VercelliOggi.it
Il primo quotidiano on line della provincia di Vercelli
Meteo.it
Borsa Italiana
23 November 2017 | Vai alla Prima Pagina
Il Santo del giorno
Cerco/Offro lavoro
PiemonteOggi.it
CasaleOggi.it
BiellaOggi.it
CuneoOggi.it
Dettaglio News
19/01/2011 - Regione Piemonte - Salute & Persona

TATUAGGI E PIERCING - Ora una Legge imporrà a chi li pratica di informare il cliente sui rischi potenziali per la salute

TATUAGGI E PIERCING - Ora una Legge imporrà a chi li pratica di informare il cliente sui rischi potenziali per la salute
Tatuaggi e piercing, in arrivo nuove regole

PRESENTATO PROGETTO DI LEGGE PER IL DATA BASE DI TATUATORI E PIERCERS



Il Gruppo Regionale della Lega Nord, primo firmatario il consigliere Paolo Tiramani, ha presentato oggi un progetto di legge per istituire un data base regionale, gestito dall’Assessorato alla Sanità, al quale si possano iscrivere tatuatori e piercers in possesso dei requisiti di aggiornamento professionale e igienico sanitari stabiliti dalla stessa legge, per meglio tutelare gli utenti. I cittadini infatti potranno verificare direttamente sul sito dell’Assessorato gli esercenti iscritti o riconoscere attraverso l’affissione di un attestato rilasciato dalla Regione la regolarità delle condizioni igienico-sanitarie dell’esercizio al quale si voglio rivolgere.


Il Piemonte è la prima regione in Italia che realizza una legge di questo genere.


“Si tratta di una legge necessaria, vista la crescente popolarità delle tecniche di ornamento del corpo e i rischi diretti e indiretti per la salute ad esse connessi – ha spiegato Paolo Tiramani -. Sia a tutela dei soggetti che vi si sottopongono sia per gli stessi operatori, è opportuno disciplinare lo svolgimento delle procedure di tatuaggio, piercing, trucco permanente e semi-permanente. Ciò solo nell’interesse degli utenti”.


In Italia, il Consiglio Superiore di Sanità ha emanato già nel 1998 specifiche linee guida per l'esecuzione delle procedure di tatuaggio e piercing in condizioni di sicurezza ma ad esse non è seguita una Legge nazionale che disciplini le attività. Mentre in Piemonte il consigliere Tiramani, nei mesi scorsi, aveva già ottenuto una norma tranistoria per la foratura dei lobi da effettuarsi nelle farmacie, norma che di fatto ora è regolamentata da questo nuovo progetto di legge.


“Ciò che va ben compreso – ha sottolineato Tiramani – è che il data base che proponiamo non vuole assolutamente riconoscere una categoria professionale, istituire un albo o un registro. Piuttosto il nostro sforzo è volto a fornire all’utenza la possibilità di rivolgersi a strutture che possiedano, grazie all’iscrizione al data base, una sorta di ‘bollino verde’ per la qualità dei servizi offerti. L’obbligatoria frequenza a corsi di formazione finalizzati ad acquisire adeguate conoscenze tecnico-professionali, igienico-sanitarie e di prevenzione, garantirà più sicurezza per il cittadino”.


“La legge, infine, prevede – ha concluso Tiramani - che il titolare dell’esercizio informi il cliente in modo esaustivo, anche con documentazione informativa del servizio sanitario regionale, sui potenziali rischi per la salute derivanti da tali pratiche. E diventa obbligatorio far compilare e sottoscrivere al cliente le schede per il consenso informato, che andranno conservate per dieci anni. Crediamo che con il nostro progetto di legge – ha detto ancora Tiramani – vada a coprire una mancanza normativa necessaria a completare la fruizione il più sicura possibile di questo tipo di pratiche”.

NON SONO DISPONIBILI ALTRE IMMAGINI
CuneoOggi.it
Iscrizione R.O.C. n° 23836 - Data ultimo aggiornamento: 2 ottobre 2014 - Direttore responsabile: Guido Gabotto
Editrice: "PIEMONTE OGGI SRL" - P.I./C.F. 02547750022 - Via F. Petrarca 39 - Vercelli - Tel. 0161 502068 - Fax 0161 260982
Mail: info@biellaoggi.it - Note Legali - Privacy
Supporto tecnologico: Etinet s.a.s - 12038 Savigliano (CN) - www.etinet.it