VercelliOggi.it
Il primo portale quotidiano della provincia di Cuneo
Meteo.it
Borsa Italiana
giovedì 28 ottobre 2021 | Vai alla Prima Pagina
Il Santo del giorno
Cerco/Offro lavoro
PiemonteOggi.it
CasaleOggi.it
BiellaOggi.it
CuneoOggi.it
Dettaglio News
22/01/2019 - Vercelli Città - Economia

VERCELLI COME UNA LATRINA PER I RIFIUTI DI TORINO - L'area ex Polioli individuata per un macro impianto di Biogas da 105 mila tonnellate l'anno - Siano indicati senza 'se' e senza 'ma' i responsabili e chi sia stato connivente con questo scempio

VERCELLI COME UNA LATRINA PER I RIFIUTI DI TORINO - L'area ex Polioli individuata per un macro impianto di Biogas da 105 mila tonnellate l'anno - Siano indicati senza 'se' e senza 'ma' i responsabili e chi sia stato connivente con questo scempio

Hanno individuato Vercelli come luogo dove mandare la feccia di tutto il Piemonte e oltre.

 

Perché vorrebbero, qui a Vercelli, nell’area Polioli, fare un gigantesco impianto di compost, che produca biogas.

 

E’ lo stesso procedimento che emana, da San Nazzaro Sesia, gli effluvi che di tanto in tanto sentiamo.

 

Sono 105 mila tonnellate l’anno di “sghinga” che Iren manderà da Torino e Piemonte, alla Società Polioli Bioenergy srl.


E non solo dal Piemonte, anche dall'Emilia Romagna (Langhirano).


Insomma, ci hanno presi di mira: in nessun'altro Comune d'Italia si sarebbero resi lecito pensare una cosa del genere.



Ma andiamo con ordine.

 

Che qualcosa suonasse falso, quando hanno piantato quel totem pubblicitario in Piazza Cavour, si avvertiva chiaramente.

 

Con una mano “regalavano” (ce lo stiamo pagando tutto) l’albero simbolo del Natale Vercellese.

 

Con l’altra mano, il 21 dicembre scorso, consegnavano al Protocollo dell’Amministrazione Provinciale il fascicolo per iniziare l’iter autorizzativo che porta – tra le altre cose – alla valutazione di impatto ambientale.

 

***

Fin qui – si dirà – è una cosa che riguarda la srl Polioli Bionergy.

 

Che poi la Società pensi di avere come Cliente Iren, che a sua volta potrebbe mandare qui la sua sghinga, la feccia organica di tutto il Piemonte, è un fatto che riguarda le imprese.

***

Invece, pare di no.

 

Pare che questa aberrazione sia parte essenziale del nuovo Piano Industriale di Atena Asm.

 

Se così fosse, vorrebbe dire che i Consiglieri di Amministrazione di Atena Asm hanno avallato una ignominia di tale portata, che espone il concentrico urbano di Vercelli all’impatto con 105 mila tonnellate l’anno di sghinga che Iren ci manda.

 

Se così fosse vorrebbe dire che qualcuno in Comune ha avallato una coltellata di queste proporzioni alla città, alla qualità della vita degli abitanti, al valore degli immobili.

 

Se così fosse vorrebbe dire che il rapporto malato tra Vercelli e Iren sta diventando una pericolosa cancrena che in qualche modo deve essere affrontata come tale.

 

Se fosse vero che i Consiglieri di Amministrazione di Atena Asm nomintati dal Comune hanno approvato un Piano Industriale con dentro questa roba, occorrerebbero immediati, chiari, inequivocabili ed esemplari provvedimenti sanzionatori.

 

Se fosse vero che in Comune qualcuno ne fosse al corrente e che avesse accettato una cosa del genere a pochi mesi dalle elezioni, diverse ed amare sarebbero le considerazioni che potrebbero derivarne.

 

La prima: il potere di Iren sul Comune sarebbe ormai tale, che i propri affari conterebbero persino più della ovvia, anche se ipocrita, cautela degli interessi elettorali del Pd e della Giunta uscente.

 

La seconda: ormai – se fosse vero che il Comune era informato – saremmo ridotti alla stregua di vassalli.


La terza: persino il Pd potrebbe esserne stato all’oscuro, diventando così chiaro che ciò che pensa il partito a Vercelli è considerato meno di niente dalla Tecnocrazia torinese, che riconosce come interlocutore solo la Giunta.

***

Ora le speranze di Vercelli, che non può tollerare un affronto del genere, sono riposte nell’Amministrazione Provinciale, nell’Arpa e nell’Asl che fanno parte della Conferenza dei Servizi.

***

Ma sono riposte anche nei Consiglieri Comunali, che hanno tutti gli strumenti per fermare lo scempio.


Lo sdegno in città è unanime.


Non è troppo tardi.


NON SONO DISPONIBILI ALTRE IMMAGINI
CuneoOggi.it - Network © - Blog
Vercelli Oggi.it Sas Di G.Gabotto & C. - P.I. 02685460020- Direttore: Guido Gabotto
Numero telefonico unico, anche Whatsapp: 335 8457447
Mail: info@cuneooggi.it - Note Legali - Privacy
Supporto tecnologico: Etinet s.r.l - 12038 Savigliano (CN) - www.etinet.it