VercelliOggi.it
Il primo portale quotidiano della provincia di Cuneo
Meteo.it
Borsa Italiana
mercoledì 20 ottobre 2021 | Vai alla Prima Pagina
Il Santo del giorno
Cerco/Offro lavoro
PiemonteOggi.it
CasaleOggi.it
BiellaOggi.it
CuneoOggi.it
Dettaglio News
17/01/2011 - Novara - Società e Costume

STEFANELLI FIRMA LE SCARPE DELLA FIRST LADY - “UN OMAGGIO A MICHELLE, ESEMPIO IN POLITICA E NELLA VITA”

STEFANELLI FIRMA LE SCARPE DELLA FIRST LADY - “UN OMAGGIO A MICHELLE, ESEMPIO IN POLITICA E NELLA VITA”
Setfanelli mostra le scarpe di Michelle Obama

Non sono scarpe simboliche e nemmeno calzature da portare tutti i giorni, quelle che il calzolaio più famoso del mondo ha confezionato per la first lady americana Michelle Obama, che oggi compie 47 anni. Si tratta di un modello unico, realizzato su misura utilizzando forme e materiali esclusivi. Taglia 40, morbide e confortevoli, confezionate in vernice nappata di color vinaccia, le scarpe sono interamente cucite a mano e sono state realizzate sia per il relax domestico che per le occasioni particolari. A renderle più esclusive le iniziali ricamate sulla tomaia, una civetteria che agli americani sembra piacere. La storia di Stefanelli è ormai nota. Figlio d’arte e di umili origini, il ciabattino novarese ha iniziato la sua carriera di “calzolaio dei vip” confezionando le scarpe per Papa Woitjla, poi per Papa Ratzinger. Furono proprio le scarpe rosse di Benedetto XVI a suscitare la curiosità di Bush, in occasione di una visita ufficiale del Papa negli Stati Uniti. “Fu allora che decisi di fare le scarpe anche per Bush – ricorda Stefanelli – ma siccome i sondaggi avevano già designato Obama quale successore, per par condicio giocai d’anticipo, realizzando un paio di calzature anche per lui. Scarpe portafortuna, visto poi l’esito del voto”. Il prossimo 20 gennaio, tra tre giorni, saranno passati due anni dall’insediamento di Obama alla Casa Bianca e il ruolo della first lady non è stato certo secondario. “In particolare – racconta Stefanelli - mi hanno colpito molto il suo impegno umano e sociale, il suo impulso a fare sempre di più per aiutare chi soffre, come ad esempio la popolazione di Haiti. Anche a me piace l’idea di poter fare qualcosa di utile, di servire chi serve e questo è lo spirito che mi accompagna fin dall'inizio, da quando feci le scarpe per Papa Woitjla, per alleviare le sue sofferenze”. Sono passati alcuni anni e da allora il calzolaio papale ha confezionato decine di scarpe e non solo per i vip. “Ho aiutato poveri ed ammalati – dice Stefanelli – ma la beneficenza si fa in silenzio, perché chi soffre non ama mettersi in mostra. Ho dato e ho ricevuto tanto, ringrazio e prego Papa Woitjla che da lassù mi guarda e conforta il mio cammino”. Tante soddisfazioni, un solo cruccio, quello di non aver fatto in tempo a realizzare le scarpe per Madre Teresa di Calcutta. “In questi anni ho fatto per lo più scarpe da uomo – racconta ancora Stefanelli – ma devo dire che ora l’impegno di Michelle Obama mi ha dato nuova ispirazione. È una donna che ammiro, per le sue origini, per i suoi obiettivi, per tutto ciò che rappresenta”. Le morbide pantofole made in Novara sono già in viaggio, arriveranno alla Casa Bianca nelle prossime ore. “Spero che le piacciano - conclude Stefanelli - la first lady dev’essere molto esigente, visto che ai giornali ha detto di essere una che chiede il 110%”.



 


 


 

NON SONO DISPONIBILI ALTRE IMMAGINI
CuneoOggi.it - Network © - Blog
Vercelli Oggi.it Sas Di G.Gabotto & C. - P.I. 02685460020- Direttore: Guido Gabotto
Numero telefonico unico, anche Whatsapp: 335 8457447
Mail: info@cuneooggi.it - Note Legali - Privacy
Supporto tecnologico: Etinet s.r.l - 12038 Savigliano (CN) - www.etinet.it