vanno bene.

***

Poi c’è sempre la benedetta questione di come Asm procede alla raccolta dei rifiuti.

E qui basta vedere i cassonetti di questi giorni: strapieni.

E porsi una domanda: ma perché i cassonetti devono essere strapieni?

Non è meglio metterne due invece di uno solo?

Così sono pieni il giusto entrambi?

***

Insomma, il tasto è dolente ed il dente anche.

Duole oggi, duole domani, finchè i Consiglieri dicono: ma andiamo a vedere un po’ questi contratti, cosa prescrivono davvero.

***

A FURIA DI SPULCIARE, QUALCOSA E’ SALTATO FUORI

 

E, spulcia di qua, spulcia di là, si sarebbero accorti in sostanza di due cose importanti.

***

La prima: il contratto della nettezza urbana, la cui scadenza è posta al 2028, presenterebbe vizi rilevanti, che in sostanza possono anche metterlo completamente in discussione.

Se così fosse, la scadenza dal rapporto potrebbe essere al 2020.

***

La seconda: il contratto dei Led sarebbe proprio sbagliato dalla testa ai piedi, al punto che potrebbe persino esporsi a censure di nullità.

***

Se risultasse tutto confermato e fondato quanto i Consiglieri di Opposizione dubitano - e quindi i contratti fossero nulli o annullabili o comunque inefficaci - per Atena Asm Iren sarebbe una botta da circa 100 milioni di euro.

Basti pensare che la sola nettezza urbana frutta ad Asm un fatturato di 9 milioni di euro l’anno.

Gli otto anni che separano il 2020 (scadenza ipotizzata come corretta) dal 2028 (scadenza decisa dal Consiglio Comunale a dicembre 2014, appena arrivata questa Giunta) moltiplicati per i 9 milioni di euro l’anno, danno la bella somma di un fatturato che va in fumo per 72 milioni di euro.

***

Come si vede, la bomba è lì pronta a scoppiare.

***

Poi ci sono gli aspetti ulteriori, che potremmo chiamare “di stile”.

Uno per tutti: Iren decide che, un po’ in tutta Italia, ha interesse a sviluppare l’erogazione di elettricità per autotrazione.

Insomma, le colonnine delle auto elettriche.

Una cosa per cui il mercato dell’auto sarà pronto tra 10 – 15 anni, ma è bene pensarci in tempo.

E – come d’incanto – anche il Comune di Vercelli decide che interessa l’autotrazione elettrica.

Così fa un bando ed ecco che Iren se lo aggiudica.

Altri pezzi di città messi nelle mani di Iren.

Del resto, Iren assicura per due anni il rifornimento gratis.

Che bello che bello.

Che bravi che bravi.

***

Intanto, tra le auto elettriche che circoleranno per i prossimi due anni, molte sono le loro, perché stanno convertendo la flotta.

E poi, va detto che questa è un po’ la tecnica del pescatore di ciprinidi, che “pastura” il necessario.

Insomma, non è beneficienza.

Ma tanto basta per organizzare, il 24 settembre scorso, una inaugurazione in grande stile, con tanto di calata a Vercelli di tutto lo stato maggiore.

Il progresso è arrivato.

Come la Compagnia delle Indie Orientali arrivava nel Golfo del Bengala.

***

Fece impressione vedere come Massimiliano Bianco e tutto il suo staff si sentissero a proprio agio a Palazzo Civio “invaso” dai Socipadronifornitori - serviti di tutto punto.

***

Ma l’intelligence di Bianco e Roberto Peveraro ( rispettivamente Amministratore Delegato e Presidente di Iren ) deve forse avere capito male e riferito peggio.

Vercelli pare proprio che non sia disposta a recitare la parte del territorio invaso.

E l’allegra marcia trionfale di Iren dalle nostre parti sembra sempre di più all’impresa degli Stati Uniti in Vietnam del Sud.

Illusi che nessuno voglia recitare la parte dei Viet Cong.

Illusi.

Forse il 22 novembre, quando si discuterà in Consiglio Comunale la Mozione, l’Aula consiliare ricorderà la Saigon liberata del 30 aprile 1975.

***

Ma ecco la mozione e la richiesta di Consiglio Comunale Straordinario -

 

GGETTO: CONVOCAZIONE CONSIGLIO COMUNALE STRAORDINARIO AVENTE OGGETTO

LA DISCUSSIONE DELLA MOZIONE

“ASM: PROROGHE CONTRATTUALI, ACCORDO ATTUATIVO PER LA RIQUALIFICAZIONE

ENERGETICA DELL’ILLUMINAZIONE PUBBLICA, PIANO INDUSTRIALE di ASM (ex ATENA)”

Vercelli, 05/11/2018

Al Presidente del Consiglio Comunale

I Sottoscritti Consiglieri Comunali dei seguenti Gruppi consiliari:

Lega Nord, Forza Italia, Vercelli Amica, Movimento 5 Stelle, Siamo Vercelli

Ai sensi del Capo II, Articolo 6, Commi 2 (lettera b) e 5 del REGOLAMENTO DEL CONSIGLIO

COMUNALE, degli Art.16 (commi 2 e 3) e Articolo 11 (comma 3) dello Statuto Comunale,

chiedono la convocazione di un Consiglio Comunale Straordinario per discutere la Mozione allegata, di

importante interesse per la collettività, dal titolo :

“ASM: PROROGHE CONTRATTUALI, ACCORDO ATTUATIVO PER LA RIQUALIFICAZIONE

ENERGETICA DELL’ILLUMINAZIONE PUBBLICA, PIANO INDUSTRIALE di ASM (ex ATENA)”

In fede,

I Consiglieri Comunali dei Gruppi

Lega Nord, Movimento 5 Stelle, Vercelli Amica, Forza Italia, Siamo Vercelli

Alessandro Stecco Gruppo LEGA NORD

Michelangelo Catricala’ – MOVIMENTO 5 STELLE

Maurizio Randazzo Vercelli Amica

Enrico Demaria – Vercelli Amica

Stefano Pasquino -Vercelli Amica

Massimo Materi – Gruppo FORZA ITALIA

COMUNE DI VERCELLI - Prot 0055913 del 05/11/2018 Tit II Cl 3

Giorgio Malinverni Gruppo Forza Italia

Carolina Piccioni – Gruppo FORZA ITALIA

Cristiano Sirianni - Gruppo SIAMO VERCELLI

Elisabetta Perfumo - Gruppo SIAMO VERCELLI

Luca Simonetti - Gruppo SIAMO VERCELLI

Renata Torazzo - Gruppo SIAMO VERCELLI

Piergiuseppe Raviglione - Gruppo SIAMO VERCELLI

Vercelli 5/11/18

I sottoscritti Consiglieri Comunali dei Gruppi

Lega Nord, Movimento 5 Stelle, Forza Italia, Vercelli Amica, Siamo Vercelli

PROPONGONO LA SEGUENTE MOZIONE IN ALLEGATO ALLA RICHIESTA DI CONVOCAZIONE AI SENSI DEGLI ARTT. 5 e 6 DEL REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO DEL CONSIGLIO COMUNALE E ARTICOLI 11 e 16 DELLO STATUTO COMUNALE

MOZIONE: “ASM: PROROGHE CONTRATTUALI, ACCORDO ATTUATIVO PER LA RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA DELL’ILLUMINAZIONE PUBBLICA, PIANO INDUSTRIALE di ASM (ex ATENA)”

VISTI COMUNE DI VERCELLI - Prot 0055913 del 05/11/2018 Tit II Cl 3

La Deliberazione del Consiglio Comunale – Seduta del 22/12/2014 - n.116 avente ad oggetto: “CONVENZIONE QUADRO E CONTRATTI DI SERVIZIO CON ATENA S.P.A. MODIFICHE E INTEGRAZIONI”.

Le registrazioni audio video dello streaming del suddetto Consiglio Comunale e le dichiarazioni effettuate.

Le Direttive europee in merito a concorrenza ed appalti pubblici

La Delibera di Giunta Comunale del 28/07/2017, n. 255 avente ad oggetto: “INTERVENTI DI RINNOVO E MIGLIORAMENTO DELL'EFFICIENZA ENERGETICA DEGLI IMPIANTI DI ILLUMINAZIONE PUBBLICA DELLA CITTA' DI VERCELLI – APPROVAZIONE ACCORDO ATTUATIVO CON ATENA S.P.A.”.

La Delibera di Giunta Comunale del 25/07/2017, n. 248 avente ad oggetto: “INTERVENTI DI RINNOVO E MIGLIORAMENTO DELL'EFFICIENZA ENERGETICA DEGLI IMPIANTI DI ILLUMINAZIONE PUBBLICA DELLA CITTA' DI VERCELLI -AUTORIZZAZIONE A PROCEDERE AD ACCORDO ATTUATIVO CON ATENA SPA”.

La allegata relazione del Settore Opere Pubbliche prot. 35030 del 24/07/2017 alla DGC n.248.

Il “CONTRATTO DI SERVIZIO ILLUMINAZIONE IP ATENA REP 2673 DEL 21-05-1999” e la “CONVENZIONE QUADRO ATENA DCC 77_1998”

I PEF ed i CRONOPROGRAMMI forniti dalla Società ASM in merito agli interventi di miglioramento dell’efficienza energetica degli impianti di illuminazione pubblica.

Tutti i documenti allegati allo “schema di accordo attuativo”.

I lavori del Consiglio Comunale Straordinario su ATENA (oggi ASM) tenutosi il 26 Novembre 2017 inerente il piano industriale, punto della situazione su sua Attuazione, con particolare attenzione sulle ricadute lavorative e sugli investimenti sul territorio

PRESO ATTO

Della mancanza di chiarezza nella formulazione e attuazione del piano industriale di Atena (oggi ASM), come evidenziato dai lavori del Consiglio Comunale dedicato il 26 Novembre 2017

PRESO ATTO

Che in data giovedì 25 ottobre, nel corso del Consiglio Comunale è stata approvata la Mozione poi emendata presentata dai Consiglieri Stecco (Lega) e Catricala’ (M5s) assieme ai Consiglieri dei Gruppi Forza Italia, Vercelli Amica e votata anche da Siamo Vercelli ed esponenti di maggioranza, che ha portato al ritiro della DGR inerente il progetto di raccolta PAP della Plastica, e quanto di conseguenza ai fini degli equilibri di bilancio

PRESO ATTO

Che nel corso del Consiglio la Lega ha presentato una relazione dove venivano illustrate una serie di criticità nei rapporti contrattuali tra Comune e ASM, alle quali non è stata data risposta in Aula, che pertanto meritano urgente ed indifferibile discussione in un nuovo Consiglio Comunale

PRESO ATTO

Che dai documenti in possesso dei richiedenti, sussistono fondati dubbi che esistano criticità inerenti i passi amministrativi intrapresi dall’amministrazione, sugli INTERVENTI DI RINNOVO E MIGLIORAMENTO DELL'EFFICIENZA ENERGETICA DEGLI IMPIANTI DI ILLUMINAZIONE PUBBLICA

COMUNE DI VERCELLI - Prot 0055913 del 05/11/2018 Tit II Cl 3

IL CONSIGLIO COMUNALE CONFERISCE MANDATO AL SINDACO A:

1) Chiarire in Aula la posizione dell’Amministrazione su tutti i rapporti in essere con ASM (ex ATENA) con particolare rilevanza sui temi,

A) la proroga contrattuale ad ASM sull’affidamento dei servizi di igiene ambientale e altre valutazioni sugli altri contratti in essere, e

B) il piano di RINNOVO E MIGLIORAMENTO DELL'EFFICIENZA ENERGETICA DEGLI IMPIANTI DI ILLUMINAZIONE PUBBLICA

C) Attuazione piano industriale e investimenti sul territorio

2) Compiere tutti i passi necessari dal punto di vista amministrativo e legale in autotutela del Comune di Vercelli, ivi compresi tra i quali, l’eventuale revoca/sospensione di percorsi deliberativi intrapresi, oltre alla redazione di relazione scritta contenente sia il cursus dei passi amministrativi adottati che un parere di correttezza degli stessi da parte di un legale amministrativista da inviarsi entro 30 giorni a tutti i capigruppo oltre che a S.E. il Prefetto e al Ministero dell’Interno, inerenti :

A) la deliberazione del 2014 di proroga al 2028 del contratto con ATENA (oggi ASM), sull’affidamento dei servizi di igiene ambientale, oltre a una valutazione sugli altri contratti in essere,

B) tutte le deliberazioni, determine, e i passi economici-finanziari riguardanti il RINNOVO E MIGLIORAMENTO DELL'EFFICIENZA ENERGETICA DEGLI IMPIANTI DI ILLUMINAZIONE PUBBLICA

3) convocare immediatamente a seguire i passi di cui al punto 2, le commissioni competenti per chiarimenti, approfondimento e proposte concrete da sottoporre al Consiglio Comunale, in particolare con l’ordine del giorno di valutare sia gli esiti della presente mozione che il rispetto di quanto gia’ deliberato dal Consiglio Comunale nel 24 Novembre 2017 tra cui i passi che l’Amministrazione avrebbe dovuto intraprendere in caso di riscontro di eventuale mancato rispetto dei patti parasociali e degli impegni assunti da Atena nel Piano Industriale con gli investimenti sul territorio.

Firmato

Lega Nord, Movimento 5 Stelle, Vercelli Amica, Forza Italia, Siamo Vercelli

Alessandro Stecco Gruppo LEGA NORD

Michelangelo Catricala’ – MOVIMENTO 5 STELLE

Maurizio Randazzo Vercelli Amica COMUNE DI VERCELLI - Prot 0055913 del 05/11/2018 Tit II Cl 3

Enrico Demaria – Vercelli Amica

Stefano Pasquino -Vercelli Amica

Massimo Materi – Gruppo FORZA ITALIA

Giorgio Malinverni Gruppo Forza Italia

Carolina Piccioni – Gruppo FORZA ITALIA

Cristiano Sirianni - Gruppo SIAMO VERCELLI

Elisabetta Perfumo - Gruppo SIAMO VERCELLI

Luca Simonetti - Gruppo SIAMO VERCELLI

COMUNE DI VERCELLI - Prot 0055913 del 05/11/2018 Tit II Cl 3

Renata Torazzo - Gruppo SIAMO VERCELLI

Piergiuseppe Raviglione - Gruppo SIAMO VERCELLI

COMUNE DI VERCELLI - Prot 0055913 del 05/11/2018 Tit II Cl 3

 


NON SONO DISPONIBILI ALTRE IMMAGINI
CuneoOggi.it
Iscrizione R.O.C. n° 23836 - Data ultimo aggiornamento: 2 ottobre 2014 - Direttore responsabile: Guido Gabotto
Editrice: "PIEMONTE OGGI SRL" - P.I./C.F. 02547750022 - Via F. Petrarca 39 - Vercelli - Numero telefonico unico, anche Whatsapp: 335 8457447
Mail: info@biellaoggi.it - Note Legali - Privacy
Supporto tecnologico: Etinet s.a.s - 12038 Savigliano (CN) - www.etinet.it