VercelliOggi.it
Il primo portale quotidiano della provincia di Cuneo
Meteo.it
Borsa Italiana
lunedì 25 ottobre 2021 | Vai alla Prima Pagina
Il Santo del giorno
Cerco/Offro lavoro
PiemonteOggi.it
CasaleOggi.it
BiellaOggi.it
CuneoOggi.it
Dettaglio News
28/01/2015 - Torino - Cronaca

TRUFFE A RELIGIOSI - Fermato il “cieco a metà” e il suo complice che raggiravano i parroci

TRUFFE A RELIGIOSI - Fermato  il “cieco a metà” e il suo  complice che raggiravano  i  parroci
“Ho bisogno di soldi per sostituire la protesi oculare”, due denunce

I carabinieri della Stazione di Montanaro hanno denunciato due truffatori seriali, Gianfranco L., di 54 anni,  e Luigi M., di 55 anni, per aver truffato un parroco della provincia di Torino.

Il  20 novembre scorso, Don Gianmario ha ricevuto presso la casa parrocchiale  un uomo che gli ha chiesto un aiuto economico per far fronte a un intervento chirurgico per la sostituzione della protesi oculare all’occhio sinistro.

 Il parroco gli ha detto di rivolgersi ai servizi sociali.

Qualche giorno dopo, l’uomo si è presentato nuovamente in chiesa e ha supplicato il religioso di avere quell’aiuto economico per un intervento chirurgico in Svizzera altrimenti avrebbe perso l’uso dell’occhio sano.

Durante l’incontro, Gianfranco L. ha assicurato il parroco che una volta elargito il prestito avrebbe potuto chiede la restituzione della somma anticipata direttamente a una dottoressa del  Consorzio Servizi Sociali Inrete di Ivrea.

Il prete, vista quella disperata richiesta di aiuto suffragata soprattutto dal fatto che l’uomo realmente ha una protesi oculare all’occhio sinistro e della reale esistenza della dottoressa (accertato tramite internet), ha emesso quattro assegni per un totale di 4400 euro.

 Gli assegni sono stati incassati da Gianfranco L. e da Luigi M.. Il 21 dicembre scorso, Don Gianmario ha inviato un’e-mail all’assistente sociale di Ivrea per chiederle la restituzione dei soldi anticipati.

Don Gianmario ha scoperto che il Consorzio Servizi Sociali Inrete di Ivrea era all’oscuro di tutta la vicenda e che era stato truffato.

I carabinieri hanno accertato che a incassare gli assegni era stato Gianfranco L. e Luigi M.

I due truffatori sono stati riconosciuti da Don Gianmario.

 Si tratta di due truffatori professioni con a loro carco decine di denunce. In particolare Luigi M. è stato denunciato, dal 2010 a oggi, per avere truffato quattro parroci della provincia di Alessandria e Vercelli.

VercelliOggi.it è e sarà sempre gratuito.

 

Puoi aiutarci a crescere effettuando una libera donazione nelle modalità seguenti, illustrate cliccando questo link:

 

http://www.vercellioggi.it/donazioni.asp

 

Commenta la notizia su https://www.facebook.com/groups/vercellioggi

 

 

NON SONO DISPONIBILI ALTRE IMMAGINI
CuneoOggi.it - Network © - Blog
Vercelli Oggi.it Sas Di G.Gabotto & C. - P.I. 02685460020- Direttore: Guido Gabotto
Numero telefonico unico, anche Whatsapp: 335 8457447
Mail: info@cuneooggi.it - Note Legali - Privacy
Supporto tecnologico: Etinet s.r.l - 12038 Savigliano (CN) - www.etinet.it