VercelliOggi.it
Il primo portale quotidiano della provincia di Cuneo
Meteo.it
Borsa Italiana
mercoledì 1 dicembre 2021 | Vai alla Prima Pagina
Il Santo del giorno
Cerco/Offro lavoro
PiemonteOggi.it
CasaleOggi.it
BiellaOggi.it
CuneoOggi.it
Dettaglio News
30/11/2020 - Trinese - Cronaca

TRINO - Debutta il nuovo Messale: è buona la prima - Padre Nostro nella versione più propria e quella tentazione che ci insidia - S.Messa in streaming sempre seguitissima - Una comunità di fede coesa e viva

TRINO - Debutta il nuovo Messale: è buona la prima - Padre Nostro nella versione più propria e quella tentazione che ci insidia - S.Messa in streaming sempre seguitissima - Una comunità di fede coesa e viva

(marilisa frison) - In questa ultima domenica di novembre, entrando nella chiesa parrocchiale di Trino, colpiscono le quattro candele poste dinanzi all’altare; una è accesa, la candela del “Profeta”, che ricorda le profezie sulla venuta del Salvatore, e sembra dire: Maranatha! - Vieni, Signore Gesù!

Noi siamo pronti, ti aspettiamo con gioia! Lo scenario è uguale in tutte le chiese, è la prima domenica di Avvento, è tempo di attesa.

La Santa Messa in San Bartolomeo anche questa domenica è in diretta streaming e, alle 10 precise, Marco Moret è pronto per trasmettere dal social “Sei di Trino se...” la funzione religiosa; anche la corale, posizionata dietro all’altare, è pronta ad animare l’inizio del nuovo anno Liturgico.

In contemporanea Padre James Turanira Alongo celebra in San Francesco, in trasferta da San Domenico dove purtroppo non c’è il riscaldamento.

Ecco: entra il sacerdote, il colore dei paramenti è il viola.

In questa domenica debutta anche il nuovo Messale, diversi i punti modificati, alcuni hanno destato anche qualche dubbio tra alcuni fedeli, ma bisogna ricordare che sono state correte solo le traduzioni errate.

Don Maggioni sta introducendo l’utilizzato del nuovo messale.

Il Padre Nostro già da tempo viene recitato nella nuova versione, c’è solo da imparare a mettere quell’ ”anche” davanti - a “noi li rimettiamo ai nostri debitori” -.

Poi, dal punto di vista della traduzione più fedele al testo aramaico, “non ci indurre in tentazione”, che forse poteva far pensare al Padre che ci mette alla prova, la corretta versione: ”Non abbandonarci alla tentazione”.

La tentazione non viene mai da Dio, ma dal suo antagonista.

Molto più giusto così, quindi.

È stato sostituito il sostantivo “effusione” con “rugiada” del tuo Spirito, che poi il significato è lo stesso.

Sempre belle le omelie di don Pato, che ha parlato dell’importanza dell’attesa e nel fare ciò ha elencato le varie attese, tante le attese, ma nessuna eguaglia la gioia dell’attesa di un bambino ed è questa la gioia che Maria ha provato con l’annuncio dell’Angelo.

Il parroco allacciandosi agli avvenimenti della settimana:

“oltre alla morte di Maradona, c’è stato un altro argomento che ha destato molto clamore, la violenza sulle donne.

Per analizzare bene questo problema bisogna mettere a fuoco le cause che portano a eventi così drammatici.

Una cosa che io condanno, intendiamoci bene, ma perché avviene ciò?

Questo accade quando viene a mancare l’amore, l’amore che ci dà il Signore.

Non si va più in chiesa, non si ascolta più la parola di Dio, viene a mancare il bene e si va verso il male, si vive schiavi di odi e di rancori dei quali non si riesce a liberarsi se non con la violenza […].

Passeggiando per la città ho notato che stanno installando le luminarie, a breve la città sarà piena di luci, e mi sembra carino mettere davanti a ogni chiesa la sagoma del presepe per dare il vero senso al Natale, oltre alle luci che sono una cosa bella e festosa. - conclude - Questo tempo nuovo dell’attesa di Dio che viene sia carico di sogni, di speranze, di gioie e di cose buone per tutti”.

Il parroco, poi, alle 18,30, con l’ausilio di Giancarlo Tione e Davide Ciceri, ha portato la Madonna degli Infermi anche per le vie di Tricerro, dove è stata molto ben accolta.

NON SONO DISPONIBILI ALTRE IMMAGINI
CuneoOggi.it - Network © - Blog
Vercelli Oggi.it Sas Di G.Gabotto & C. - P.I. 02685460020- Direttore: Guido Gabotto
Numero telefonico unico, anche Whatsapp: 335 8457447
Mail: info@cuneooggi.it - Note Legali - Privacy
Supporto tecnologico: Etinet s.r.l - 12038 Savigliano (CN) - www.etinet.it