VercelliOggi.it
Il primo portale quotidiano della provincia di Cuneo
Meteo.it
Borsa Italiana
venerdì 25 settembre 2020 | Vai alla Prima Pagina
Il Santo del giorno
Cerco/Offro lavoro
PiemonteOggi.it
CasaleOggi.it
BiellaOggi.it
CuneoOggi.it
Dettaglio News
07/01/2015 - Regione Piemonte - Politica

TORINO – Alberto Cirio in pole position per "ricostruire" Forza Italia in Piemonte

TORINO – Alberto Cirio in pole position per "ricostruire" Forza Italia in Piemonte
Alberto Cirio

(r.m.) - E' una notizia che per il momento è ancora sottotraccia, tra un “si dice” e un “forse”, ma sembra che sarà Alberto Cirio il prossimo coordinatore regionale di Forza Italia.

Sembra che Silvio Berlusconi in persona abbia dato l'imprimatur definitivo, al termine della cena degli auguri natalizi che il Cavaliere ha offerto nella villa di Arcore ai parlamentari europei azzurri e dopo un incontro a quattr'occhi con il parlamentare albese.

La notizia trapela dal blog di Fabio Sanfilippo, esponente azzurro con la delega per il Piemonte alle tematiche della sicurezza e della difesa, provenendo da chi frequenta assiduamente i vertici del partito fa sì potrebbe non essere lontano il momento dell'ufficializzazione.

Alberto Cirio , quarantadue anni compiuti da meno di un mese, sposato, due figli, una laurea in giurisprudenza ma più ancora un pedigree politico degno di un purosangue che lo ha portato prima a sedere in Consiglio Regionale (2005-2010), poi dal 2010 al 2014, risultando il candidato più votato in Piemonte con 14.527 preferenze con la nomina ad Assessore nella Giunta del Governatore del Piemonte Roberto Cota con le deleghe all' Istruzione, Sport e Turismo e poi addirittura nel 2014 la trionfale elezione al Parlamento europeo, risultando l’unico candidato eletto in Piemonte di Forza Italia con 35.376 preferenze. Sembra davvero inarrestabile la sua ascesa politica al punto che dopo varie segnalazioni giunte dal Piemonte dalle “sentinelle” di fiducia, Berlusconi starebbe pensando a lui, sostituendo l'attuale coordinatore Gilberto Pichetto per “riesumare” quella Forza Italia che nella nostra regione sembra essere avviata verso i minimi storici, tanto più ora che la Lega Nord torna a soffiare con il vento in poppa. Lo stesso Sanfilippo, relativamente alle tematiche sulla sicurezza e difesa,  ha più volte segnalato alla Direzione Nazionale che in molti nel settore di sua competenza guardano con grande attenzione la Lega che conquista consensi grazie al suo nuovo leader Matteo Salvini.

Pichetto paga lo scotto di essere certamente un ottimo amministratore ma, sul piano politico, si è fermato a metà strada nel creare una nuova dirigenza.

Lo stesso Sanfilippo, tra i giovani emergenti nel partito (lo ricordiamo a fianco di Berlusconi e di Maria Stella Gelmini al "No tax day" di dicembre) ci dice che più volte ha segnalato la situazione ed ora si sta adoperando con i giovani azzurri di Torino che, dice, "Siamo il futuro onesto e meritocratico del Paese".

Cirio è favorito nel prendere le redini del partito, tanto più ora che un altro enfant prodige della politica piemontese, Enrico Costa, mai in sintonia con Cirio, ovviamente aldilà delle finzioni pubbliche,  è salito sul carro dell' Ncd di Angelino Alfano, non senza avere importanti riconoscimenti politici quale l'importante poltrona di Sottosegretario.

Ciro, oltre ad essere persona gradita ad Antonio Tajani ed a Giovanni Toti, avrebbe dalla sua anche una smisurata stima di Berlusconi in persona, che in lui vedrebbe  il giovane appassionato per fare in Piemonte quella “pulizia” che si reclama ed invoca da tempo, mentre affonda ogni giorno di più, ovunque, nelle sabbie mobili delle vendette e delle rivalse personali, insomma un’impresa titanica.

I segnali sul territorio e le segnalazioni direttamente ad Arcore sembrano aver fatto presa e potrebbero esserci a breve sviluppi, la nomina di Cirio ovviamente farebbe cambiare scenari e gerarchie all'interno del partito in Piemonte, a partire dal nuovo coordinamento regionale che dovrebbe scaturire da questa “rivoluzione”.

Attendiamo comunque la notizia ufficiale perchè in politica si sa, tutto può cambiare in breve tempo, soprattutto nel partito dove al comando c'è un uomo come Berlusconi.

 

VercelliOggi.it è e sarà sempre gratuito.

Puoi aiutarci a crescere effettuando una libera donazione nelle modalità seguenti, illustrate cliccando questo link:

http://www.vercellioggi.it/donazioni.asp

Commenta la notizia su https://www.facebook.com/groups/vercellioggi

 

 

 

 

NON SONO DISPONIBILI ALTRE IMMAGINI
CuneoOggi.it - Network © - Blog
Vercelli Oggi.it Sas Di G.Gabotto & C. - P.I. 02685460020- Direttore: Guido Gabotto
Numero telefonico unico, anche Whatsapp: 335 8457447
Mail: info@cuneooggi.it - Note Legali - Privacy
Supporto tecnologico: Etinet s.r.l - 12038 Savigliano (CN) - www.etinet.it