VercelliOggi.it
Il primo portale quotidiano della provincia di Cuneo
Meteo.it
Borsa Italiana
martedì 7 dicembre 2021 | Vai alla Prima Pagina
Il Santo del giorno
Cerco/Offro lavoro
PiemonteOggi.it
CasaleOggi.it
BiellaOggi.it
CuneoOggi.it
Dettaglio News
12/12/2015 - Vercelli - Cronaca

MASSONI AL VOTO / 2 - Venerdì 11 dicembre si è votato il Venerabile della Loggia Galileo Ferraris - Niente interviste, molti "fratelli" guardano con diffidenza il nostro obbiettivo - Massoni in lista con l’ultracattolico Emanuele Pozzolo

MASSONI AL VOTO / 2 - Venerdì 11 dicembre si è votato il Venerabile della Loggia Galileo Ferraris - Niente interviste, molti "fratelli" guardano con diffidenza il nostro obbiettivo - Massoni in lista con l’ultracattolico Emanuele Pozzolo
Paolo Borrione, medico di Saluggia, sta per entrare in Loggia in Via Duomo a Vercelli

Come abbiamo visto tempo fa, si apre in queste settimane anche a Vercelli la stagione dei rinnovi delle cariche in seno alle “officine”, procedura peraltro comune a tutte le logge massoniche regolari.

Abbiamo visto in uno dei precedenti articoli che la Loggia Massonica Galileo Ferraris n. 10 all’Oriente di Vercelli aveva messo in calendario proprio per oggi, venerdì 11 dicembre la tornata di lavori rituali nel corso dei quali si sarebbe proceduto alla votazione.

Incoraggiati dai messaggi che, in questi ultimi anni, il Grande Oriente d’Italia di Palazzo Giustiniani, la più antica e numerosa tra le obbedienze massoniche italiane, ha con convinzione diffuso, abbiamo creduto di avvicinarci al tempio di Via Galileo Ferraris per cercare di cogliere qualche premonizione circa le elezioni odierne.


Il video: http://www.vercellioggi.it/dett_video_notizie.asp?id=2497


Sarà confermato nell’incarico di Venerabile l’assicuratore Paolo Vercellone?

Sarà confermato con lui il Primo Sorvegliente (il Vice) Roberto Grassi?

In numerose occasioni, sia nel corrente 2015, sia negli anni precedenti, si sono avute dimostrazioni dai Gran Maestri (l’incarico equivale, nel mondo profano, a quello di Presidente Nazionale) di una grande apertura verso l’esterno.

Al bando il segreto, resta la riservatezza.

Ecco ad esempio come il Gran Maestro Stefano Bisi ha aperto i lavori della Gran Loggia (l’Assemblea Nazionale) postando addirittura su you tube la sua prolusione.

Parla chiaramente di un pubblico ammesso a lavori rituali, nel corso dei quali i maestri venerabili provenienti da tutta Italia vestono gli abiti massonici.

Guarda anche:

https://www.youtube.com/watch?v=rfOggRSz2gE

Diverso – così pare – l’approccio a Vercelli.

Il nostro Operatore non ha potuto realizzare interviste.

A parte il Maresciallo Grassi, che gentilmente si è  addirittura messo in posa per farsi riprendere (il suo sorriso, del resto, ci fa pensare ad una persona serena e consapevole del suo ruolo) gli altri sono sfuggenti.

Il medico saluggese Paolo Borrione, poi, si avvicina addirittura alla nostra auto per redarguirci e fotografare la targa della nostra macchinetta.

 

 

Entrano alla spicciolata.

Le cattive condizioni di luminosità consentono di mettere a repertorio immagini non eccellenti.

Si riconoscono il commercialista vercellese Andrea Calvi,

 

 

cui apre la porta di Via Duomo 19 proprio il Venerabile uscente, Paolo Vercellone.

 

Vercellone è in fondo l’uomo che più di tutti ha fatto, negli oltre 100 anni di storia della Galileo Ferraris, per accedere ad una dimensione pubblica del mondo massonico.

E’ un personaggio indubbiamente autorevole, tanto più se si pensa che la sua gentile Consorte, la Signora Elisa Vannucchi, è anch’ella “iniziata”, ma in una Loggia vercellese aderente alla Massoneria cosiddetta di Piazza del Gesù, sede romana dell’obbedienza massonica, nata nel 1908 da una costola del Grande Oriente, che ammette anche le donne.

***

E forse proprio per questo molti Fratelli ritengono Vercellone un esponente della Massoneria in grado di essere interlocutore credibile anche per i “fratelli” separati che a Vercelli contano due logge, la Cavour e la Sibelius.

Sotto la guida di Vercellone la Galileo Ferraris non ha praticamente più avuto segreti.

E questo è sicuramente un bene, perché il futuro della Massoneria sarà nel segno della trasparenza.

Si distinguono entrare, nel filmato on line, gli alti esponenti del Rito Scozzese Antico ed Accettato, il Medico Guido Cerutti ed il tecnico Telecom Marco Cerruti.

Poi l’umanista – ci pare, ma le condizioni di luce sono pessime – Fabio Ponzana.

La serata è riservata ai Fratelli che hanno il grado di Maestro.

Solo loro, infatti, possono votare per l’elezione della cariche di Loggia.

Apprendisti e Compagni possono stare a casa.

Così non si vedono, ad esempio, l’imprenditore agricolo e già presidente del Rotary S.Andrea Giacomo Costanzo, né l’apprendista Marco Rolando

Guarda anche:

http://www.vercellioggi.it/dett_news.asp?id=65121

Un’occasione circoscritta all’ambito meramente associativo?

Forse.

In realtà, la capacità dei massoni vercellesi di “fare squadra” è nota.

Accade persino che le scadenze elettorali vedano una presenza di “iniziati” massiccia e – come nel caso delle elezioni amministrative del 2014, concentrata in alcune compagini.

Si pensi ad esempio che molti fratelli della Galileo Ferraris si sono presentati in lista con Fratelli d’Italia, guidati da Emanuele Pozzolo.

Scorrendo quell’elenco di candidati si trovano i Fratelli (di Loggia) Alberto Libero (19 preferenze), Giacomo Costanzo (5) Oronzo Mongiò (1), Marco Rolando (7).

Ed è notorio – perché annunciato dagli stessi interessati – che in caso di vittoria del Centro destra il Commercialista Andrea Calvi avrebbe rilevato nel ruolo di Assessore comunale al Bilancio Fratel Marco Ciocca, 32° grado del Rito Scozzese e per anni unico rappresentante delle Logge cittadine in Giunta.

Proprio Ciocca, avrebbe in qualche modo lasciato un “erede” in Comune,  propiziando l’ingresso in Massoneria di Gianni Vercellone, allora Dirigente del Settore Sport e Cultura, oggi rientrato in Arpa a Torino.

Numeri in verità un po’ esigui, anche se tuttavia il segnale di una massiccia presenza nella lista di Fretelli d’Italia ha fatto ritenere ad alcuni che ci fosse una condivisione, da parte dell’obbedienza di Palazzo Giustiniani, della proposta politica di centrodestra.

Le doti del Vercellone ( quello comunale ) forse erano balzate all’occhio dei fratelli vercellesi in occasione del concorso che l’ex dirigente sostenne nel 2012, per vedersi confermato l’incarico, ancorchè sempre temporaneo.

Come si ricorderà, il Vercellone si qualificò terzo dopo le prove scritte, ma fu capace di una stupefacente rimonta nel corso di quelle orali, scavalcando i colleghi più avanti di lui.

In commissione giudicatrice sedeva il massone della Galileo Ferraris Francesco Natalini.

In lista con l’ultracattolico Pozzolo, peraltro, anche massoni appartenenti alla obbedienza di Piazza del Gesù.

Guarda anche:

http://www.vercellioggi.it/dett_news.asp?id=64705

Come saranno andate le elezioni di questa sera?

E’, ovviamente, un segreto.

Il  video: http://www.vercellioggi.it/dett_video_notizie.asp?id=2497


VercelliOggi. it è e sarà sempre gratuito.
Puoi aiutarci a crescere effettuando una libera donazione nelle modalità seguenti, illustrate cliccando questo link: http://www. vercellioggi. it/donazioni. asp
Commenta la notizia su

https://www. facebook. com/groups/vercellioggi

 

CuneoOggi.it - Network © - Blog
Vercelli Oggi.it Sas Di G.Gabotto & C. - P.I. 02685460020- Direttore: Guido Gabotto
Numero telefonico unico, anche Whatsapp: 335 8457447
Mail: info@cuneooggi.it - Note Legali - Privacy
Supporto tecnologico: Etinet s.r.l - 12038 Savigliano (CN) - www.etinet.it