VercelliOggi.it
Il primo portale quotidiano della provincia di Cuneo
Meteo.it
Borsa Italiana
giovedì 2 dicembre 2021 | Vai alla Prima Pagina
Il Santo del giorno
Cerco/Offro lavoro
PiemonteOggi.it
CasaleOggi.it
BiellaOggi.it
CuneoOggi.it
Dettaglio News
11/09/2015 - Vercelli Città - Economia

VERCELLI - Gestione dell’acqua pubblica: è bastata una parola unicità invece di unitarietà - Convegno Regionale "Fuori l’acqua dal risiko della finanza: il caso Atena - Iren"

VERCELLI - Gestione dell’acqua pubblica: è bastata una parola unicità  invece di unitarietà - Convegno Regionale "Fuori l’acqua dal risiko della finanza: il caso Atena - Iren"
Adriano Brusco

Finora l’acqua era gestita dai Comuni,  dai privati o da società miste pubblico - private tenute ad applicare norme ispirate allunitarietà del servizio.
Il decreto legge 133/2014 (cosiddetto “Sblocca Italia”) convertito nella legge 164/2014 ha sostituito la parola unitarietà con unicità: un solo gestore  per ciascun Ambito territoriale (in Piemonte gli Abiti territoriali ATO sono 6, in Liguria 4, in Emilia 1 ATO Regionale ma con Iren presente nel capitale delle Aziende idriche di Parma, Piacenza e Reggio Emilia).
Iren si candida ora a diventare il gestore unico del Servizio Idrico Integrato  in Piemonte Liguria parte dell’Emilia e sta compiendo i primi passi:
- nel Cuneese, che ha la gestione idrica più complessa e frammentata di tutto il Piemonte (12 gestori principali, pubblici e privati, ma anche decine di Comuni « autonomi e in economia» e centinaia di piccoli consorzi per acqua irrigua che magari servono anche alcune abitazioni)  e dove Iren è azionista di Mondoacqua di Mondovì, 
- nel Vercellese dove Iren promette capitali freschi alla Multiservizi  locale Atena Spa in cui il Comune di Vercelli detiene il 75% circa del capitale, e pretende in cambio di elevare dal 75% all’80% il quorum nelle assemblee straordinarie degli azionisti,  ottenendo così un potere di veto a scapito del maggiore azionista pubblico,
- a Reggio Emilia Iren resiste con il sostegno del Pd allo scorporo del settore acqua che il movimento referendario chiede venga gestita da un’azienda di diritto pubblico senza scopo di lucro
- a Torino Iren, che già detiene l’80% di Amiat e di Trm (Inceneritore), non ha mai rinunciato e mettere le mani su Smat che fa gola per i suoi utili milionari.
Finora siamo riusciti ad impedirlo, ma non riteniamo un caso che l’ex vice sindaco di Torino, che ha privatizzato tutti gli altri servizi pubblici della città, sia stato piazzato proprio nel Consiglio di Amministrazione di Iren.
La Multiservizi Iren è un’azienda estranea alla nostra città, ha direzioni sparse in Liguria e in Emilia, espropria i consigli comunali dei loro poteri e allontana le decisioni dal controllo democratico.
A Vercelli serve invece un governo dell'acqua, dei rifiuti, dei trasporti, dell'energia, prossimo ai cittadini e alle amministrazioni locali, per garantirne la trasparenza e la partecipazione nella gestione dei servizi.
Non accettiamo di farci espropriare delle condizioni minime per esercitare i diritti di cittadinanza.
Rivendichiamo la riappropriazione sociale dei beni comuni, della ricchezza collettiva e della democrazia dal basso come condizioni per un altro modello sociale.
Per tutti questi motivi il  Forum italiano dei Movimenti per l’Acqua www.acquabenecomune.org  e il Comitato Acqua Pubblica Vercelli organizzano a Vercelli il Convegno Regionale Fuori l’acqua dal risiko della finanza: il caso Atena - Iren venerdì 18 settembre, ore   17.30 – 20, presso il salone Soms di  Via Borgogna 34  Vercelli.
·                   Per lo scorporo dell’acqua dalla Multiservizi Atena SpA
·                   Per la gestione pubblica e partecipativa dell’acqua, senza scopo di lucro tramite un’azienda speciale consortile di diritto pubblico per tutto il territorio provinciale
Programma
Introduzione  Comitato ABC Vercelli
Lo scorporo dell’acqua dalla Multiservizi ATENA SpA e la costituzione di un’azienda speciale di diritto pubblico
Adriano Brusco Presidente Iª Commissione Bilancio, Comune di Vercelli
Fuori Atena dal risiko della finanza
On. Federica Daga prima firmataria della Proposta di Legge per l’Acqua pubblica
Una legge per il ritorno al pubblico della gestione dell’Acqua Bene Comune
Mario Albino Gagliardi Sindaco di Saracena (CS)
Denunciato perché considera l’acqua un Bene Comune
On. Davide Mattiello Intergruppo parlamentare per l’Acqua Pubblica
Applicare il referendum : l’Azienda speciale consortile
Interventi del pubblico
Conclusioni: Marco Bersani,  Forum Italiano dei Movimenti per l’Acqua
Al termine del Convegno, per finanziare l’evento condivideremo del  buon cibo.

VercelliOggi.it è e sarà sempre gratuito.
Puoi aiutarci a crescere effettuando una libera donazione nelle modalità seguenti,  illustrate cliccando questo link: http://www.vercellioggi.it/donazioni.asp
Commenta la notizia su https://www.facebook.com/groups/vercellioggi

NON SONO DISPONIBILI ALTRE IMMAGINI
TAGS:

Vercelli

Cuneo

acqua pubblica

Iren

Atena Spa

Adriano Brusco

CuneoOggi.it - Network © - Blog
Vercelli Oggi.it Sas Di G.Gabotto & C. - P.I. 02685460020- Direttore: Guido Gabotto
Numero telefonico unico, anche Whatsapp: 335 8457447
Mail: info@cuneooggi.it - Note Legali - Privacy
Supporto tecnologico: Etinet s.r.l - 12038 Savigliano (CN) - www.etinet.it