VercelliOggi.it
Il primo portale quotidiano della provincia di Cuneo
Meteo.it
Borsa Italiana
mercoledì 20 ottobre 2021 | Vai alla Prima Pagina
Il Santo del giorno
Cerco/Offro lavoro
PiemonteOggi.it
CasaleOggi.it
BiellaOggi.it
CuneoOggi.it
Dettaglio News
16/09/2021 - Vercelli - Cronaca

VERCELLI SALUTA IL TEN. COL. ANDREA RONCHEY - Cambio della guardia al Comando Provinciale dei Carabinieri - Esperienza tra le più positive in Via Salvatore Vinci, dai tempi del 'mitico Capitano'

VERCELLI SALUTA IL TEN. COL. ANDREA RONCHEY - Cambio della guardia al Comando Provinciale dei Carabinieri - Esperienza tra le più positive in Via Salvatore Vinci, dai tempi del 'mitico Capitano'
Tre momenti del percorso vercellese del Ten.Col. Andrea Ronchey

Arrivò a Vercelli il 21 settembre di quattro anni fa, proveniente da L’Aquila 

Così, allora (si può vedere il link qui sopra), si presentò ai Media vercellesi, suscitando subito simpatia e rivelando doti di comunicatore che avrebbero poi fatto sicuramente bene al rapporto tra Arma e cittadini.

Riproponiamo di seguito qualcuno dei servizi preparati da VercelliOggi.it da allora e fino ad oggi, quando saluta Vercelli per tornare a L’Aquila, destinato ad un Nucleo Interforze molto importante, come l’incarico che gli è affidato.

Servizi che l’hanno visto protagonista, ma senza protagonismi: vi si parla di operazioni particolarmente rilevanti, come quella che ha smantellato il “sistema Borgo d’Ale”, sui collaudi fasulli per i Luna Park.

Poi gli appuntamenti ricorrenti, come in occasione dell’Annuale dell’Arma e della Festa della Virgo Fidelis, il titolo con cui si venera la Beata Vergine Maria, scelto dall’Arma per onorare la propria Patrona.

Occasioni solenni, ma nel corso delle quali non è mai mancata una riflessione, puntuale, quanto ‘libera’ da formalismi, sui risultati operativi ottenuti dai Carabinieri di Vercelli, non meno che sui princìpi che governano il rapporto tra cittadino e Forze dell’Ordine: la sicurezza percepita è anche frutto di una relazione attenta e ricca di umanità, non solo di professionalità, come, da oltre 200 anni, uomini e donne dell’Arma sanno bene.

Pur essendo un intellettuale a tutto tondo, va ascritto a suo merito il fatto di non avere mai voluto ostentare una cultura evidentemente non improvvisata e che l'interlocutore non ha faticato a percepire: non ha mai ceduto, però, alla tentazione di sdottoreggiare.

Ecco, dunque, una piccola ‘antologia’ che consegna il servizio del Ten. Col. Ronchey ad una memoria grata tra i vercellesi per una delle esperienze più felici che abbiano caratterizzato Via Salvatore Vinci: inutile imbastire parallelismi, men che meno paragoni; forse qualche ricordo che, per chi scrive, risale all’indimenticato “mitico Capitano”, il Col. Enrico Barisone.

-     5 giugno 2018 -

-     21 novembre 2018 -

-     27 febbraio 2019 - 

-     5 giugno 2019 -

-     21 novembre 2019 -

-     29 dicembre 2019 -

-     6 giugno 2021 -

***

Il colonnello Andrea Ronchey, 53 anni, romano, lascia dunque la nostra città dove si è trovato “benissimo” con tanti cari ricordi e risultati importanti conseguiti dall’Arma (“Ma per merito dei miei uomini, che non finirò mai di ringraziare”, tiene a precisare).

La lascia dopo essersi integrato perfettamente nella nostra realtà, che ha imparato ad apprezzare in tutti i suoi aspetti, umani, sociali e culturali. “Avete un patrimonio storico e artistico invidiabile - ha detto nel commiato ai giornalisti, questa mattina alla caserma Gunu Gadu - che una persona come me, che arrivava da altre realtà, ha scoperto grazie alla passione che gli aveva trasmesso il padre, quella di essere curioso, di andare alla scoperta di ciò che di più prezioso custodisce una città ricca di storia, di arte e di tradizioni come la vostra”.

E alla domanda su quali siano stati gli eventi di cronaca che più gli sono rimasti impressi nell’ambito della sua attività a Vercelli, il colonnello Ronchey ha risposto di non amare le graduatorie dei fatti su cui i suoi uomini sono intervenuti.

“Io penso - ha detto - che il risultato più importante conseguito, ripeto, dai miei uomini, sia stato quello di essere riusciti a risolvere il 50 per cento dei casi delittuosi che hanno dovuto affrontare. Il cittadino vittima di un evento criminale ha avuto risposte dall’Arma, e questa è la cosa che più conta”.

Il colonnello Ronchey si è detto anche orgoglioso del lavoro svolto dai carabinieri in un ambito molto sentito da una popolazione anziana come quella vercellese e cioè la campagna per mettere in guardia la terza età vercellese dalle truffe ricorrenti: “Non ti conosco, e non ti apro”.

Campagna in cui l’Arma ha trovato piena collaborazione con i sindaci, che l’hanno sostenuta con tutto il loro impegno. Anche per questa ragione, prima di lasciare Vercelli, il comandante dei carabinieri e andato a ringraziarli personalmente.

Nei prossimi giorni, arriverà il successore. Il colonnello Ronchey non ne ha anticipato (correttamente) il nome, ma ha anticipato che si tratta di un ufficiale di grande esperienza e bravura, sperimentata in Valle d’Aosta.

NON SONO DISPONIBILI ALTRE IMMAGINI
CuneoOggi.it - Network © - Blog
Vercelli Oggi.it Sas Di G.Gabotto & C. - P.I. 02685460020- Direttore: Guido Gabotto
Numero telefonico unico, anche Whatsapp: 335 8457447
Mail: info@cuneooggi.it - Note Legali - Privacy
Supporto tecnologico: Etinet s.r.l - 12038 Savigliano (CN) - www.etinet.it