VercelliOggi.it
Il primo portale quotidiano della provincia di Cuneo
Meteo.it
Borsa Italiana
martedì 30 novembre 2021 | Vai alla Prima Pagina
Il Santo del giorno
Cerco/Offro lavoro
PiemonteOggi.it
CasaleOggi.it
BiellaOggi.it
CuneoOggi.it
Dettaglio News
29/03/2013 - Vercelli Città - Cronaca

TRIPPA PER I GATTI / 152 - Sta migliorando! - L’uomo della monovolume ieri ha parcheggiato come si deve, con tanto di disco orario - Davanti al Tribunale - E’ doveroso dare atto del suo impegno per emendarsi

TRIPPA PER I GATTI / 152 - Sta migliorando! - L’uomo della monovolume ieri ha parcheggiato come si deve, con tanto di disco orario - Davanti al Tribunale - E’ doveroso dare atto del suo impegno per emendarsi
La monovolume con tanto di disco orario correttamente impostato, ieri davanti al Tribunale di Vercelli
Sta migliorando.

Ne eravamo sicuri: si tratta di un giovane forse un po’ strafottente, forse un po’ spavaldo, forse un po’ viziato, abituato a fare ciò che gli pare e piace senza che nessuno gli dia mai una bella tirata d’orecchie.

E, allora, è fatale che si creda Superman e gli paia persino bizzarro che vi sia chi gli faccia notare le sue piccole birbonate.

Almeno, quelle automobilistiche.

Ma ora è con gioia che possiamo dire: ci sta provando.

Sta provando a fare come tutti gli altri automobilisti.

E’da ieri che sta cercando di cambiare strada, di studiarsi per benino almeno uno dei Codici dell’Ordinamento, quello della Strada.

Perché fino all’altro ieri dobbiamo dire che pareva destinato ad avvitarsi sempre più su se stesso.

Sfrecciava in Largo La Salle (zona Concordia) bellamente aggrappato al telefonino con una mano, mentre con l’altra reggeva il volante della ormai mitica monovolume grigio canna di fucile.

Per parcheggiare, poi, proprio davanti al Comando Vigili Urbani (sarà forse andato a pagare una multa).

Non contento, istigava un altro automobilista, alla guida di un Suv Mercedes nero, a mollare l’auto proprio in centro carreggiata, per soffermarsi a conversare qualche minuto con lui.

Tra l’altro, in questa occasione abbiamo potuto appurare che il fantomatico autista della mitica monovolume grigia è un uomo.

Cioè una persona di sesso maschile: lasciamo alla posterità incasellarlo come si conviene, in categorie più mirate, eventualmente secondo la celeberrima declaratoria di Leonardo Sciascia.

Ma questa è acqua passata: un ieri (l’altro) rispetto ad un oggi (ieri, 28 marzo).

Oggi, dunque, sembra che voglia mettere la testa a posto.

Un Lettore che transitava nei pressi di Palazzo di Giustizia, ieri, ci ha dunque inviato questa foto che mostra la monovolume grigio canna di fucile diligentemente parcheggiata con cura entro gli stalli, e con tanto di disco orario esibito in modo appropriato.

Non sappiamo perché il nostro si sia recato in Tribunale.

Forse l’avranno chiamato per fargli un discorso (ancora) in camera caritatis.

Qualcosa del tipo: ma, benedetto ragazzo, vogliamo mettere la testa a posto? Lo vogliamo rispettare questo Codice della Strada? Va bene che uno ha fretta, ma basta organizzarsi un po’ meglio e si trova il tempo per tutto. Un’ occhio si può chiudere una volta. Magari anche due. Ma poi gli occhi finiscono. Suvvia.

Cosa gli abbiano detto, in realtà, non lo sappiamo. Ma a noi compete doverosamente dare atto che questa volta il comportamento dell’automobilista è stato corretto.

La via della redenzione è aperta a tutti.

CuneoOggi.it - Network © - Blog
Vercelli Oggi.it Sas Di G.Gabotto & C. - P.I. 02685460020- Direttore: Guido Gabotto
Numero telefonico unico, anche Whatsapp: 335 8457447
Mail: info@cuneooggi.it - Note Legali - Privacy
Supporto tecnologico: Etinet s.r.l - 12038 Savigliano (CN) - www.etinet.it