VercelliOggi.it
Il primo quotidiano on line della provincia di Vercelli
Meteo.it
Borsa Italiana
19 September 2018 | Vai alla Prima Pagina
Il Santo del giorno
Cerco/Offro lavoro
PiemonteOggi.it
CasaleOggi.it
BiellaOggi.it
CuneoOggi.it
Dettaglio News
17/01/2013 - Vercelli Città - Politica

VERCELLI - Società Futura rivolge 10 domande al Sindaco sulla posizione lavorativa di Paoletta Picco

VERCELLI - Società Futura rivolge 10 domande al Sindaco sulla posizione lavorativa di Paoletta Picco
Il Sindaco Andrea Corsaro e Francesca Lo Magno, con uno splendido doppio giro di perle nere e bianche
Il Movimento Civico “Società Futura” ha diramato il Comunicato stampa, che di seguito pubblichiamo integralmente, in cui si affronta un argomento da tempo sotto la lente di Dario Roasio e dei suoi colleghi: la posizione nell’organico del Comune di Vercelli della Prof. Paoletta Picco.

Sono dieci domande rivolte al Primo Cittadino ed ai componenti della Commissione d’esame, presieduta dall’allora Segretario generale del Comune, Francesca Lo Magno.

Ecco il testo del comunicato:

Comunicato stampa

Facendo riferimento ai contenuti degli articoli apparsi sul blog www.chefare.eu, la Presidenza di Società Futura intende porre al Sindaco Andrea Corsaro, alla Giunta del Comune di Vercelli ed al Provveditorato agli Studi di Vercelli, ognuno per le proprie competenze, le seguenti domande:

1. risponde ad un’esigenza reale la decisione della Giunta di dotare gli assessorati di organi di staff che neppure il Sindaco Corsaro utilizza per un Comune così piccolo come quello di Vercelli?

2. perché non si sono affidate le mansioni contenute nella delibera n. 7 del 30/06/2009 ad un dipendente comunale in forza presso l’assessorato, scelto fra i livelli più rispondenti e, sicuramente, più bassi di un D1?

3. perché non si è proceduto a nominare una commissione di esperti esterni, considerando che la professoressa Picco già intratteneva rapporti di lavoro e di conoscenza personale con i membri della commissione, visto il suo incarico prima presso la Provincia e poi proprio presso il Comune di Vercelli?

4. perché tra i requisiti per la partecipazione al concorso si è inserita l’iscrizione all’ordine dei giornalisti che, di fatto, ha consentito a pochissimi candidati di poter partecipare, limitando incredibilmente il numero di partecipanti?

5. perché si è deciso di attribuire punteggi così determinanti, per la valutazione complessiva, al fatto di aver prestato attività identiche presso altrepubbliche amministrazioni quando è noto che si tratta di possibilità offerte alle persone per conoscenza personale e per intuitu personae e non solo per meriti?

6. quel tipo di rapporto (incarico di consulenza esterna a persona individuata "intuito personae") può configurare un rapporto di lavoro reale tra la stessa persona e la pubblica amministrazione, così da poterlo utilizzare come titolo per ottenere punteggio in un concorso pubblico?

7. la professoressa Paoletta Picco, come Presidente di Vercelli e i suoi Eventi, poteva intrattenere rapporti contrattuali con la Giunti Gamm di Firenze?

8. come si è assicurata la segretezza delle domande di esame sino al momento dell’estrazione a sorte da parte dei candidati?

9. la professoressa Picco, insegnante di ruolo presso una scuola media superiore, poteva ricoprire gli incarichi presso la Provincia di Vercelli e presso il Comune di Vercelli?

10. che tipo di distacco o di permesso, ancora oggi, permette alla professoressa Picco di ricoprire il ruolo di “capo ufficio staff” dell’assessorato alla cultura del Comune di Vercelli?

Le domande riguardano il concorso svoltosi nell’ottobre 2010 e relativo all’assunzione presso il Comune di Vercelli di un capo staff per l’assessorato alla cultura del dottor Pier Giorgio Fossale.

Tutti gli atti in nostro possesso saranno consegnati come allegati ad un esposto per la Corte dei Conti della Regione Piemonte e saranno resi disponibili a tutti coloro che abbiano un interesse riconosciuto nel consultarli. A questo esposto seguirà quello riguardante l’Istituzione Vercelli e i suoi Eventi che, a nostro parere, presenta importanti criticità.

Attendiamo con fiducia le risposte da parte degli amministratori e del Provveditorato agli Studi di Vercelli.

Invitiamo, intanto, l’assessore Fossale a rassegnare le proprie dimissioni e, ringraziandola per ladisponibilità sempre dimostrata, suggeriamo alla professoressa Picco di tornare a formare giovani menti presso il Liceo Scientifico di Vercelli, rinunciando all’oneroso (soprattutto per il bilancio comunale) incarico presso il Comune di Vercelli.

Invitiamo, infine, i capigruppo consiliari e i singoli consiglieri, a contattarci per esaminare questo ed altri problemi sollevati in merito alla situazione del Comune, così da verificare la possibilità di discutere e concordare un’eventuale mozione di sfiducia neiconfronti del Sindaco avvocato Andrea Corsaro.

La Presidenza di Società Futura

NON SONO DISPONIBILI ALTRE IMMAGINI
CuneoOggi.it
Iscrizione R.O.C. n° 23836 - Data ultimo aggiornamento: 2 ottobre 2014 - Direttore responsabile: Guido Gabotto
Editrice: "PIEMONTE OGGI SRL" - P.I./C.F. 02547750022 - Via F. Petrarca 39 - Vercelli - Tel. 0161 502068 - Fax 0161 260982
Mail: info@biellaoggi.it - Note Legali - Privacy
Supporto tecnologico: Etinet s.a.s - 12038 Savigliano (CN) - www.etinet.it