VercelliOggi.it
Il primo portale quotidiano della provincia di Cuneo
Meteo.it
Borsa Italiana
giovedì 9 dicembre 2021 | Vai alla Prima Pagina
Il Santo del giorno
Cerco/Offro lavoro
PiemonteOggi.it
CasaleOggi.it
BiellaOggi.it
CuneoOggi.it
Dettaglio News
28/03/2018 - Vercelli Città - Enti Locali

SURROGHE, MANZINI E BIGNARDI RICORRONO AL TAR - Vogliono diventare Consiglieri Comunali - Nulla si sa di Truffa e Tini Brunozzi

SURROGHE, MANZINI E BIGNARDI RICORRONO AL TAR - Vogliono diventare Consiglieri Comunali - Nulla si sa di Truffa e Tini Brunozzi
Valter Manzini e Massimo Bignardi -

Ci siamo: la lotta si fa dura e si va decisamente ai materassi.

I primi due ricorsi al Tar sono stati presentati, da due dei “surrogandi”: Valter Manzini e Massimo Bignardi.


Rispettivamente desiderosi di subentrare a Donatella Capra e Maria Pia Massa.

Nulla si sa, invece, delle eventuali iniziative di Carlo Truffa e Francesca Tini Brunozzi.

Il ricorso è – ovviamente – per l’annullamento delle Deliberazioni consiliari di mancata surroga.

Che sono state pubblicate all’Albo Pretorio del Comune con una tempestività mai vista in ordine alla pubblicità delle delibere di Consiglio.

Ma qui si vede che c’è fretta.

Lo spirito di servizio, quando si mette ad aleggiare, è una brutta bestia: non si riesce a contenere.

E’ forse ipotizzabile che Valter Manzini, dipendente di Atena oggi Asm Vercelli, abbia anche una certa fretta di andare in Consiglio per dire una parola chiara sulla multi utility che conosce bene e dall’interno, soprattutto  perché assegnato a quel Laboratorio di cui così spesso si è da più parti lamentato lo smembramento.

E – di contro – certo che l’ Azienda dovrebbe essere fiera di avere un Dipendente con la qualifica di Consigliere Comunale, cioè componente della massima Istanza dell’Ente che ha il 40 per cento delle azioni di Atena: una cosa che dà prestigio e non può che cementare i rapporti tra Soci.

***

Al di là di questi ricorsi, che faranno la strada che dovranno fare, il clima che si respira in queste ore in Comune ha – sin d’ora – due responsabili ben precisi.

Innanzitutto il genio che ha avuto la pensata di chiedere il parere della Perrotta, credendo forse, con un giuridicismo aleatorio, scivoloso, ma soprattutto non dirimente, di risolvere le questioni lasciate aperte da un vero e proprio deficit di Politica, da troppo tempo esiliata dall’Amministrazione vercellese.

Poi – forse è lo stesso, forse no – il genio che ha avuto la brillante idea di inserire nel comunicato comunale diffuso nelle scorse ore, l’accenno ad iniziative anche dell’ordine penale, così tanto per introdurre elementi di moderazione nel dibattito.

Come finirà?

Difficile credere che finisca a tarallucci e vino, ma che finisse a pette e scoregge si sarebbe potuto tranquillamente evitare.

NON SONO DISPONIBILI ALTRE IMMAGINI
CuneoOggi.it - Network © - Blog
Vercelli Oggi.it Sas Di G.Gabotto & C. - P.I. 02685460020- Direttore: Guido Gabotto
Numero telefonico unico, anche Whatsapp: 335 8457447
Mail: info@cuneooggi.it - Note Legali - Privacy
Supporto tecnologico: Etinet s.r.l - 12038 Savigliano (CN) - www.etinet.it