VercelliOggi.it
Il primo quotidiano on line della provincia di Vercelli
Meteo.it
Borsa Italiana
19 November 2018 | Vai alla Prima Pagina
Il Santo del giorno
Cerco/Offro lavoro
PiemonteOggi.it
CasaleOggi.it
BiellaOggi.it
CuneoOggi.it
Dettaglio News
06/11/2018 - Regione Piemonte - Società e Costume

QUEL TRAGICO 6 NOVEMBRE 1994 - I 14 morti di Via Oberdan a Varallo, le sorelle Ierinò a Crescentino - Il dramma della gente di Trino - Un provincia segnata dalla prova di forza di una natura troppo spesso oltraggiata

QUEL TRAGICO 6 NOVEMBRE 1994 - I 14 morti di Via Oberdan a Varallo, le sorelle Ierinò a Crescentino - Il dramma della gente di Trino - Un provincia segnata dalla prova di forza di una natura troppo spesso oltraggiata
Il Ponte di Crescentino - Nostro repertorio 2017

Non si può dimenticare quel novembre 1994.

Si può raccontare – si deve – per tutti coloro che allora erano troppo giovani perché possano avere vissuto il dramma.

Quello dell’acqua che ti arriva in casa, che rende le strade come un torrente in piena.

Un torrente che però non scorre su di un greto ghiaioso, ma su ammassi di detriti trascinati via dalla forza impetuosa dell’acqua e del fango.

Un fondale dove c’è anche un cancello, divelto da una casa e portato lì ad aspettare il gommone dei Vigili del Fuoco che, poco prima, a Crescentino, aveva recuperato le sorelle Maria Teresa e Loredana Ierinò.

Albeggiava in loro la vita, con i 21 di Maria Teresa ed i 15 di Loredana aperti al futuro.

Avevano passato la notte tra il 5 e 6 novembre sul tetto della loro casa a Crescentino, ponendosi così in qualche modo in salvo.

Poi l’arrivo del canotto di Viale Aeronautica, con i rinforzi giunti da Como.

Angeli con l’elmetto.

La salvezza a portata di mano.

Invece uno spuntone di quel cancello trascinato lì dalla forza incontrollabile di una natura sempre indomabile, fora la chiglia dell’imbarcazione, che va a fondo in pochi secondi.

E’ la fine.

***

Sono passati 24 anni e la memoria dello sgomento di quelle ore non svanisce.

Quando si intrecciavano sentimenti diversi, solo apparentemente contrastanti, uniti, invece, dal comun denominatore di una umanità di cui non bisogna provare vergogna, una umanità che era anche fatta di fame.

Fame di avere informazioni, non già per spettacolarizzare il dolore, ma perché non c’è condivisione senza conoscenza e talvolta la via sapienziale alla conoscenza mostra tutto il proprio limite, arrendendosi alla cronaca.

***

E così la fame anche per ciò che arriva da Varallo Sesia, dove la tragedia colpisce Via Oberdan, sulla strada del Sacro Monte.

Qui le vittime per il crollo di una palazzina travolta ( tra sabato 5 e domenica 6 novembre ) da una valanga di fango e sassi che si stacca dalla montagna, nei pressi del Santuario così amato.

E’ da poco passata la mezzanotte quando la pioggia incessante finisce il proprio lavoro di erosione e dal colle si stacca una frana di dimensioni mai viste.

Terra, massi, alberi sradicati, melma.

Tutto sulla palazzina al civico 6, abitata da 14 persone.

Si scava sotto la pioggia incessante, in condizioni massacranti anche per gli uomini dei soccorsi, naturalmente con i Vigili del Fuoco in prima linea.

Altri bisogna cercarli ancora: la severa contabilità della tragedia conferma.

Erano 14: Tersilia Guglielminetti, proprietaria dello stabile. Poi Renzo Camaschella, Angela Petterino, con la loro figlia Laura, 17 anni, studentessa. Si continua: Enrichetta Calzino, Renato Riolo, 27 anni, Luca Compagna e Silvia Malinverni, Valerio Pappalardo, Graziano Mammana, le sorelle Maria Grazia e Marina Sinatra, Antonio Catalano con la moglie Immacolata Montignaro.

***

Infine, non si può dimenticare la durissima prova patita dalla gente di Trino, con le case e tutta la città devastate dall’acqua.

Non ci furono vittime, per fortuna.

 

 

 

 


NON SONO DISPONIBILI ALTRE IMMAGINI
CuneoOggi.it
Iscrizione R.O.C. n° 23836 - Data ultimo aggiornamento: 2 ottobre 2014 - Direttore responsabile: Guido Gabotto
Editrice: "PIEMONTE OGGI SRL" - P.I./C.F. 02547750022 - Via F. Petrarca 39 - Vercelli - Numero telefonico unico, anche Whatsapp: 335 8457447
Mail: info@biellaoggi.it - Note Legali - Privacy
Supporto tecnologico: Etinet s.a.s - 12038 Savigliano (CN) - www.etinet.it