VercelliOggi.it
Il primo portale quotidiano della provincia di Cuneo
Meteo.it
Borsa Italiana
martedì 20 ottobre 2020 | Vai alla Prima Pagina
Il Santo del giorno
Cerco/Offro lavoro
PiemonteOggi.it
CasaleOggi.it
BiellaOggi.it
CuneoOggi.it
Dettaglio News
07/04/2012 - Vercelli Città - Pagine di Fede

VERCELLI - La processione delle Macchine offre una catechesi tutta cristocentrica di Padre Enrico Masseroni:"Gesù non è lo sconfitto dalla morte, ma è la sconfitta della morte" - Guarda il filmato integrale e le 160 foto in gallery

VERCELLI - La processione delle Macchine offre una catechesi tutta cristocentrica di Padre Enrico Masseroni:"Gesù non è lo sconfitto dalla morte, ma è la sconfitta della morte" - Guarda il filmato integrale e le 160 foto in gallery
L’Arcivescovo Masseroni

(Elisa Brasca) – Come ogni anno nella notte del Venerdi Santo è stata celebrata ieri sera 6 aprile dall’Arcivescovo Enrico Masseroni e dal Vicario Generale Don Cristiano Bodo la Processione delle Macchine che ha visto come inizio e fine del percorso la nostra meravigliosa Cattedrale Sant’Andrea.



La Processione ha raccolto in Cattedrale e lungo le vie cittadine una folla di fedeli che come ogni anni accorrono sempre numerosi. Le letture ed i canti delle Sorelle della Fraternità della Trasfigurazione hanno reso ancora più intensa la celebrazione  del Venerdì Santo.


 La città si è riunita in un solo cuore, in un solo sguardo, nelle mani giunte in preghiera che diventano un’esortazione a seguire la fede per tutti coloro che hanno perso la speranza e che vagano alla ricerca di se stessi.


Sono state importanti fonti di riflessione le parole dell’Arcivescovo Enrico Masseroni pronunciate al termine della Processione, quando ormai le Macchine poste sul sagrato vegliavano sulla Cattedrale : “ In questa sera il nostro sguardo pensoso si ferma sulla drammatica e suggestiva immagine di Gesu morto della Confraternita di San Giuseppe. Nella folla lungo il percorso, ancora una volta ho visto il volto di ogni età e soprattutto l’onda del segno di Croce che passava da una persona all’altra quasi ad esprimere il simbolo di una fede che attraversa i secoli, con le generazioni che vanno e vengono. Senza Croce non c’è speranza, senza Croce non c’è futuro. La morte è una sorta di crinale tra un passato e un futuro. I nostri pensieri vanno facilmente al passato, le nostre parole sono piene di ricordi e danno una sorte d’immortalità alle opere compiute. Si parla volentieri del passato, delle opere vissute,  anche se il tempo spegne a poco a poco i ricordi. La parola di Dio racconta il vissuto eterno, la fede fa breccia nell’eterno e fonda la speranza. Cristo risorto è la nostra felicità, la nostra vita. Il senso della nostra esistenza è la notte Pasquale, la domenica di Resurrezione. Buona Pasqua, Cristo  è Risorto.” 

All'interno della Cattedrale
All'interno della Cattedrale
La Processione lungo le vie cittadine
La Processione lungo le vie cittadine
Fedeli
Fedeli
Immagini dei fedeli
Immagini dei fedeli
il ritorno in Cattedrale
il ritorno in Cattedrale
Le sorelle della Fraternità della Trasfigurazione
Le sorelle della Fraternità della Trasfigurazione
L'Arcivescovo Enrico Masseroni
L'Arcivescovo Enrico Masseroni
Le autorità presenti
Le autorità presenti
CuneoOggi.it - Network © - Blog
Vercelli Oggi.it Sas Di G.Gabotto & C. - P.I. 02685460020- Direttore: Guido Gabotto
Numero telefonico unico, anche Whatsapp: 335 8457447
Mail: info@cuneooggi.it - Note Legali - Privacy
Supporto tecnologico: Etinet s.r.l - 12038 Savigliano (CN) - www.etinet.it