VercelliOggi.it
Il primo portale quotidiano della provincia di Cuneo
Meteo.it
Borsa Italiana
24 May 2019 | Vai alla Prima Pagina
Il Santo del giorno
Cerco/Offro lavoro
PiemonteOggi.it
CasaleOggi.it
BiellaOggi.it
CuneoOggi.it
Video Notizie
25/04/2019 - UNA NUOVA CREDIBILITÀ DELL'ITALIA NEL MONDO - Alessandro Barbero per il 25 aprile
Vercelli ha risposto con entusiasmo all’invito rivolto dall’Anpi e dalla sua Presidente Elisabetta Dellavalle per una celebrazione dell’Anniversario della Liberazione ( 25 aprile 1945 ) affidata al rigore storico di un oratore d’eccezione, il Prof. Alessandro Barbero.

C’è bisogno di recuperare al rigore di cui è capace lo sguardo indagatore dello Storico la Liberazione d’Italia, la guerra civile che ha portato il Paese a recuperare credibilità e dignità anche nello scacchiere internazionale post bellico?

La risposta è evidentemente affermativa, anche perché questo crinale (la prospettiva scientifica, storica) è stretto ed impegnativo, ma aiuta a non scivolare nell’insidia di due opposte ridotte.

La prima è quella di una agiografia, ormai incapace di suscitare entusiasmo.

L’altra è quella – anche così – di lasciare che, al modo di un gas pervasivo e pericoloso, si insinui nelle coscienze una sorta di “negazionismo” delle ragioni morali che hanno motivato molti mesi di dolore.

Perché non esiste un dolore giusto, da contrapporre ad dolore ingiusto, nemmeno quando – anzi, soprattutto quando – è una guerra civile quella che insanguina e infligge ferite ad un Paese.

Ma esiste – questa è la sintesi della appassionata e lucida lezione di Barbero – un valore redentivo del dolore, che perciò estende la propria capacità di tradurre al futuro anche la temperie di un’ora irrorata di sangue, dicendo di un valore unitivo.

Unitivo di ceti sociali, unitivo di appartenenze diverse, unitivo, infine, anche della cesura sempre aperta, nel solco di quella grande discriminante che è – senza confusioni, né appiattimenti, né ireniche ragioni di una pacificazione possibile solo nel rigore della prospettiva storica – la separazione della parte dei vincitori, da quella dei vinti.

La prolusione di Alessandro Barbero sarà entro questa sera riprodotta, insieme all’intervento di Elisabetta Dellavalle ed a qualche scampolo di questa intensa mattinata, che ha fatto così bene a Vercelli, integrale in video su VercelliOggi.it.

Non sarebbe corretto esimersi dal rilevare come l’illustre Ospite abbia voluto essere presente per tutto il corso della manifestazione, incominciando con la S.Messa celebrata in S.Andrea, per poi giungere – dopo la deposizione delle corone al Monumento ai Caduti – al luogo dell’incontro.

Qui, al termine dell’intervento, si è seduto accanto a due testimoni di quel tempo, i partigiani Olga De Bianchi e Renato Giara, conversando con loro.