VercelliOggi.it
Il primo portale quotidiano della provincia di Cuneo
Meteo.it
Borsa Italiana
martedì 27 ottobre 2020 | Vai alla Prima Pagina
Il Santo del giorno
Cerco/Offro lavoro
PiemonteOggi.it
CasaleOggi.it
BiellaOggi.it
CuneoOggi.it
Video Notizie
11/10/2020 - LENTA DICE NO ALLA FUSIONE SALVAPOSTO - La parola ai cittadini / 1
Sabato 10 ottobre VercelliOggi.it è stato ospite dei cittadini di Lenta -

Da lunedì 12 ottobre tanti servizi, in vista del referendum dell'8 e 9 novembre, indetto dalla Regione Piemonte per sapere se gli Elettori di Lenta e di Gattinara sono d'accordo a procedere alla fusione per incorporazione del Comune di Lenta in quello di Gattinara -

Il rischio è alto: il comune di Lenta, che non ha debiti nè problemi, offre servizi adeguati alla propria popolazione, ha tanta gente che vuole impegnarsi per la comunità, rischia di scomparire, diventando una semplice Frazione del Comune maggiore, Gattinara -

Questo perchè, l'attuale Sindaco di Gattinara, che ha già amministrato per due mandati il proprio Comune, l'anno prossimo, 2021, quando si dovrà eleggere il nuovo Consiglio Comunale di Gattinara ed il nuovo Primo Cittadini, non potrebbe candidarsi di nuovo, se non fosse istituito, appunto, una Comune "nuovo", frutto della fusione dei due esistenti, ma "diverso" -

I cittadini di Lenta hanno già espresso, con una petizione firmata da più di 400 persone (su circa 800 residenti) una volontà chiara: non ne vogliono sapere -

Vogliono continuare a progettare da sè il proprio futuro -

Ma la domanda, implicita, ma non certo esclusa, nel quesito referendario, riguarda anche i cittadini di Gattinara: perchè imporre con la forza, contro la loro volontà, una decisione ai vicini di Lenta, umiliandoli come se abitassero una terra di conquista? -

Vale la pena di sacrificare la dignità di Lenta alla poltrona di un Sindaco a fine corsa? -

La risposta si può dare rispondendo al quesito referendario di novembre: NO -