VercelliOggi.it
Il primo portale quotidiano della provincia di Cuneo
Meteo.it
Borsa Italiana
mercoledì 12 agosto 2020 | Vai alla Prima Pagina
Il Santo del giorno
Cerco/Offro lavoro
PiemonteOggi.it
CasaleOggi.it
BiellaOggi.it
CuneoOggi.it
Dettaglio News
13/12/2010 - Cuneo - Economia

PREZZO DEL LATTE ALLA STALLA - Alla confusione attuale Coldiretti e Compral latte lanciano l’ “operazione trasparenza”

PREZZO DEL LATTE ALLA STALLA - Alla confusione attuale Coldiretti e Compral latte lanciano l’ “operazione trasparenza”
Mucche alla stalla

Coldiretti Piemonte insieme alla Cooperativa Compral Latte aderente ad Unci Coldiretti, relativamente al prezzo del latte alla stalla, lancia l’ “Operazione trasparenza”. E non si tratta di una cosa di poco conto, se si considera che da quasi due anni non c’è un prezzo regionale del latte alla stalla, e sul mercato circolano i prezzi più strani ove spesso si gioca sia sulla qualità del latte, che sull’Iva compresa o a parte, che sulle quantità aziendali.



Ma procediamo per gradi. Da sei mesi è operativa la Compral latte, costituita per volontà di Coldiretti Piemonte in collaborazione con l’Associazione Provinciale Allevatori di Cuneo e delle altre associazioni allevatori del Piemonte.


La cooperativa, che oggi ha circa 150 soci conferenti e raccoglie duemila quintali di latte al giorno, ha adottato per il calcolo del prezzo del latte quello che viene definito “prezzo indicizzato”. In parole povere, si tratta di un prezzo che scaturisce dalle oscillazioni di mercato sia dei prodotti agricoli utilizzati per l’alimentazione del bestiame, sia quelli industriali legati alla trasformazione, sia le variazioni di prezzo al consumo di alcuni trasformati di maggior rilevanza a livello nazionale ed europeo.


Da quando si applica il prezzo indicizzato, alcune industrie di trasformazione si sono messe a rincorrere lo stesso con accordi parziali legati a poche imprese agricole.


Ne consegue una confusione senza precedenti, ma soprattutto un cattivo servizio agli allevatori che producono latte già fortemente provati da un forte aumento dei costi di produzione come quello dei cereali.


Bruno Rivarossa, direttore Coldiretti Cuneo e Piemonte: “Molti allevatori a noi associati e non conferenti a Compral Latte ci hanno chiesto informazioni sul prezzo pagato dalla cooperativa, consapevoli che il prezzo pagato dagli industriali è spesso inferiore a quello indicizzato e che nei recenti accordi sottoscritti con una parte di allevatori, il prezzo del latte alla stalla è nettamente al di sotto di quello indicizzato che in ogni caso non ha limiti di quantità prodotta”.


Bartolomeo Bovetti, direttore di Compral Latte: “Il prezzo indicizzato, la cooperativa Compral Latte lo applica per il prodotto conferito alla Inalpi Ferrero. Attualmente raccogliamo circa duemila quintali di latte al giorno. La richiesta di Inalpi Ferrero è superiore e quindi siamo pronti ad aumentare sia il numero dei soci che la quantità di latte raccolta giornalmente.


In accordo con Coldiretti Piemonte abbiamo pubblicato sul nostro sito www.Compral.it un sistema di calcolo al quale tutti gli allevatori possono accedere. Premendo il bottone elettronico “Calcola il prezzo del tuo latte alla stalla”  ed inserendo i contenuti di grasso e di proteine del proprio latte nonché selezionando le modalità di analisi (peso/peso oppure peso/volume) e indicando il mese di riferimento, in pochi secondi dopo aver cliccato “calcola” si è in grado di conoscere il prezzo indicizzato del proprio latte. Nella videata successiva, l’allevatore potrà prendere visione, oltreché del prezzo del latte, anche delle condizioni di pagamento che sono sostanzialmente tre: al prezzo calcolato va aggiunta l’Iva al 10%, il prezzo è al netto delle spese di trasporto ed il pagamento è effettuato a 30 giorni dall’ultima consegna”.


Concludono Bruno Rivarossa e Bartolomeo Bovetti: “Se non è trasparenza questa.. allora è probabile che l’industria di trasformazione voglia tenere i produttori di latte a livelli medievali, ove il ruolo degli allevatori è quello di lavorare con il giogo dei padroni sulle spalle. Se invece, veramente il sistema lattiero-caseario piemontese vuole crescere, allora il prezzo indicizzato costituisce il vero elemento di novità nel panorama economico. Ci auguriamo che la trasparenza sia premiata e che gli allevatori che si prestano a strumentalizzazioni da parte degli industriali si ricredano e inizino un percorso nuovo riconoscendo agli allevatori la stessa dignità degli altri componenti della filiera”.


Sul sito www.compral.it

NON SONO DISPONIBILI ALTRE IMMAGINI
CuneoOggi.it - Network © - Blog
Vercelli Oggi.it Sas Di G.Gabotto & C. - P.I. 02685460020- Direttore: Guido Gabotto
Numero telefonico unico, anche Whatsapp: 335 8457447
Mail: info@cuneooggi.it - Note Legali - Privacy
Supporto tecnologico: Etinet s.r.l - 12038 Savigliano (CN) - www.etinet.it