VercelliOggi.it
Il primo portale quotidiano della provincia di Cuneo
Meteo.it
Borsa Italiana
mercoledì 12 agosto 2020 | Vai alla Prima Pagina
Il Santo del giorno
Cerco/Offro lavoro
PiemonteOggi.it
CasaleOggi.it
BiellaOggi.it
CuneoOggi.it
Dettaglio News
16/03/2012 - Torino - Cronaca

PINEROLO - Naufragio Costa Concordia, l’Unione Nazionale Consumatori rende noti i diritti delle parti offese - L’Avv. Patrizia Polliotto chiarisce i termini di costituzione - Si sconsiglia di firmare la "lettera di quietanza"

PINEROLO - Naufragio Costa Concordia, l’Unione Nazionale Consumatori rende noti i diritti delle parti offese - L’Avv. Patrizia Polliotto chiarisce i termini di costituzione - Si sconsiglia di firmare la "lettera di quietanza"
Naufragio Costa Concordia
Prosegue senza indugi e senza interruzioni l’attività di informazione dell’Unione Nazionale Consumatori – Comitato Regionale del Piemonte, relativamente al naufragio della nave Costa Concordia. “Stiamo contattando ed incontrando  - afferma l’avv. Patrizia Polliotto, presidente di UNC Piemonte, che ha da poco inaugurato una nuova delegazione anche a Pinerolo, alcuni Sindaci dei Comuni piemontesi nel cui territorio risiedono i naufraghi della Concordia. Vogliamo rendere edotta la cittadinanza sui propri diritti e sulle concrete modalità per correttamente esercitarli”. Se sono molti i naufraghi che hanno già aderito all’accordo siglato tra le Associazioni Nazionali dei Consumatori e Costa Crociere (che prevede rimborsi per un totale di 14.000 euro), per chi non avesse o non volesse aderire a questo accordo, rimangono aperte le normali tutele giudiziarie. Rinnoviamo l'invito ai naufraghi a valutare con estrema attenzione la lettera “di quietanza” spedita da Costa Crociere, poiché la firma comporta la rinuncia “tombale” a qualunque risarcimento, anche per i danni scoperti successivamente oppure non ancora sorti (ad esempio i danni alla salute). Il giorno 03 marzo u.s., i legali del Comitato Regionale del Piemonte di UNC, avv.ti Samuele Perassi e Caterina Biafora, sono stati a Grosseto dove si è svolto l’incidente probatorio relativo alla vertenza ed hanno assunto tutte le informazioni finalizzate alla tutela dei consumatori rivoltisi all’associazione. L’avv. Patrizia Polliotto, Presidente dell’Unione Nazionale Consumatori – Comitato Regionale del Piemonte intende, quindi, informare tutti i parenti delle vittime e i passeggeri che non hanno aderito all’accordo siglato tra le Associazioni Nazionali dei Consumatori e Costa Crociere del fatto che hanno ancora la facoltà di essere rappresentati da un difensore -anche in questo stato del procedimento, di nominare un proprio consulente, oltre che di assistere personalmente o tramite un avvocato all’udienza del 21 luglio pv fissata per la discussione della perizia, il cui deposito è previsto per il prossimo mese di giugno. L’avv. Polliotto evidenzia, inoltre, che le persone offese dal delitto di lesioni personali colpose (ad esempio i passeggeri della nave) che intenderanno costituirsi parte civile nel procedimento penale a carico degli imputati per ottenere il risarcimento del danno subito dovranno presentare un esposto-querela entro tre mesi dal 13 gennaio 2012 e quindi entro il 13 aprile 2012. I successori delle vittime, invece, potranno, costituirsi parte civile senza necessità di una preventiva querela. “Molti naufraghi si sono già rivolti alla nostra Unione Regionale – conclude l’avv. Polliotto: di alcuni di essi assumeremo le difese mentre per gli altri continueremo a svolgere la consueta attività informativa e di sostegno”.
NON SONO DISPONIBILI ALTRE IMMAGINI
CuneoOggi.it - Network © - Blog
Vercelli Oggi.it Sas Di G.Gabotto & C. - P.I. 02685460020- Direttore: Guido Gabotto
Numero telefonico unico, anche Whatsapp: 335 8457447
Mail: info@cuneooggi.it - Note Legali - Privacy
Supporto tecnologico: Etinet s.r.l - 12038 Savigliano (CN) - www.etinet.it