VercelliOggi.it
Il primo portale quotidiano della provincia di Cuneo
Meteo.it
Borsa Italiana
venerdì 25 settembre 2020 | Vai alla Prima Pagina
Il Santo del giorno
Cerco/Offro lavoro
PiemonteOggi.it
CasaleOggi.it
BiellaOggi.it
CuneoOggi.it
Dettaglio News
21/05/2017 - Cuneo - Cronaca

VIGILI DEL FUOCO - Dallo sciopero della fame ai sit in davanti alle Prefetture italiane

VIGILI DEL FUOCO - Dallo sciopero della fame ai sit in davanti  alle Prefetture italiane

I Pompieri Cuneesi, su iniziativa del CONAPO Sindacato autonomo Vigili del Fuoco si sono dati appuntamento in divisa, domani, lunedì 22 maggio dalle 10, davanti alla Prefettura locale dove  organizzeranno un sit-in di protesta.

Una protesta che avverrà in simultanea davanti a tutte le Prefetture d’Italia.

Durante la manifestazione, i Vigili del Fuoco chiederanno al Prefetto di Cuneo Dott. Giovanni  Russo, di farsi ambasciatore del malessere sofferto  dai Vigili nei confronti del Governo e del Ministro dell’Interno Minniti. “I Vigili del Fuoco sono sempre in prima linea contro ogni calamità e in difesa della sicurezza dei cittadini. Eppure, il trattamento retributivo e previdenziale che ricevono è di gran lunga inferiore rispetto a quello riservato a tutti gli altri Corpi di Polizia. Chi ci governa sembra continuare a fare orecchie da mercante senza mai trovare compiuta soluzione  al  problema  -spiega  Christian  Molfetta, Segretario Provinciale del CONAPO di Cuneo. Siamo il Corpo dello Stato meno retribuito e con meno tutele previdenziali. Abbiamo bisogno di certezze e pretendiamo che il nostro lavoro abbia gli  stessi  diritti degli altri colleghi in uniforme. Ecco perché abbiamo deciso di manifestare  il nostro malessere ed il nostro appoggio al nostro Segretario Generale Antonio Brizzi, da giorni in sciopero della fame a Roma per noi pompieri”.  

A manifestare in divisa davanti ai Palazzi di Governo ed in sciopero della fame dal 15 maggio scorso, è il Segretario Generale del CONAPO Antonio Brizzi. Indossa un cartello con la scritta “VERGOGNA” e le rivendicazioni per la categoria tra cui la

richiesta di porre fine alla disparità di trattamento in merito al trattamento retributivo e  previdenziale  rispetto  alle  altre  Forze  di  Polizia.  È intenzionato a proseguire la protesta fino al 23 c.m., giorno in cui il Consiglio dei Ministri con molta probabilità approverà il decreto sugli stanziamenti ai Vigili del Fuoco.

Lunedì 22 maggio, ciascun pompiere in  protesta esporrà un nastro  tricolore in segno di solidarietà  nei  confronti  del  Segretario  Generale Brizzi, lanciando così un forte messaggio al Governo: i Vigili del Fuoco sono stanchi di essere trattati  come un Corpo di serie B. Non chiedono privilegi ma la stessa dignità di trattamento al  pari degli altri Corpi dello Stato.

NON SONO DISPONIBILI ALTRE IMMAGINI
CuneoOggi.it - Network © - Blog
Vercelli Oggi.it Sas Di G.Gabotto & C. - P.I. 02685460020- Direttore: Guido Gabotto
Numero telefonico unico, anche Whatsapp: 335 8457447
Mail: info@cuneooggi.it - Note Legali - Privacy
Supporto tecnologico: Etinet s.r.l - 12038 Savigliano (CN) - www.etinet.it