VercelliOggi.it
Il primo portale quotidiano della provincia di Cuneo
Meteo.it
Borsa Italiana
sabato 10 aprile 2021 | Vai alla Prima Pagina
Il Santo del giorno
Cerco/Offro lavoro
PiemonteOggi.it
CasaleOggi.it
BiellaOggi.it
CuneoOggi.it
Dettaglio News
14/03/2021 - Vercelli - Politica

TRIPPA PER I GATTI / 737 - Il Gruppo del Pasqua è in affari - Il Sindaco di Borgosesia ed il suo Funzionario, soci in una società a scopo di lucro: i Clienti sono i Comuni - Il loro socio Pauna nel CdA di Atena di cui è Socio il Comune di Vercelli

TRIPPA PER I GATTI / 737 - Il Gruppo del Pasqua è in affari - Il Sindaco di Borgosesia ed il suo Funzionario, soci in una società a scopo di lucro: i Clienti sono i Comuni - Il loro socio Pauna nel CdA di Atena di cui è Socio il Comune di Vercelli
Il Prof. Mario Matto

Diciamo subito che, in questa storia, almeno per ora, c’è molto più “fumus” che “arrostus”.

Una storia in cui si parla di una società di capitali, avente, sì, fine di lucro.

Ma, a giudicare dal primo bilancio, quello chiuso il 31 dicembre 2019, si tratta di un “fine” per il domani, poiché per l’oggi il fatturato non raggiunge i 9 mila euro.

Se sono rose, dunque, fioriranno: nel 2020 forse sarà qualcosa di più.

Insomma, una “speranza” di lucro.

Ma andiamo con ordine.

***

A)  - PREMESSA CHE SI POTREBBE ANCHE SALTARE A PIE’ PARI

- passando subito al successivo punto B) -

Ma che forse è meglio leggere

 

Bisogna sapere che, da qualche anno a questa parte, sono presenti sul mercato Società specializzate nel tenere i conti degli Enti Locali, soprattutto i Comuni.

Stanno avendo una certa fortuna perché sappiamo bene in che condizioni siano costretti ad operare gli Amministratori dei centri minori.

Stesse responsabilità che hanno i colleghi dei Comuni grandi.

Ma, a differenza di questi, nessuna o poca retribuzione, scarsità di Personale, che talvolta manca proprio, a parte il Segretario Comunale, peraltro sempre più spesso in condivisione con altri Comuni.

Insomma – non lo diciamo né da oggi, né per piaggeria – fare l’Amministratore, il Sindaco di un piccolo Comune è un gesto di vero e meritorio Volontariato che richiede comunque competenza e tanto tempo da dedicare (sacrificare) sottraendolo a lavoro e famiglia.

Come abbiamo spesso sottolineato: essere Amministratori di Comuni piccoli non significa essere piccoli Amministratori e, meno ancora, piccole persone.

Perciò: se loro trovano conveniente avvalersi di queste Società specializzate che li mettono al sicuro, ad esempio, quando si tratta di redigere il Bilancio dell’Ente, il piano performance del Personale le variazioni di Bilancio, la verifica del rapporto con i fornitori così come la corretta appostazione di tasse, imposte e tributi locali, bisogna lasciarli fare.

Perché è vero – qualcuno osserva – che forse sarebbe meglio consorziarsi sempre e comunque per assumere poi a tempo indeterminato Personale diretto.

Si garantirebbe qualche posto di lavoro sicuro e qualificato.

Ma, intanto, un conto è dirlo (il consorziarsi, non parliamo poi delle fusioni) un altro è farlo.

E poi, comunque, mentre si aspetta, il lavoro va fatto comunque.

Perciò: di nuovo, se loro (gli Amministratori Locali) reputano conveniente fare così, bisogna che possano procedere tranquilli.

Dunque, negli anni, il “mercato” rappresentato dagli Enti Locali, soprattutto dai piccoli Comuni, in provincia di Vercelli si è affidato soprattutto a due di queste Società.

Così, almeno, abbiamo capito in circa due settimane: confessiamo che la materia era completamente nuova fino a poco tempo fa; finchè alcuni Amministratori non hanno attirato l’attenzione di VercelliOggi.it sulla questione.

Una di queste Società è biellese e si chiama “Numeraria”.

E’ quella che ha il maggior numero di Enti clienti sul territorio provinciale e – per quello che abbiamo potuto sentire – sono tutti abbastanza soddisfatti, anche dal punto di vista delle tariffe applicate.

L’altra, invece, si chiama Siscom ed è di Cervere,

paese dell’area fossanese, in provincia di Cuneo.

L’attività, è chiaro, può anche essere erogata da Studi professionali privati.

Ma ora interessano le Società.

Che ricevono dai Comuni incarichi quasi sempre “sotto soglia”, cioè che non superano una certa tariffa annua (40 mila euro l’anno di fatturato sviluppato: ora sono diventati 75 mila, con l’emergenza Covid).

Sicchè la procedura è: l’Organo politico (Giunta) decide di dare a quello tecnico (Segretario) un “indirizzo”.

L’indirizzo è: vogliamo esternalizzare questo servizio.

E ci vogliamo avvalere di una società in possesso dei requisiti.

E poi l’Organo tecnico, procede ad individuare – come abbiamo visto senza necessariamente procedere ad una forma di gara ad evidenza pubblica – il contraente della Pubblica Amministrazione.

Bisogna poi aggiungere che, nei Comuni fino a 5 mila abitanti, il Sindaco stesso può esercitare anche le funzioni di Organo Tecnico, assumendo la veste di “Responsabile del Servizio”.

Ecco un esempio.

Sicchè: se il Comune è molto piccolo, può essere che l’incarico lo assegni direttamente il Sindaco.

Se è un po’ più grosso si passa attraverso gli Uffici.

Sono strategici, dunque, i Segretari Comunali.

***

Una parentesi.

Si tratta di cose minime; non dimentichiamo che il Comune di Vercelli è riuscito, nel 2018, ad affidare ad Atena Asm l’incarico di mettere le luci a Led in tutta la città: tre milioni di euro senza gara d’appalto (in quanto il comune stesso è socio di Asm) e senza nemmeno ricorrere al confronto tra l’offerta di Atena Asm ed altre presenti sul Mepa (Mercato elettronico della Pubblica Amministrazione).

Il Mepa è una sorta di platea nazionale di Fornitori, già selezionata a livello governativo, valutando le offerte più convenienti, prodotto per prodotto o servizio per servizio.

La Giunta dell’epoca sostenne che i Led come li volevamo noi li avesse soltanto Atena e nessun altro: quelli del Mepa non andavano bene.

Per dire che, in fondo, si parla di piccole cose, al confronto.

Rispetto a questa procedura la Lega, nel 2018, presentò anche un esposto alla Corte dei Conti.

Che è lì.

Fine della digressione.

***

Dunque, riassumendo, abbiamo visto che:

1)  il sistema degli Enti Locali può avvalersi, per la contabilità e l’amministrazione, il bilancio, l’amministrazione del Personale, di Società specializzate esterne;

2)  gli Enti Locali, dunque, rappresentano il “mercato” dei potenziali Clienti cui queste Società si rivolgono e con i quali sperano di stipulare contratti;

3)  gli incarichi fino a 75 mila euro l’anno, possono essere assegnati dai Segretari Comunali, figure che, pertanto, anche a questi fini, diventano lo snodo più importante tra Fornitore e Cliente;

4)  ma possono essere assegnati anche direttamente dai Sindaci, nei Comuni inferiori a 5 mila abitanti.

***

 

B) - NUOVI GIOCATORI SCENDONO IN CAMPO:

NASCE LA “ACCOUNTING ITALIA SRL”


 

(Tutte le illustrazioni di questo servizio sono in formato espanso a fondo pagina)

***

Alla fine del 2018 nasce a Santhià una nuova Società che intende erogare questi servizi e perfezionare contratti con le Amministrazioni Pubbliche.

L’attività prevalente è proprio quella che svolgono le altre due società, biellese e fossanese.

Ed incomincia a lavorare il 25 gennaio 2019.

La Sede Legale è in Santhià, Via Tagliamento, n. 5 e Legale Rappresentante è il Prof. Mario Matto.

Da qualche tempo hanno anche una Sede ulteriore in Vercelli, alla Piazza d’Angennes n. 1, nello stabile delle Suore di Loreto, nella porzione che la Congregazione ha recentemente destinato all’accoglienza di privati.

Ecco chi sono i Soci:


***

Da subito la società si mette al lavoro e pare che il nuovo player del mercato riesca a sottrarre Comuni Clienti non tanto alla Numeraria, quanto alla società cuneese.

Inutile, almeno per ora, chiedere al fondatore di Siscom, Renato Sevega, conferma.

Alla prima telefonata un’ impiegata simpatica ci informa che è impegnato: chiamare dopo 10 minuti.

Alla seconda (dopo 10 minuti) risponde un uomo che, quanto a simpatia, potrebbe essere il fratello della prima, che rettifica: Sevega oggi non c’è proprio.

Magari richiamerà: hanno il nostro numero e sanno a chi rivolgersi.

Ma, come è chiaro, il punto non è questo e, del resto, di questi argomenti si parlerà al successivo punto D).

Perché il prossimo, il punto C), è dedicato ad una sorta di “legenda”.

Andiamo, dunque e di nuovo, con ordine.

***

C)  - IL GRUPPO DEL PASQUA, SODALIZIO POLITICO E COMPAGINE DI SOCI.

(Leggi qui altre info sul Gruppo del Pasqua allo stato nascente)

Come non è difficile notare, la costituzione della Compagine societaria si presta ad alcune osservazioni.

Nessuna di queste, come è ovvio, ha per oggetto valutazioni di legittimità.

Se fossero autorizzate riserve in tal senso, altri se ne dovrebbe occupare.

Ciò che rileva (può rilevare) è l’intreccio tra ruoli e posizioni pubbliche e private dei singoli.

Fattispecie che, invece, può riguardare gli attori del sistema politico.

***

Si possono prendere le mosse dalla situazione che investe il Comune di Borgosesia.

Non è difficile rilevare che il Sindaco (Paolo Tiramani) ed il Funzionario – Posizione Organizzativa dell’area finanziaria (Massimo Simion)

sono soci in una società di capitali avente fine (speranza) di lucro, che verosimilmente cerca Clienti nella platea degli altri Comuni ed Enti Locali.

Non solo vercellesi e valsesiani, ovvio (del resto è Accounting Italia).

Il Sindaco, dunque, ha nominato, con decreti del 2018 (quando però la Società non esisteva ancora), 2019 (all'inizio dell'attività, Tiramani non era ancora Socio), 2020, in rilevanti responsabilità del Comune di Borgosesia, il proprio Socio Simion.

Come abbiamo già chiarito e – da ora in poi – lo daremo per acquisito e perciò non lo ribadiremo anche per altri punti della presente esposizione: si tratta di Atti che, in se stessi, non presentano (almeno, così pare a chi scrive) profili di illegittimità.

Va poi rilevato che entrambi i Soci (Tiramani e Simion) dichiarino la proprietà delle quote nelle rispettive segnalazioni di “trasparenza amministrativa” depositate e pubblicate a cure della Camera dei Deputati e del Comune di Vercelli.

***

Così come è legittimo che un Dipendente pubblico, se autorizzato dalla propria Amministrazione, possa svolgere, al di fuori dell’orario d’Ufficio, altre attività, remunerate o non remunerate che siano.

Al più si potrà osservare che ben difficilmente, poi, quel Dipendente - nella veste, invece e ad esempio, di Vice Sindaco di Vercelli - potrà battere i pugni sul tavolo per fare cessare l'imbarazzante pratica dei doppi e tripli incarichi retribuiti assegnati a Dirigenti del Comune di Vercelli.

Un tema caro alla Lega nel precedente mandato amministrativo ed ora tornato nel dimenticatoio.

***

Si tratta di posizioni che, comunque, non possono sfuggire alla verifica del Segretario Generale del Comune, che nel caso è la Dott.ssa Anna Actis Caporale, incaricata dello stesso Ufficio anche presso i Comuni di Trino e Balocco.

Se Simion sia l’unico Dipendente del Comune di Borgosesia ad essere stato autorizzato a svolgere questi servizi, è questione che si potrà riprendere, appunto, al successivo punto D) in termini, ovviamente, ipotetici.

***

C.1) – Come sappiamo, però, da giugno 2019 Massimo Simion è diventato Vice Sindaco di Vercelli.

E questo estende l’ambito degli intrecci dei rapporti tra Soci di Accounting e Pubbliche Amministrazioni alla figura di Gian Franco Pauna.

Il Commercialista santhiatese è stato nominato di recente nel Consiglio di Amministrazione di Atena Trading srl,


 

società che ha per unico Socio Asm Vercelli spa, di cui il Comune ha il 40 per cento del capitale sociale.


***

Sicchè non pare fuori luogo concludere che: 1) - un bel giorno, il Presidente di Asm Vercelli spa, Angelo D’Addesio, abbia costituito l’Assemblea dei Soci di Atena Trading e deciso di nominare Pauna nel CdA della Controllata.

2) - D’Addesio è, a sua volta, nominato in Asm Vercelli per decreto del Sindaco (che rappresenta il Socio al 40 per cento, Comune di Vercelli) ed il Comune, in caso di assenza o impedimento del Sindaco Andrea Corsaro, vedrebbe proprio Legale Rappresentante Massimo Simion, Socio di Pauna in una società di capitali avente fine di lucro.

Bisogna dare per scontata la massima correttezza di Pauna, che mai potrebbe né vorrebbe rivelare ai propri Soci Simion, Tiramani, Matto ed anche all’altro, che è un privato cittadino come tanti, nulla dei fatti aziendali si Atena Trading.

Quei fatti aziendali che sono inibiti alla conoscenza persino dei Consiglieri Comunali i quali hanno – fino ad ora senza successo – a più riprese tentato di avvalersi della propria prerogativa di rappresentante eletto dal popolo per conoscere elementi idonei a valutare la potenziale situazione di rischio del capitale sottoscritto dal Comune.

A loro niente e – non ne vogliamo dubitare – nemmeno ai Soci di Pauna.

***

C.2 ) - Ma Pauna è anche – è cosa recente, della scorsa settimana – stato nominato nell’Organo di Indirizzo della Fondazione Cassa di Risparmio di Vercelli, Istituzione che, notoriamente, eroga ogni anno molti contributi ad altrettanti Enti Locali del Vercellese e della Valsesia.

Alcuni di questi potrebbero essere clienti di Accounting Italia srl, come non esserlo.

***

La nomina – come si vede nell’allegato – 

è stata decisa dal Presidente della Provincia di Vercelli, Eraldo Botta, Sindaco di Varallo Sesia.

Che ha giudicato – si legge nell’Atto – conforme il curriculum di Pauna.

Come deve averlo giudicato conforme anche Angelo D’Addesio.

***

D)  – UN CRINALE STRETTO

Ad alcuni non è sfuggito che l’esistenza della Accountig Italia srl sia stata in qualche modo partecipata a tanti, allorchè il Sindaco di Borgosesia e Capo della Lega in provincia di Vercelli, ne ha dato notizia con un post di Facebook.

Ascriveva il merito della “idea” imprenditoriale a Massimo Simion: e c’è da credergli certamente.

Sarebbe stato assai difficile che la cosa potesse essere da altri concepita.

Il Post, ad onor del vero, era passato ai più inosservato.

Da qualche settimana ne parlano, invece, Amministratori di qualche Comune i quali, sulla serie di intrecci che abbiamo cercato di riassumere poco sopra, meditano considerazioni di carattere politico.

Quello che abbiamo scherzosamente ribattezzato, nel corso di precedenti articoli

"Gruppo del Pasqua"

sembra essere diventato non soltanto un sodalizio politico, ma la proiezione politica di un gruppo di persone che pensa, comprensibilmente, a costruirsi o rinforzarsi una posizione lavorativa quand’anche, un domani, cambiasse il vento.

Il crinale è obbiettivamente stretto.

Starà al sistema politico, agli Attori degli Enti Locali, valutarlo e tenere monitorata la situazione.

Così come potranno monitorare altri eventuali fatti, come ad esempio il coinvolgimento (se c’è o c’è stato) di altri Dipendenti pubblici nelle attività in cui sono presenti Accounting oppure di Siscom: quest’ultima Società pare non si dolga più di tanto se perde incarichi a favore di Accounting.

Sta, infine, agli interessati non dimenticare che il crinale sul quale camminano sia stretto.

Magari ricordando l’insegnamento di Paracelso, che un nostro remoto amico, ai tempi della Prima Repubblica, condensava così: è la dose che fa il veleno.

TAGS:

Vercelli

Varallo Sesia

Borgosesia

Gattinara

Valsesia

Trino

Crescentino

Santhià

Provincia di Vercelli

Guido Gabotto

CuneoOggi.it - Network © - Blog
Vercelli Oggi.it Sas Di G.Gabotto & C. - P.I. 02685460020- Direttore: Guido Gabotto
Numero telefonico unico, anche Whatsapp: 335 8457447
Mail: info@cuneooggi.it - Note Legali - Privacy
Supporto tecnologico: Etinet s.r.l - 12038 Savigliano (CN) - www.etinet.it