VercelliOggi.it
Il primo portale quotidiano della provincia di Cuneo
Meteo.it
Borsa Italiana
domenica 28 novembre 2021 | Vai alla Prima Pagina
Il Santo del giorno
Cerco/Offro lavoro
PiemonteOggi.it
CasaleOggi.it
BiellaOggi.it
CuneoOggi.it
Dettaglio News
24/11/2010 - Cuneo - Cronaca

PALMARES 2010 PREMIA IL MEGLIO DI POESIA, PROSA, MUSICA E CINEMA

PALMARES 2010 PREMIA IL MEGLIO DI POESIA, PROSA, MUSICA E CINEMA
Scuola primaria di Pratostino

Sen ben recouneissent a touto aquelo gent que a vourgu mountar a Sancto Lucio de Coumboscuro, per passar ensem l’apres dinar de sande 20 de novembre. Pichot e grand, famìe e escoular, viei e joue, per far resounar nosto viéio lengo prouvençalo en pouesio, proso, musico e image. Esepren tuchi ensem d’aguer semenà en bruéi que créisse per lou deman, marco de esperanto per  nostro civilisacioun de mountagno.



 


E’ con riconoscenza, che desideriamo ringraziare della sua presenza, tutti coloro che hanno partecipato al pomeriggio di premiazione svoltaosi a Coumboscuro, sabato 20 novembre scorso. E’ grazie alle persone come voi, ragazzi, anziani, famiglie, scolari, che la nostra antica lingua provenzale è risuonata in poesia, prosa, musica e immagini, con la sensibilità aperta per creare un domani sempre migliore alla nostra civiltà alpina.


Palmares Edizione 2010 Premi E Premiati in poesia, prosa, musica, cinema


con il patrocinio della Regione Piemonte, Provincia di Cuneo


in collaborazione con Priuli & Verlucca editori, Forrest Hill Records, RAI TRADE


Partecipanti da Piemonte, Provenza, Valle d’Aosta, Calabria


Gran laureato di poesia Albino Barrel di Sanbernolfo, v. Stura


PREMIO all’OPERA a Lucia Abello (Stroppo v. Maira) Alexis Bétemps (Valle d’Aosta)


I vincitori nelle due categorie in lingua “provenzale e “franco provenzale”, sezioni prosa poesia, musica e parole, cinema


 


Coumboscuro – valle Grana, sabato 20 novembre 2010


 


L’ermetismo, in poesia, in una lingua ancestrale, quale è il provenzale alpino. Questo il grande risultato raggiunto in questa edizione premio / concorso dedicato alle lingue dei territori tra Piemonte e Provenza. E ciò è dovuto alla capacità e sensibilità di Albino Barrel, che da una sperduta frazione dell’alta valle Stura ha regalato un messaggio universale dello scorrere del tempo e delle speranze umane, nell’immagine dei rincorsi delle albe e dei tramonti”. Albino Barrel, dunque, Gran Laureato del concorso “Uno terro, uno lengo un pople”, edizione 2010. Programmatore informatico e poeta, due capacità che paiono contrastare e che in Barrel, hanno trovato un giusto equilibrio nella espressività nella lingua madre, della sua alta valle Stura.


 


Tutta la giornata di sabato 20 novembre ha procurato grandi emozioni, con una alta partecipazione di pubblico, giunto dalla Valle d’Aosta, valli del torinese e del cuneese. Entusiasmante la testimonianza della scuola di Festiona in valle Stura, della scuola di Prarostino, come dei numerosi intervenuti, che hanno dato vita ad un lungo pomeriggio di parole, musica, immagini.


Ospite d’onore, accompagnato da Gherardo Priuli delle edizioni Priuli & Verlucca, lo studioso Alexis Bétemps, vincitore della “Premio all’opera”, in lingua francoprovenzale. “Essere a Coumboscuro, oggi è un onore, poiché qui vive Sergio Arneodo, prima personalità, che in Italia ebbe la lucidità di rendersi conto del valore delle civiltà ancestrali e che, soprattutto, ebbe il coraggio di denunciare al mondo della cultura ed al mondo politico, l’importanza e la gravità di una scomparsa delle civiltà che hanno fatto grandi le terre alpine e pedemontane”. Lucia Abello, a cui è stato attribuito il “Premio all’opera” in lingua provenzale per “De pours e de bufes” ha meravigliato il pubblico per la raccolta poetica di una vita intera, dichiarando: “Ho trascorso un pomeriggio intenso che non dimenticherò, in onore della nostra lingua parlata da pochi, ma che oggi ha dimostrato, che è nella poesia che essa trova la sua dimensione più alta”.


 


 


IL PALMARES 2010


Nella categoria poesia,


categoria fiét / ragazzi


1° premio alla Scuola di Festiona per “La Schola de Festiouna”, lavoro collettivo della pluriclasse


La categoria “grand – adulti poesia , ha registrato una massiccia partecipazione di autori.


Gran Laureato Albino Barrel (Sabarnoui, valle Stura) per “M’agradaria - Vorrei”


2° Premio ex aequo, Tiziana Gallian (Blins – v. Varaita) per “Trigoumili - Confusione”


2° Premio ex aequo, Pastre Gabriele ( Pradzalà – v. Chisone) per “Batiste el proufessour – Battista il professore”


3° premio ex aequo a Piera Camaglio di Fontane (val Corsaglia) per “La vita ou l’oi ina roua – la vita è una ruota”


 3° premio ex aequo a Bottero Marro Rina di Limone P. (v. Vermenagna) per “As l’ounda que vai – sull’onda che va ” ; 


3° premio ex aequo a Irene Rosso di Martin di Coumboscuro (v. Grana) per “A la meiro – Al casolare”


Segnalati: Tiziana Raina (Val Maira) per la cospicua opera lirica dedicata a Elva


 


La categoria “Proso grant / prosa adulti“,


premio Mario Fantino Griét di Roaschia (Val Gesso) per “La storia ‘d Toni e doun Farinel – l storia di Toni e don Farinel”


2° premio ex aequo a Laura Giordano (Vernante – v. Vermenagna) per “Mantlina Roussa – Cappuccetto Rosso”;


3° premio a Giovanni Martini di Saret de Coumboscuro (v. Grana) per “Lou caséi ren neissù – La la casa mai costruita”;


 


La sezione musica e parole


categoria fiét / ragazzi


1° premio scuola di Prarostino (V. Chisone) per la canzone “Al lùou – Al lupo”


2° premio scuola di Lucerna San Giovanni (V. Pellice) per la canzone “Mi suei un rei – Io sono un re”


categoria grand / adulti


premio Barbara Soldà del S. Lucio (Valle Grana) per la canzone “Priero”, ninna nanna per bambini


2° premio a Luca Poetto (Val Chisone) per “Soc nous aven – ciò che abbiamo”, rap su musiche tradizionali


3° premio a Bernard Jean Luc e Christophe (Blins – val Varaita) per la canzone “ Per na nuech – per una notte”,


 


 


La sezione cinema sostenuta da Raitrade,


categoria fiét – ragazzi al plesso scolastico di Sampeyre asilo, elementari e medie e ai registi Sandro Gastinelli e Marzia Pellegrino per ” D’en caute a l’aute de noste mountagne” ispirato alla vicende dei contrabbandieri tra Piemonte e Provenza.


categoria grand – adulti a Michelangelo Buffa (valle d’Aosta) per il documentario in lingua francoprovenzale “L’alpino Fedele”;


 


PREMIO ALL’OPERA 2010


Opera in lingua franco-provenzale


Alexis Bétemps (St, Nicolas – Aosta) “La vita negli alpeggi valdostani”, ricerca etnolinguistica sulle alte terre di parlata francoprovenzale.


Opera in lingua provenzale


Lucia Abello (Stroppo, valle Maira) “De pours e de bufes”, raccolta antologia di poesie in lingua provenzale.


 


“Si tratta di risultato di chiara importanza creativa – dichiara Sergio Arneodo – al di là di ogni tipo di valutazione. Il provenzale ed il  francoprovenzale sono due lingue ancestrali che avranno futuro, solamente se sapranno rinnovarsi. Questo Premio/Concorso ne è esempio concreto: dalle giovanissime generazioni agli adulti, tutti insieme per la creatività delle arti intellettive più importanti: letteratura, musica, cinema”


 


Tutti i risultati e motivazioni della giuria su www.coumboscuro.org

TLP 2010
TLP 2010
TLP 2010  Arneodo Priuli Bétemps.
TLP 2010 Arneodo Priuli Bétemps.
CuneoOggi.it - Network © - Blog
Vercelli Oggi.it Sas Di G.Gabotto & C. - P.I. 02685460020- Direttore: Guido Gabotto
Numero telefonico unico, anche Whatsapp: 335 8457447
Mail: info@cuneooggi.it - Note Legali - Privacy
Supporto tecnologico: Etinet s.r.l - 12038 Savigliano (CN) - www.etinet.it