VercelliOggi.it
Il primo portale quotidiano della provincia di Cuneo
Meteo.it
Borsa Italiana
giovedì 28 ottobre 2021 | Vai alla Prima Pagina
Il Santo del giorno
Cerco/Offro lavoro
PiemonteOggi.it
CasaleOggi.it
BiellaOggi.it
CuneoOggi.it
Dettaglio News
19/01/2013 - Cuneo - Cronaca

L’ ALTRA FACCIA DELLA CRISI / Bocca di Rosa? La pago con patate, pomodori e buoni carburante - A Benevagienna i Carabinieri stoppano l’attività di artigiane del sesso che accettavano anche pagamenti in natura

L’ ALTRA FACCIA DELLA CRISI / Bocca di Rosa? La pago con patate, pomodori e buoni carburante - A Benevagienna i Carabinieri stoppano l’attività di artigiane del sesso che accettavano anche pagamenti in natura
Scoperta a Benevagienna dai Carabinieri della Stazione una casa di appuntamenti. A finire nella rete dei militari è stata una coppia di coniugi, lui 42 enne italiano e 30 enne straniera, che oltre ad esercitare lei stessa il meretricio, nell’alcova ricavata nella loro abitazione facevano prostituire anche la cognata 23 enne di origine sudamericana.

Infatti a partire dal mese di ottobre scorso, i militari della Stazione di Benevagienna ed i Carabinieri del NOR di Fossano, nell’ambito dei controlli disposti dal Comando Provinciale di Cuneo per prevenire il fenomeno della prostituzione ed attraverso il monitoraggio di della reteinternet, hanno scoperto su alcuni siti specializzati in incontri due distinti annunci in cui veniva pubblicizzata la possibilità di incontri da parte di due donne entrambe abitanti nel medesimo indirizzo di una villa isolata nelle campagne della cittadina benese.

Ma ad incuriosire i militari era soprattutto il fatto che su tali siti specializzati vi erano tutta una serie di commenti lasciati dai clienti delle due donne sul trattamento ricevuto ed in alcuni casi erano riportate nei particolari le prestazioni effettuate. Dal numero dei commenti registrati si evidenziava quindi come le attività svolte dalle due donne riscuotessero un particolare successo tra i molti clienti.

Pertanto i Carabinieri che nel frattempo si sono attivati anche attraverso servizi di osservazione nei pressi dell’abitazione indicata avevano conferma di quanto riportato negli annunci e nei commenti dei clienti in quanto verificavano effettivamente un insolito via vai di uomini che a tutte le ore frequentavano quella casa.

Dalle indagini svolte, durate circa un mese e mezzo e coordinate dalla Procura della Repubblica di Mondovì, è emerso che l’abitazione di proprietà dell’uomo era messa a disposizione da quest’ultimo a favore sia della moglie che della cognata per prostituirsi e che la moglie stessa procacciava a sua volta i clienti alla cognata che pagava l’ospitalità con parte del frutto delle prestazioni.

Dai servizi svolti è emerso che il giro d’affari delle due donne era piuttosto fiorente con una media di 4-6 incontri giornalieri per i quali venivano incassati cento euro a prestazione.

A frequentare la casa di appuntamento erano uomini di tutte le età e di ogni estrazione sociale, dall’insospettabileprofessionista al ragazzo ancora studente. I frequentatori, la maggior parte dei quali sono già stati identificati, erano tutti della zona o dei paesi limitrofi e prossimamente verranno convocati per essere escussi a verbale. In alcuni casi è statoaddirittura accertato che dei clienti avevano pagato le prestazioni in natura mediante la cessione di carburante agricolo ed ortaggi di vario genere.

All’esito di queste indagini la Procura della Repubblica di Mondovì ha emesso nei confronti dei due coniugi la misuracautelare personale dell’obbligo di dimora per favoreggiamento e sfruttamento della prostituzione

Entrambi rischiano ora una pesante condanna.

NON SONO DISPONIBILI ALTRE IMMAGINI
CuneoOggi.it - Network © - Blog
Vercelli Oggi.it Sas Di G.Gabotto & C. - P.I. 02685460020- Direttore: Guido Gabotto
Numero telefonico unico, anche Whatsapp: 335 8457447
Mail: info@cuneooggi.it - Note Legali - Privacy
Supporto tecnologico: Etinet s.r.l - 12038 Savigliano (CN) - www.etinet.it