VercelliOggi.it
Il primo quotidiano on line della provincia di Vercelli
Meteo.it
Borsa Italiana
21 October 2018 | Vai alla Prima Pagina
Il Santo del giorno
Cerco/Offro lavoro
PiemonteOggi.it
CasaleOggi.it
BiellaOggi.it
CuneoOggi.it
Dettaglio News
02/06/2018 - Vercelli - Cronaca

VERCELLI, TANTA GENTE IN PIAZZA PER DIRE CHE L'ITALIA REPUBBLICANA E' SEMPRE NEL CUORE - Dai grandi a bambini, l'idea di un Paese amato come 'famiglia di famiglie'

VERCELLI, TANTA GENTE IN PIAZZA PER DIRE CHE L'ITALIA REPUBBLICANA E' SEMPRE NEL CUORE - Dai grandi a bambini, l'idea di un Paese amato come 'famiglia di famiglie'

A settant’anni dalla promulgazione della nostra Carta Costituzionale, a 72 anni dalla scelta referendaria con la quale il popolo italiano volle lo stato nascente della Repubblica, la festa del 2 giugno esercita sempre un fascino tutto proprio e particolare.

E’ come ricordarsi delle importanti ricorrenze della propria famiglia, a prescindere dalle maggiori o minori fortune che di generazione in generazione le famiglie possono conoscere, senza badare se tra i parenti ci sia quello ricco come quello povero, più o meno fortunato, in vista, affermato, stimato o – all’opposto – non manchi qualche pecora nera.

La famiglia è una ed è giusto amarla non certo in ragione dei propri guai, che nessuna umana costruzione può illudersi di scongiurare mai del tutto, ma nonostante i propri guai.

Qualche giorno fa chi scrive ebbe l’occasione di sentire enunciare questi pensieri da una persona che ricordava i trascorsi non sempre felici di propri familiari, concludendo tuttavia che nessuno dovesse essere e nemmeno sentirsi abbandonato, perché “la famiglia è questa”.

Pensare al Paese come ‘famiglia di famiglie’, alle Istituzioni come abitate da persone, piuttosto che identificate con gli involucri, talvolta maestosi, di mattoni e marmi ed oggi vetrocemento, non è una formula né retorica, né illusoriamente irenica.

E questa festa capace di richiamare sempre tanta gente, che ci piace identificare in questi due scatti, dice che l’amore del popolo per il Paese sia ancora oggi sincero, non sia venuto meno.

Ecco il primo scatto:

Una Signora “del popolo”, molto distinta, ma verosimilmente priva di incarichi e ruoli, è lì attenta ad ascoltare gli interventi ufficiali, a guardare la consegna di una copia della Costituzione ai ragazzi delle Scuole Superiori di Vercelli, da poco maggiorenni.

Anche, a vedere chi – quest’anno – sia insignito delle Onorificenze dell’Ordine ‘Al Merito della Repubblica Italiana’.

(In altro servizio la cronaca della giornata, con il filmato che ne ripropone una sintesi e la gallery fotografica).

L’altra immagine è questa:

 

L’immagine di bambini che sono contenti di essere qui per eseguire l’Inno di Mameli e che incominciano, con serietà ed interesse che si capisce sincero, ad assimilare non solo la nozione di un’identità nazionale, bensì l’idea che l’Italia sia il loro Paese: ed è questa l’idea che li accompagnerà poi per la vita.

A più tardi per i filmati e la gallery.

NON SONO DISPONIBILI ALTRE IMMAGINI
CuneoOggi.it
Iscrizione R.O.C. n° 23836 - Data ultimo aggiornamento: 2 ottobre 2014 - Direttore responsabile: Guido Gabotto
Editrice: "PIEMONTE OGGI SRL" - P.I./C.F. 02547750022 - Via F. Petrarca 39 - Vercelli - Tel. 0161 502068 - Fax 0161 260982
Mail: info@biellaoggi.it - Note Legali - Privacy
Supporto tecnologico: Etinet s.a.s - 12038 Savigliano (CN) - www.etinet.it