VercelliOggi.it
Il primo portale quotidiano della provincia di Cuneo
Meteo.it
Borsa Italiana
25 June 2019 | Vai alla Prima Pagina
Il Santo del giorno
Cerco/Offro lavoro
PiemonteOggi.it
CasaleOggi.it
BiellaOggi.it
CuneoOggi.it
Dettaglio News
15/12/2018 - Vercelli Città - Cultura e Spettacoli

MAGNA CARTA A VERCELLI, FUGATI TUTTI I DUBBI - Congruo il prezzo richiesto per il 'via libera' alla trasferta - L'Upo vigilerà affinchè il convegno del 28 - 31 maggio non diventi un volantino elettorale

MAGNA CARTA A VERCELLI, FUGATI TUTTI I DUBBI - Congruo il prezzo richiesto per il 'via libera' alla trasferta - L'Upo vigilerà affinchè il convegno del 28 - 31 maggio non diventi un volantino elettorale
L'interno della Cattedrale di Hereford -

Un crinale molto stretto, ma si tratta di una prospettiva inevitabile per una grande opportunità.

Ormai, dopo la riunione di lunedì scorso – 10 dicembre – in Comune, l’arrivo della Magna Carta a Vercelli, in occasione delle celebrazioni per gli 800 anni dalla posa della prima pietra della Basilica di S.Andrea non ha più segreti.

Sempre che i segreti, su cose di questo genere, avessero una qualche giustificazione, del tutto risibile.

Sembra che vi fosse una sensibilità particolare, da parte di custodi britannici del prezioso documento – uno dei quattro ancora esistenti, che porta la firma autografa del Cardinale Guala Bicheri – per il riserbo.

Giacchè a molti è suonato, se non stonato, quanto meno singolare che il “via libera” alla trasferta italiana della “madre” delle moderne Costituzioni, fosse subordinato al pagamento di una somma (fonti attendibili dicono 70 mila sterline) che a taluno è parsa un po’ esosa.

Denari messi a disposizione, peraltro, dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Vercelli.

Ma va anche considerato che la cattedrale di Hereford, dove questa copia della Carta è custodita, è una realtà il cui mantenimento presenta oneri non indifferenti.

Una semplice consultazione del sito internet dell’Istituzione religiosa britannica lo conferma.

Sicchè è plausibile che, in qualche modo, anche la Magna Carta concorra al sostentamento non tanto del Clero d’Oltre Manica, ma della sede in cui è custodita in piena sicurezza da secoli.

Non è ancora chiarito, invece, quale sarà il destinatario reale delle provvidenze messe a disposizione della Fondazione Cassa di Risparmio di Vercelli: se il Comune, la Diocesi, o altri Enti.

Il problema si pone in quanto – così Fonti accreditate – la Magna Carta sarebbe “prestata” alla Diocesi di Vercelli: cioè da Ente ecclesiastico ad altro Ente ecclesiastico.

Quindi, non al Comune di Vercelli.

***

Conferme anche per quanto riguarda gli eventi collaterali.

Il primo, non fa problema.

Si tratta della mostra che, in Arca, vedrà esposta la copia del documento, insieme ad altri preziosi cimeli: lo scrinium Cardinalis, il baule da viaggio di Guala Bicheri, ora custodito a Torino.

Poi un analogo contenitore, più piccolo, che invece si trova al Museo Leone di Vercelli e – insieme a pochi altri reperti – il “Coltello eucaristico” che, secondo la tradizione, sarebbe stata l’arma del delitto di cui fu vittima Tommaso Beckett.

Quest’ultimo reperto è conservato al Castello Sforzesco di Milano.

***

Ha suscitato qualche – pare, superato – dubbio di opportunità, invece, la data fissata per il Convegno di studi che per tre giorni 28 – 31 maggio 2019, vedrà a Vercelli esperti di levatura internazionale.

Perché non è sfuggito a nessuno che quel fine settimana sarà proprio al centro tra le due domeniche elettorali.

La prima il 25 maggio, la seconda il 9 giugno: cioè nel bel mezzo della tenzone per il ballottaggio, nella corsa alla poltrona di Sindaco di Vercelli.

C’è chi ha obbiettato che la Magna Carta è qualcosa di troppo serio ed importante per essere ridotta a (costoso) volantino elettorale.

 

In questo senso, si deve dire di un crinale stretto: l’opportunità va colta, ed altresì preservata dal rischio di derive indebite.

***

Infine, un po’ tutti si sono rassicurati pensando che il Convegno sarà organizzato dall’Università del Piemonte Orientale, che è (e dovrà) essere una garanzia per tutti di assoluta non solo “equi” distanza, ma distanza tout court da qualsiasi contaminazione indebita, per piccoli interessi di bottega elettorale.

Non resta, dunque, che attendere l’ufficializzazione della notizia.

 


NON SONO DISPONIBILI ALTRE IMMAGINI
CuneoOggi.it - Network © - Blog
Vercelli Oggi.it Sas Di G.Gabotto & C. - P.I. 02685460020- Direttore: Guido Gabotto
Numero telefonico unico, anche Whatsapp: 335 8457447
Mail: info@cuneooggi.it - Note Legali - Privacy
Supporto tecnologico: Etinet s.r.l - 12038 Savigliano (CN) - www.etinet.it