VercelliOggi.it
Il primo quotidiano on line della provincia di Vercelli
Meteo.it
Borsa Italiana
23 November 2017 | Vai alla Prima Pagina
Il Santo del giorno
Cerco/Offro lavoro
PiemonteOggi.it
CasaleOggi.it
BiellaOggi.it
CuneoOggi.it
Dettaglio News
09/11/2017 - Vercelli Città - Cronaca

SCHERZI DA (FINTI) PRETI: SI FINGEVANO SACERDOTI PER COMPRARE SENZA PAGARE - I Carabinieri smascherano i truffatori, tutti vercellesi

SCHERZI DA (FINTI) PRETI: SI FINGEVANO SACERDOTI PER COMPRARE SENZA PAGARE - I Carabinieri smascherano i truffatori, tutti vercellesi

Finalmente smascherati i truffatori che si qualificavano emissari della Curia ed acquistavano prodotti di ogni genere senza pagare, rendendo necessario un appello dell’Arcidiocesi.

I Carabinieri della Stazione di Vercelli hanno deferito in stato di libertà 6 persone: S.P. 28enne, D.M. 30enne, la 25enne M.M., la 22enne V.M., la 57enne A.M. e la 32enne R.P., tutte residenti nel capoluogo e gravate da pregiudizi penali per reati contro il patrimonio, perché responsabili, in concorso tra loro, di truffa aggravata continuata e sostituzione di persona.

Come i protagonisti della commedia di Steno “Febbre da cavallo”, i 6 denunciati, tutti appartenenti al medesimo nucleo familiare e noti agli investigatori perché dediti in particolare alla commissione di truffe, agivano contattando telefonicamente le loro vittime, generalmente titolari di esercizi pubblici cittadini e di un comune limitrofo: farmacie, bar, ristoranti, cartolerie e studi fotografici, presentandosi quali Sacerdoti appartenenti alla Curia vercellese.

Carpita la buona fede dell’ignaro interlocutore, i malfattori richiedevano la prestazione di servizi quali la prenotazione di pasti presso ristoranti, la vendita di materiali per uso scolastico, di medicinali e la riproduzione di stampe fotografiche, che sarebbero stati successivamente pagati addebitandoli su un conto da presentare alla Curia Arcivescovile o attraverso un incaricato, che si sarebbe successivamente presentato per il saldo.

In una occasione, addirittura, i malfattori avevano prenotato un pernottamento presso un “bed & breakfast” ed ordinato una torta di compleanno presso una nota pasticceria locale.

L’indagine, avviata nei primi giorni del corrente mese, veniva sviluppata in brevissimo tempo e conclusa il 19 ottobre, con la ricostruzione di ben 7 colpi ed il deferimento dei responsabili, identificati dagli investigatori e riconosciuti con certezza dalle vittime in sede di individuazione fotografica.

Soddisfazione per l’operato degli investigatori è stata espressa anche dalla Curia di Vercelli.

NON SONO DISPONIBILI ALTRE IMMAGINI
CuneoOggi.it
Iscrizione R.O.C. n° 23836 - Data ultimo aggiornamento: 2 ottobre 2014 - Direttore responsabile: Guido Gabotto
Editrice: "PIEMONTE OGGI SRL" - P.I./C.F. 02547750022 - Via F. Petrarca 39 - Vercelli - Tel. 0161 502068 - Fax 0161 260982
Mail: info@biellaoggi.it - Note Legali - Privacy
Supporto tecnologico: Etinet s.a.s - 12038 Savigliano (CN) - www.etinet.it