VercelliOggi.it
Il primo portale quotidiano della provincia di Cuneo
Meteo.it
Borsa Italiana
martedì 7 dicembre 2021 | Vai alla Prima Pagina
Il Santo del giorno
Cerco/Offro lavoro
PiemonteOggi.it
CasaleOggi.it
BiellaOggi.it
CuneoOggi.it
Dettaglio News
25/03/2018 - Vercelli Città - Enti Locali

LA PERROTTA DELLA DISCORDIA: E' UFFICIALE, DOMANI PARTE IL RICORSO AL TAR CONTRO L'APERTURA A 11 DEL CONSIGLIO COMUNALE - Unanimi le Opposizioni conferiscono l'incarico al Legale

LA PERROTTA DELLA DISCORDIA: E' UFFICIALE, DOMANI PARTE IL RICORSO AL TAR CONTRO L'APERTURA A 11 DEL CONSIGLIO COMUNALE - Unanimi le Opposizioni conferiscono l'incarico al Legale
La Sede del Tar Piemonte in Via Confienza a Torino

E’ ufficiale: domani pomeriggio (lunedì 26 marzo) alle ore 19 tutti i Consiglieri di Opposizione al Comune di Vercelli, unanimi, assegneranno l’incarico ad un Avvocato Amministrativista affinchè presenti ricorso al Tribunale Amministrativo Regionale del Piemonte avverso la decisione del Consiglio Comunale di mercoledì scorso di aprire i lavori, presenti solo 12 Consiglieri.

Non c’è ombra di dubbio, almeno per quattro Avvocati interpellati, che si sono resi disponibili a preparare e firmare il ricorso, che la “Linea Perrotta” sia illegittima.

O, meglio, sia illegittimo l’uso che si è fatto del parere rilasciato dal Prefetto Vice Dirigente del Ministero dell’Interno.

Dalla data in cui l’Atto da impugnarsi sia deliberato, c’è tempo sessanta giorni per presentare il ricorso, ma evidentemente è sempre vero che chi ha tempo non aspetti tempo.

Sono quattro, come abbiamo detto, gli Avvocati interpellati e che hanno dato il loro assenso: tre di Torino ed uno di Novara.

Domani l’incarico ad uno dei quattro, da parte di tutti i gruppi di Opposizione.

Il messaggio chiaro e senza possibilità di fraintendimento arriverà così anche in Prefettura, affinchè il Rappresentante territoriale del Governo (Governo che da oggi, con le dimissioni del Premier Paolo Gentiloni, non c’è più, pur non essendoci ancora quello nuovo) tenga conto di tutti i profili della sempre più delicata situazione non soltanto politica, ma soprattutto istituzionale determinatasi a Palazzo Civico.

Situazione che – lo streaming dell’ultimo Consiglio Comunale è, anche da questo punto di vista, qualcosa senza precedenti – vede il Segretario Generale del Comune, Fausto Pavia, ribadire che la propria idea non sia oggi cambiata dal settembre 2016.

Nella seduta dell’8 settembre di quell’anno, il Segretario rilevò come non vi fosse contraddizione tra quanto disposto dallo Statuto Comunale (riunione valida con “almeno” un terzo di Consiglieri presente) e dal Regolamento (previsione di 14 Consiglieri, che sono certamente “almeno”, cioè “non meno” di un terzo, cioè non meno di 11.

***

Sicchè, chi si fosse illuso che:

Il parer del Viminale

può cambiare

il gran finale…

 

Dovrà più realisticamente convenire che

 

Il parer della Perrota

inasprisce assai

la lotta…

***

 

Intanto gli occhi degli osservatori politici sono puntati a ciò che accadrà giovedì prossimo, nel Consiglio convocato per le ore 13.

 

In caso di smagliature nello schieramento di Opposizione, potrebbe anche darsi che i 13 o 14 Consiglieri di maggioranza riuscissero a mettere a segno la surroga (sostituzione) dei 4 Consiglieri dimissionari, tutti dell’area di maggioranza.

 

La maggioranza tornerebbe tale, cioè a 18 Consiglieri contro 15 di Opposizione e tutto sarebbe ricondotto nei canoni della normalità, pur se con la spada di damocle del ricorso presentato.

 

Che potrebbe, in un domani non lontano, anche dare luogo – sono solo esempi tecnici – all’accoglimento di una istanza di sospensiva.

 

In quel caso i sostituti sarebbero “congelati” e non si sa come potrebbero essere considerate le deliberazioni adottate da un Consiglio senza numeri: a partire da quella su tariffe tari e costi del servizio raccolta rifiuti che sono all’Ordine del Giorno della riunione appena seguente quella delle 13, che si inizierà alla ore 15.

 

Viceversa,se l’Opposizione sarà compatta e presente con almeno 14 Consiglieri, si ripeterebbe con ogni probabilità l’impossibilità di surrogare.

 

A quel punto potrebbe succedere di tutto, persino che qualcuno nel Pd incominciasse a farsi due conti sulla reale convenienza di isolarsi dal resto del mondo.

NON SONO DISPONIBILI ALTRE IMMAGINI
CuneoOggi.it - Network © - Blog
Vercelli Oggi.it Sas Di G.Gabotto & C. - P.I. 02685460020- Direttore: Guido Gabotto
Numero telefonico unico, anche Whatsapp: 335 8457447
Mail: info@cuneooggi.it - Note Legali - Privacy
Supporto tecnologico: Etinet s.r.l - 12038 Savigliano (CN) - www.etinet.it