VercelliOggi.it
Il primo portale quotidiano della provincia di Cuneo
Meteo.it
Borsa Italiana
16 February 2019 | Vai alla Prima Pagina
Il Santo del giorno
Cerco/Offro lavoro
PiemonteOggi.it
CasaleOggi.it
BiellaOggi.it
CuneoOggi.it
Dettaglio News
29/01/2019 - Vercelli - Società e Costume

NON HA FUTURO CHI NON SA FARE MEMORIA DELLA PROPRIA STORIA - Per non restare soltanto carichi di passato, l'elaborazione del dramma, il protagonismo delle coscienze, anche dei più giovani - IL VIDEO CON LA LEZIONE DI PAGANO

NON HA FUTURO CHI NON SA FARE MEMORIA DELLA PROPRIA STORIA - Per non restare soltanto carichi di passato, l'elaborazione del dramma, il protagonismo delle coscienze, anche dei più giovani - IL VIDEO CON LA LEZIONE DI PAGANO

È sempre vero che non ha futuro chi non sa fare memoria della propria storia.

Anche quando la memoria consegni al futuro immagini di una umanità negata, vilipesa, oltraggiata, ridotta al nulla, fino a che, nel cavo della morte, si estingua anche la pietà di sé e la pietà degli altri.

Giorno della Memoria 2019 - from Guido Gabotto on Vimeo.

Oggi al Teatro Civico di Vercelli tanti Studenti delle Scuole Medie Superiori della provincia hanno assistito e sono altresì stati protagonisti di una lezione straordinaria. 

Perfetta "padrona di casa" la Prof. Elisabetta Dellavalle, che ha reso leggero, senza nulla togliere alla pregnanza dei contenuti, il corposo programma.

Hanno ascoltato in presa diretta i racconti di Primo Levi, hanno – con la regìa di Guido Zamara – portato in scena il dramma, “ridotto” non già perché sminuito, bensì perché tradotto, dall’abisso dell’orrore ad un palco dove l’orrore è stato riverberato in simboliche sequenze, eloquenti e taglienti, pur nella loro rarefatta allusività, come lame di coltelli che affondano nella coscienza.

Bravo il regista e perfetti i ragazzi in una recitazione appassionata ed efficace.

Fulcro della giornata la prolusione di Enrico Pagano, Direttore dell’Istituto Storico per la Resistenza di Biella, Vercelli e Valsesia, che ha proposto una lettura inedita di Primo Levi.

Di questa importante lezione di storia, volentieri offriamo il filmato che rende integralmente la prolusione di Pagano (varrà la pena ascoltarla e farla ascoltare anche nelle aule scolastiche) quale modesto contributo dei nostri Portali a questa testimonianza.

Poi, una piccola gallery.

In questa giornata si è pensato di conferire anche le Onorificenze dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana.

Ecco l’elenco degli Insigniti.

ELENCO INSIGNITI  CAVALIERE DELL’ORDINE AL MERITO DELLA REPUBBLICA

CONSEGNATI  29 GENNAIO 2019 AL TEATRO CIVICO IN COCCASIONE CELEBRAZIONE GIORNO DELLA MEMORIA

 

insignito: Adolfo PASCARIELLO, Medico radiologo presso l’istituto Scientifico di Veruno (NO). Nel 1976 ha prestato volontariato in occasione del terremoto in Friuli; Nel 1977 è stato tra i fondatori e promotori dell’Alpàa fiera/mostra nata con l’intento di valorizzare il territorio valsesiano che ogni anno porta a Varallo 180.000 visitatori; Nel 2016, in collaborazione con la fondazione Specchio dei Tempi del giornale La Stampa, ha contribuito alla ricostruzione della Scuola di Namche Bazaar distrutta dal terremoto;

***

insignito: Marcantonio ATTANASIO, Luogotenente dell’Esercito in congedo, attualmente segretario dell’Associazione Artiglieri d’Italia sezione di Vercelli. Nel corso della sua carriera ha ricevuto i seguenti riconoscimenti: Croce d’Oro con stelletta per 40 anni di servizio senza demerito; Medaglia di bronzo al merito di lungo comando; Medaglia Mauriziana di 10 lustri di carriera militare; Attestato di Benemerenza rilasciato dall’Ambasciata di Israele a Roma per i servizi armati di controllo e sicurezza a favore degli ambasciatori;

***

insignito: Antonio CASSANO, primo Luogotenente dell’Esercito, Ha sempre operato in assoluta lealtà e generosità. Ha un lodevole spirito di solidarietà. È stato promotore della raccolta fondi a favore della ricerca scientifica per l’Associazione Italiana contro la lotta al neuroblastoma O.N.L.U.S. nell’ambito della campagna  Cerco un uovo pe amico.

***

insignito: Vincenzo Giubaldo, brigadiere in congedo dell’Arma dei Carabinieri ove ha prestato servizio dal 1980 al 31 dicembre 2013. Nel corso degli anni ha ricevuto i seguenti riconoscimenti: nel 2006 Croce d’Oro per anzianità di servizio militare; Encomio semplice del Comando Legione Carabinieri Piemonte Valle d’Aosta, per aver tratto in salvo, dall’abitazione in fiamme,  una anziana donna con gravi problemi di deambulazione. Dal 2014 svolge attività di volontariato presso le scuole primarie di Borgosesia tenendo corsi di educazione civica e stradale.

***

insignito: Giuseppe Monzeglio, Capo reparto in congedo dei Vigili del Fuoco  ove ha  prestato servizio dal 1982. Ha sempre partecipato con slancio e generosità alle attività di soccorso, addestramento e formazione ricevendo in merito note di elogio. Durante tutta la carriera  professionale ha sempre mantenuto un elevato standard di professionalità e correttezza. Ha ricevuto i seguenti riconoscimenti: Nel 2007 Croce di anzianità; Attestato pubblica benemerenza del Dipartimento di Protezione Civile per l’alluvione che ha colpito il Nord-Italia nell’anno 2000.

 


CuneoOggi.it - Network © - Blog
Piemonte Oggi s.r.l. - P.I./C.F. 02547750022 - Direttore: Guido Gabotto
Numero telefonico unico, anche Whatsapp: 335 8457447
Mail: info@cuneooggi.it - Note Legali - Privacy
Supporto tecnologico: Etinet s.r.l - 12038 Savigliano (CN) - www.etinet.it