VercelliOggi.it
Il primo portale quotidiano della provincia di Cuneo
Meteo.it
Borsa Italiana
martedì 19 ottobre 2021 | Vai alla Prima Pagina
Il Santo del giorno
Cerco/Offro lavoro
PiemonteOggi.it
CasaleOggi.it
BiellaOggi.it
CuneoOggi.it
Dettaglio News
21/01/2011 - Vercelli Città - Enti Locali

PAOLO DELLAROLE E’ IL NUOVO PRESIDENTE DELLA COLDIRETTI DI VERCELLI E BIELLA - La più grande organizzazione di produttori agricoli volta pagina e guarda al domani con fiducia

PAOLO DELLAROLE E’ IL NUOVO PRESIDENTE DELLA COLDIRETTI DI VERCELLI E BIELLA - La più grande organizzazione di produttori agricoli volta pagina e guarda al domani con fiducia
Rag. Paolo Dellarole

L’Assemblea dei Presidenti di Sezione della Coldiretti di Vercelli e Biella venerdì 21 gennaio 2010, ha eletto il suo nuovo Presidente della Federazione interprovinciale Coldiretti di Vercelli e Biella, Rag. Paolo Dellarole, 44 anni, dirigente di un’azienda cerealicola e risicola. Al suo fianco, anche un nuovo Consiglio Direttivo. Alle ore 12 nella Camera di Commercio di Vercelli - Sala formazione, Piazza Risorgimento 12, ha avuto luogo una conferenza stampa di presentazione durante il quale sono intervenuti: Massimo Gargano, Delegato Confederale Coldiretti di Vercelli e Biella, vice-Presidente Confederazione Nazionale Coldiretti, Presidente Anbi (Associazione Nazionale Bonifiche e Irrigazioni); Bruno Rivarossa, Direttore Federazione Regionale Coldiretti Piemonte; Domenico Pautasso, Direttore Federazione Interprovinciale Coldiretti di Vercelli e Biella.



 


Quarantasei gli aventi diritto al voto, in rappresentanza delle oltre 4 mila aziende agricole associate. Plebiscitario il consenso attribuito al nuovo Presidente ed alla sua “squadra”, che è composta da: Gianpaolo Andorno (con azienda agricola in Borgo d’Ale, specializzata nel settore suinicolo), Piercarlo Ardissone (Arborio – risicoltura), Matteo Baldin (Bozzolo – vitivinicoltura), Mauro Balegno (Cigliano – cerealicoltura), Pier Franco Balossino (Livorno Ferraris – zootecnia lattiera), Roberto Cesale Ros (Occhieppo – zootecnica lattiera), Jose Garavetto (Alice Castello – cerealicoltura), Roberto Guerrini (Salussola – risicoltura), Nicola Isopo (Cavaglià – florovivaismo), Federico Rosso (Vercelli – risicoltura), Mauro Ravasenga (Trino – risicoltura).


Assemblea che chiude definitivamente un periodo difficile per la confederazione vercellese della “bonomiana” (come la Coldiretti è sempre stata chiamata, fin dalla fondazione, in omaggio al padre fondatore On. Bonomi). Tre anni di commissariamento voluto da Roma per rimettere un po’ a posto le cose, dopo una gestione che a molti era apparsa criticabile.


In questi tre anni, il Commissario federale Gargano, con il Direttore provinciale Domenico Pautasso e – lo ha voluto ricordare lo stesso Pautasso, concludendo i lavori – con tutti i soci “che sono rimasti” in Coldiretti, nonostante le difficoltà ed i 40 dipendenti della Federazione di Vercelli e Biella, hanno lavorato molto per ricostruire un ambiente dove si potrà lavorare serenamente e con lena, nell’interessa dell’economia vercellese.


Paolo Dellarole reggerà il timone di Piazza Zumaglini, ma (non nuovo agli impegni sindacali: è stato, infatti, per quattro anni, dal 1990 al 1994, Delegato del Moviemento Giovanile e poi Vice Presidente di Federazione dal 1996 al 2000) ha subito dichiarato che vorrà agire sul territorio valorizzando le esperienze produttive locali, in una contesto interprovinciale assai eterogeneo, che spazia dall’Alto Biellese per estendersi fino a ridosso della provincia di Alessandria.


Dellarole ha  subito posto l’accento su un dato forse dimenticato che caratterizza l’impresa agricola: è un’impresa che non potrà mai pensare di andare a “rilocalizzare” la propria produzione magari nei Paesi emergenti, dove la manodopera costa meno o le condizioni di contesto appaiono più favorevoli. E’ un’impresa che è intrinsecamente legata al “suolo” di questa Patria, che bisogna contribuire a fare crescere anche con un’agricoltura moderna, innovativa, rispettosa dell’ambiente, capace di assicurare produzioni agroalimentari di qualità, “pulite”. Così, Dellarole sottolinea in particolare la necessità di:”una filiera agricola tutta italiana, un progetto in cui dobbiamo credere e costruire anche facendo sistema, lasciando alle generazioni future un’agricoltura forte e competitiva


L’atmosfera che si respirava alla Camera di Commercio, nella giornata del voto, era quella tipica di un evento visto soprattutto come punto di partenza: la partenza per una fase nuova della politica agricola vercellese. Per un lavoro serio al servizio delle imprese e dei consumatori. Si percepiva la voglia di cambiare e di fare, la fiducia negli eletti, chiaramente sostenuti dalla stima di tutti. A tutti, dunque, buon lavoro.


 



Tra poco, i video con le intreviste in Homepage.
Ampio fotoservizio sull’edizione cartacea di VercelliOggi, in edicola sabato 22 gennaio 2011

Dott. Gargano
Dott. Gargano
Il Direttivo
Il Direttivo
CuneoOggi.it - Network © - Blog
Vercelli Oggi.it Sas Di G.Gabotto & C. - P.I. 02685460020- Direttore: Guido Gabotto
Numero telefonico unico, anche Whatsapp: 335 8457447
Mail: info@cuneooggi.it - Note Legali - Privacy
Supporto tecnologico: Etinet s.r.l - 12038 Savigliano (CN) - www.etinet.it