VercelliOggi.it
Il primo portale quotidiano della provincia di Cuneo
Meteo.it
Borsa Italiana
mercoledì 12 agosto 2020 | Vai alla Prima Pagina
Il Santo del giorno
Cerco/Offro lavoro
PiemonteOggi.it
CasaleOggi.it
BiellaOggi.it
CuneoOggi.it
Dettaglio News
03/03/2014 - Vercelli - Economia

VERCELLI - Inceneritore, ultimi fuochi - Dal 1 marzo 25mila tonnellate di indifferenziato in discarica a Cavaglià - Occupazione: nessuna risposta - I Sindacati alzano la voce

VERCELLI - Inceneritore, ultimi fuochi - Dal 1 marzo 25mila tonnellate di indifferenziato in discarica a Cavaglià - Occupazione: nessuna risposta - I Sindacati alzano la voce

Inceneritore, ultimi fuochi.

Dal 28 febbraio scorso non si portano più rifiuti al termovalorizzatore di Via Asigliano, che smaltirà perciò solo ciò che resta ancora nelle “fosse” e poi – al più tardi nella seconda settimana di marzo – chiuderà del tutto.

Dal 1 marzo i rifiuti si portano alla discarica di Cavaglià: il Covevar (il Consorzio Obbligatorio costituito tra i Comuni della provincia) produce circa 25 mila tonnellate annue di indifferenziato, di queste circa 6.500 sono del Capoluogo.

Tutte le domande restano naturalmente senza risposta.

Ed ora i Sindacati incominciano a farsi sentire.

Ecco il comunicato inviato pochi minuti fa dalle Organizzazioni di categoria

“Gia e Atena non si stanno comportando bene, perché hanno sempre cercato di “tenere fuori” i lavoratori e i loro rappresentanti dalle decisioni che contano, dai piani industriali, e quindi dal futuro stesso di chi lavora in queste aziende.

Per anni infatti le organizzazioni sindacali, hanno solo ricevuto da Gia e Atena informazioni generiche e appreso le notizie importanti dai giornali.

Sono aziende che sulle questioni cruciali non hanno mai sentito il bisogno di confrontarsi coi lavoratori, perché pensano di non averne alcun vantaggio.

Ciò è profondamente sbagliato, riteniamo che sia un grave errore e una modalità miope che dev’essere al più presto superata.

Il problema è che ora ci troviamo di fronte alla chiusura del termovalorizzatore di Vercelli, all’espulsione di risorse umane ad un bilancio in grave deficit, e sappiamo pure che a sopportarne le conseguenze saranno come sempre i cittadini e i lavoratori, ovvero chi non ne ha alcuna colpa.

Le Organizzazioni Sindacali unitariamente hanno chiesto di riparare ai disagi causati, riassumendo in Atena i lavoratori colpiti dalla definitiva fermata dell’impianto - anche attraverso la riduzione e il contenimento degli straordinari - di riqualificare le relazioni industriali valutando insieme al sindacato le opportunità di lavoro ancora esistenti e da cogliere.

I rappresentanti dei lavoratori hanno il diritto di essere consultati preventivamente, non dopo mesi dalla loro richiesta o “a babbo morto” (come in questo caso), e le informazioni devono essere esaustive e complete.

Solo così sarà possibile evitare di cadere in futuro negli stessi errori commessi da Gia, perché molto presto dovremo affrontare in Atena questioni altrettanto decisive.

E’ giunto il momento di riqualificare i processi decisionali attraverso un confronto col sindacato serio e continuo, non frammentato ed episodico.

Le ristrutturazioni aziendali, i miglioramenti in campo tecnologico ed organizzativo, le prospettive occupazionali, vanno condivise preventivamente, senza escludere dalla discussione i lavoratori.

Per vincere le sfide che abbiamo davanti serve un coinvolgimento vero.

I prossimi mesi saranno decisivi per il futuro di Atena; lo sanno tutti che la concorrenza esterna farà del suo meglio per sottrarre altro terreno prezioso alle attività di questa ex azienda municipalizzata.

Atena è una realtà che sembra ingessata; pare non essere in grado di rinnovarsi profondamente come invece richiedono i tempi, puntando ad esempio sui lavoratori più motivati, accelerando i loro percorsi di carriera, acquisendo nuove professionalità e competenze o guardando a nuovi e più avanzati modelli di efficienza.

Abbiamo di fronte a noi problemi complessi, che in tempi di crisi andrebbero affrontati con ancora più determinazione, e invece passano mesi, anni, e sulle cose importanti ci sentiamo sempre rispondere nella stessa maniera: “non è questo il tavolo…, vediamo…, non sappiamo…, non ci sono le risorse…, non dipende da noi…, ecc.. Se andiamo avanti così saranno altre aziende a sostituirsi ad Atena e ad occupare il suo “storico ruolo” in terra vercellese.

Queste sono le questioni importanti sul tappeto, ma tutto tace, come le risposte per affrontare (e vincere) l'imminente “gara” per la distribuzione del gas.

Noi riteniamo che esistano ancora molte interessanti opportunità da cogliere, in diversi campi, come quelli dell’efficienza energetica, dell'ambiente, nuove sfide industriali o di nuovi servizi, ecc., ma ciò avverrà solo se riusciremo insieme ad innalzare le competenze, la competitività aziendale e a condividere proposte industriali innovative.

Desideriamo essere ascoltati prima che sia troppo tardi, perché i lavoratori e i vercellesi non meritano di essere ancora una volta defraudati da “logiche di sistema”, che hanno come unico scopo, l’ulteriore indebolimento del nostro tessuto economico e produttivo”.

p. Flaei Cisl e Fit Cisl

Tommaso Di Lauro e Antonio Santoro

Vercelli, 3 marzo 2014

 ***

Se ti piace VercelliOggi.it seguici anche su Facebook.

Clicca “mi piace” sulla nostra fan page: https://www.facebook.com/vercellioggifanpage?ref=hl

e offrici la Tua amicizia sulla pagina dei nostri Redattori: https://www.facebook.com/vercellioggi . Dialogheremo meglio e più tempestivamente; potremo ricevere le Tue osservazioni su ciò che scriviamo e pubblichiamo: è una cosa che ci aiuta molto a migliorare ancora la qualità del nostro servizio.

Per tenerci sempre in contatto, possiamo scambiarci opinioni nel nostro Gruppo Aperto, che è la grande “piazza” di Vercelli e provincia dove tutti possono incontrarsi per parlare dei momenti importanti della vita di ciascuno: lavoro, famiglia, sport, cultura, religione, tempo libero, politica.

Ecco dove siamo: https://www.facebook.com/groups/vercellioggi/

Ti aspettiamo e ricorda:

“mi piace” su            https://www.facebook.com/vercellioggifanpage?ref=hl

Amicizia su               https://www.facebook.com/vercellioggi

Gruppo aperto su     https://www.facebook.com/groups/vercellioggi/ .

***

 

NON SONO DISPONIBILI ALTRE IMMAGINI
CuneoOggi.it - Network © - Blog
Vercelli Oggi.it Sas Di G.Gabotto & C. - P.I. 02685460020- Direttore: Guido Gabotto
Numero telefonico unico, anche Whatsapp: 335 8457447
Mail: info@cuneooggi.it - Note Legali - Privacy
Supporto tecnologico: Etinet s.r.l - 12038 Savigliano (CN) - www.etinet.it